Recensione Lenovo Tab P11: display 2K, chipset Qualcomm e memorie da 6/128 GB!

Lenovo Tab P11

Nonostante qualche anno fa si pensasse che il mondo dei tablet fosse destinato ad una lenta scomparsa, ad oggi risulta invece in forte espansione, soprattutto in un periodo come questo in cui la DaD e lo smartworking ne fanno sentire l'esigenza. Infatti, in quest'ultimo anno il mercato dei tablet sotto i 250 euro ha visto un boom di richieste, ma molto spesso con budget ristretti si rischia di prendere qualcosa che non duri a lungo.

Per questo motivo nella recensione di oggi abbiamo deciso di parlarvi di un dispositivo che gode dell'affidabilità di un grande brand ovvero il nuovo Lenovo Tab P11, anche conosciuto in Cina con il nome di Lenovo XiaoXin Pad 11.

Cosa può offrire? Un display 2K, tagli da 6/128 GB, Snapdragon 662 e veramente tanto altro ancora. Come si sarà comportato durante i nostri test? Non ci resta che scoprirlo all'interno della nostra recensione!

Recensione Lenovo Tab P11

Unboxing – Lenovo Tab P11

La confezione di vendita è realizzata in cartonato bianco e presenta delle scritte in cinesi dal momento che la nostra è la variante per il mercato cinese venduta da Banggood. Facciamo presente che, a parte le scritte in cinese sulla scatola e l'alimentatore con presa cinese (lo store dovrebbe inviarvi gratuitamente un adattatore EU), non troviamo alcuna differenza all'interno del software infatti sono presenti i servizi Google.

All'interno della confezione di vendita, dunque, troviamo la seguente dotazione:

  • Lenovo Tab P11;
  • alimentatore da 20W con presa cinese;
  • cavo dati USB – USB Type-C;
  • spillino per lo slot microSD;
  • manualistica.

Design e costruzione

Dal punto di vista del design devo dire che il Lenovo Tab P11 mi è piaciuto molto in quanto non presenta delle cornici troppo spesse, ha un corpo piuttosto fino e sul posteriore troviamo un'alternanza tra una finitura opaca e una “sandstone” che lo rendono elegante e dall'aspetto di fascia più alta.

Lenovo Tab P11

La scocca sembra essere realizzata in alluminio e policarbonato di buona fattura e in linea generale abbiamo una buona costruzione ed un peso ben bilanciato. Infatti, le dimensioni sono di 25.84 x 16.3 x 0.75 centimetri per un peso di 490 grammi.

Il Lenovo Tab P11 è pensato maggiormente per un utilizzo landscape (in orizzontale), in quanto troviamo i tasti di accensione e del volume negli angoli di sinistra, la fotocamera frontale sul profilo più lungo e dei pin magnetici sulla parte opposta per attaccarci una tastiera.

Lenovo Tab P11

A parte questi sul profilo destro troviamo l'ingresso USB Type-C e due speaker, a differenza del sinistro su cui sono situati solamente gli altri due speaker di sistema e il tasto power. Lo slot microSD, invece, lo possiamo trovare sul lato superiore.

Display

A bordo del Lenovo Tab P11 troviamo un display IPS da 11 pollici con risoluzione 2K (2000 x 1200 pixel), luminosità massima di 400 nits, densità di 220 PPI, screen-to-body ratio dell'85% e supporto alla Lenovo Precision Pen 2 che presenta 4.096 livelli di pressione.

Ci troviamo di fronte ad un pannello di ottima qualità caratterizzato da dei buonissimi colori, una definizione superiore a tanti competitor in questa fascia di prezzo, un contrasto equilibrato e una luminosità massima più che sufficiente anche in esterna sotto la luce diretta del sole. Peccato solo che il trattamento oleofobico non sia dei migliori.

Lenovo Tab P11

A parte quest'ultimo aspetto, stiamo parlando probabilmente di uno dei maggiori punti di forza del dispositivo, inoltre, attraverso le impostazioni potremo modificare la temperatura colore, impostare la dark mode, la modalità di protezione occhi o le gestures di navigazione. Inoltre, qualora acquistiate la Lenovo Pen potrete utilizzare il tablet anche per prendere appunti o per disegnare. In questo caso devo dire che la precisione è buona per un utilizzo basic, ma non potete aspettarvi miracoli o paragonarla a quella dei top di gamma.

Hardware e prestazioni

A muovere il Lenovo Tab P11 ci pensa un chipset Qualcomm Snapdragon 662, il quale è comprensivo di un processore octa-core con frequenza di clock massima di 2.3 GHz, accompagnato da 6 GB di RAM LPDDR4X e 128 GB di storage interno espandibile tramite microSD.

Nell'utilizzo quotidiano il tablet non è super scattante, ma fa bene il suo lavoro, in quanto vengono eseguite anche le operazioni più complesse senza particolari incertezze (ma con le sue tempistiche). Inoltre, avendo a disposizione l'integrazione con il pacchetto Office riuscirete a lavorare in scioltezza con Word, Excel e Power Point, soprattutto se gli collegherete una tastiera ed un mouse Bluetooth.

Proprio per quanto riguarda questo aspetto faccio presente che potremo collegare un hub USB Type-C con varie periferiche, in quel momento il dispositivo passerà in Modalità Operativa e l'interfaccia sarà più simile ad una UI Desktop.

Passando al gaming, con titoli più pesanti come PUBG la qualità non è alta e si potrà giocare solamente a dettagli medi, il che non è il massimo dal momento che abbiamo un display da 11 pollici, mentre nei titoli più leggeri la giocabilità e la qualità generale sono migliori. Più nel dettaglio mi riferisco a giochi come Brawl Stars, Clash Royale, Subway Surfers e simili.

Fotocamera

Solitamente i tablet Android, soprattutto se economici, non brillano nel comparto fotografico. Questo perché, a differenza degli smartphone, non sono pensati per immortalare scatti d'autore, ma per un funzionamento più pratico e funzionale come le videochiamate oppure la cattura di documenti, carte et similia.

Lenovo Tab P11

Il Lenovo Tab P11 ha una fotocamera da 13 mega-pixel con flash LED, la quale ci consente di effettuare scatti con una buona definizione, sebbene i colori siano meno saturi rispetto alla realtà e la gestione delle luci altalenante. La messa a fuoco è comunque rapida e nel complesso la fotocamera è ottima per lo scopo per la quale è pensata, un po' meno se volete scattare foto alla natura. Di sera la qualità cala inevitabilmente ed il rumore aumenta, inutile fare ulteriori considerazioni dal momento che non parliamo di uno smartphone.

Frontalmente invece troviamo un sensore da 8 mega-pixel che si comporta molto bene in condizioni di luminosità favorevole, infatti negli scatti mostra un buonissimo livello di dettaglio, peccato che la gestione delle luci non sia molto equilibrata.

Veniamo ai video, il Lenovo Tab P11 può registrare fino al Full HD a 30 fps e il sensore si comporta molto bene nelle videochiamate dal momento che la qualità risulterà piuttosto nitida con entrambi i sensori ed il microfono catturerà un buon audio.

Audio e connettività

Parto subito dall'audio perché lo reputo uno dei maggiori punti di forza del Lenovo Tab P11, in quanto sono presenti 4 speaker (2 per lato) Dolby Atmos che restituiscono un suono corposo, con un ottimo bilanciamento delle frequenze ed un volume elevato. Inoltre, sono presenti anche due microfoni che svolgono adeguatamente il loro lavoro catturando un audio pulito.

Inoltre, attraverso l'app pre-installata “Dolby Atmos” potrete equalizzare il suono a vostro piacimento e in base alla scena (film, musica, giochi ecc).

Per quanto concerne la connettività, il Lenovo Tab P11 possiede Wi-Fi Dual Band con tecnologia Wi-Fi 6, Bluetooth 5.1, GPS/A-GPS/GLONASS/Beidou, Radio FM e USB Type-C 2.0. In questo comparto il dispositivo si è sempre comportato bene e non ha mostrato incertezze, sebbene una Type-C con uscita video sarebbe stata ancora migliore, ma in fin dei conti abbiamo 11 pollici di display su cui poter lavorare, quindi va più che bene.

Software

Il Lenovo Tab P11 è basato su Android 10 con interfaccia praticamente stock e personalizzata solo in parte, con patch di sicurezza aggiornate al 5 Ottobre 2020 (siamo un po' in ritardo).

Come ho già detto in precedenza, la navigazione nella UI non è scattante come quella di un top di gamma, ma è perfettamente in linea con la sua fascia di prezzo e, in qualsiasi caso, riuscirete ad operare con serenità. Questo è dovuto al fatto che non ci sono particolari personalizzazioni ad appesantire il software.

Con gran piacere ho notato che sono preinstallate alcune app della suite Microsoft come Office e OneNote, oltre che l'app “Assistente” di Lenovo, Dolby Atmos, Kids Space di Google e Bamboo Paper e Squid per disegnare.

Per lo streaming abbiamo una certificazione Widevine L1, quindi sarà possibile fruire dei contenuti ad alta risoluzione, tuttavia sulla nostra unità dal Play Store è possibile installare solo Prime Video e SkyGO (parlando solo delle principali piattaforme), ma non Netflix e Disney+.

Per essere più precisi Netflix è pre-installata, ma l'app ci chiederà di essere aggiornata all'ultima versione e andando sul Play Store viene mostrata l'incompatibilità. In qualsiasi caso potrete scaricarla da APK Mirror.

Tuttavia facciamo presente che questo è valido solo per la variante cinese del tablet, in quanto per la variante venduta ufficialmente in Italia tramite i canali ufficiali tutto ciò non avviene e tutto fila liscio come l'olio.

Autonomia

Sotto la scocca del Lenovo Tab P11 troviamo un batteria da 7500 mAh, la quale ci consente di avere un'ottima autonomia. Infatti, con utilizzo medio/intenso in cui ho principalmente visto video, live streaming, navigato sul web e qualche social sono riuscito ad ottenere una media di circa 9 ore di schermo attivo e 2 giorni di utilizzo.

Ovviamente se usato con più parsimonia potrete arrivare fino a 3/4 giorni senza la necessità di ricaricarlo. A proposito di quest'ultima è presente il supporto alla ricarica rapida a 20W e potrete portarlo dallo 0 al 100% in circa 1 ora e 45 minuti.

Conclusioni – Lenovo Tab P11

Prima di tirare le somme parliamo del prezzo, infatti il Lenovo Tab P11 è disponibile su Bangood a 230 euro, ma grazie ai nostri codici sconto in passato lo abbiamo visto scendere fino ai 190 euro. Sinceramente penso che in questo range sia difficile trovare di meglio in quanto abbiamo un display 2K, un'ottima autonomia, un audio potente ed un bel design, oltre che delle prestazioni equilibrate.

Alle stesse cifre su Amazon si riescono ad acquistare tablet che sulla carta hanno caratteristiche decisamente inferiori. Mi sento di consigliarlo dunque a chiunque fosse alla ricerca di un dispositivo per la scuola o l'università o per chi fosse alla ricerca di un tablet da sfruttare per la visione di video o per qualche lavoro sul pacchetto Office.

N.B. Se non doveste visualizzare il box con codice o il link all'acquisto, vi consigliamo di disabilitare l'AdBlock.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .
Lydsto