Recensione Dreame T20 Pro: ci siamo arrivati, Dyson è stata superata

Vedete, è incredibile come nel mondo degli aspirapolvere ciclonici senza fili il tempo sembri passare più velocemente. Se fino a qualche tempo fa, le aziende cinesi erano come intrappolate in un buco nero dal quale non riuscivano a tirar fuori qualità e innovazioni, da circa un anno a questa parte i giochi sono cambiati tantissimo. E sono cambiati talmente tanto, che ormai la velocità di evoluzione dei vacuum cleaner wireless di aziende come Dreame è talmente veloce che, prima o poi, sarebbe dovuto arrivare il momento del sorpasso.

E mi riferisco al sorpasso con Dyson, azienda leader del settore, che da sempre ho ritenuto migliore rispetto alle proposte alternative delle aziende competitor. Fino ad oggi. Perché con la Dreame T20 Pro siamo giunti al punto di potervi consigliarne l'acquisto non solo per il prezzo più economico rispetto alla controparte inglese, ma anche per la qualità, per la potenza e per la miriade di accessori inclusi nella confezione.

Ebbene, ricordate la nostra recensione della Dreame T20? Ecco, è come se quelli di Dreame abbiano ascoltato tutte le nostre critiche, ne abbiano fatto tesoro, ed abbiano prodotto un aspirapolvere ciclonico senza fili quasi perfetto, a cui non manca davvero nulla.

Recensione Dreame T20 Pro

Contenuto della confezione

Arrivo dritto al punto: la prima cosa che mi sono chiesto quando ho aperto la confezione della Dreame T20 Pro, è come cavolo siano riusciti ad inserire tutti questi accessori in una confezione standard. Perché nonostante le dimensioni della scatola del nuovo aspirapolvere ciclonico senza fili siano conformi a quelle della stragrande maggioranza dei modelli in circolazione, il suo interno è pieno zeppo di accessori, compresa una batteria di riserva, un adattatore per ricaricarla in maniera del tutto autonoma dall'aspirapolvere, e ben due spazzole motorizzate di dimensioni standard, una delle quali può anche sfruttare un accessorio (anch'esso incluso nella confezione) con il quale lavare i pavimenti.

All'interno della confezione del Dreame T20 Pro troviamo:

  • Aspirapolvere ciclonico;
  • tubo in metallo;
  • spazzola motorizzata intelligente;
  • spazzola motorizzata morbida a rullo;
  • serbatoio dell'acqua;
  • panno lavapavimenti;
  • mini spazzola motorizzata anti acaro;
  • tubo flessibile elasticizzato;
  • ugello per fessure;
  • ugello con spazzola 2 in 1;
  • supporto per ricarica a muro;
  • adattatore per ricarica batteria;
  • due batterie ricaricabili;
  • caricabatterie;
  • manualistica in italiano.

Design e materiali

Così come abbiamo visto nella T20, design e materiali della Dreame T20 Pro sono di ottima qualità. Il nuovo aspirapolvere continua ad essere caratterizzato da uno stile minimalista, con materiali solidi e ben rifiniti e lontano anni luce dal touch and feel di prodotto cinese. Insomma, è un prodotto premium in tutti i suoi aspetti, e lo si nota fin dal primo approccio con il dispositivo. Il materiale dominante è il policarbonato, e tutta la struttura è di colore grigio, eccetto il tubo che si utilizzerà per pulire il pavimento (che è e la zona posteriore dove è stato inserito un display OLED a colori sul quale si potranno visualizzare le principali funzionalità relative all'aspirazione, alla batteria e alla ricarica e che può essere impostato anche nella lingua italiana.

Il peso della sola unità centrale è piuttosto contenuto, siamo intorno agli 1.7 Kg, e gli agganci per i diversi accessori risultano sempre saldamente fissati all'aspirapolvere: per agganciarli e sganciarli c'è un meccanismo di blocco morbido e preciso, che semplifica al massimo tutto il processo.

E altrettanto semplice è il sistema di sgancio della batteria, con il quale si potrà sostituire molto velocemente la fonte di alimentazione dell'aspirapolvere in modo da utilizzare la seconda batteria inclusa nella confezione e continuare a pulire casa qualora la prima dovesse scaricarsi.

E considerando che nel supporto a parete è possibile ricaricare una batteria in maniera del tutto indipendente dall'unità ciclonica che, nel contempo, si potrà anche utilizzare, è quasi superfluo dire che si tratta di una comodità non da poco che praticamente raddoppia l'autonomia di funzionamento dell'aspirapolvere.

Il grilletto è di tipo classico, basta premerlo per dar via al processo di aspirazione, ma in prossimità del display posteriore è stato inserito anche un tasto dedicato alla funzionalità “Hold” che permetterà di aspirare senza dover tenere premuto per tutto il tempo il grilletto: una volta avviato il prodotto basterà premere il tasto con il lucchetto posizionato nella zona superiore dello schermo.

Il contenitore dello sporco invece è sempre il solito, ed è caratterizzato dalla tipica apertura verso il basso. Una scelta che bisognerà imparare a maneggiare con destrezza, per evitare che lo sporco cada sulle mani in fase di pulizia. Tutto il sistema di filtri HEPA, inoltre, può essere smontato e lavato sotto l'acqua corrente purché si faccia molta attenzione all'asciugatura: l'azienda consiglia di lasciare asciugare tutti i componenti per almeno 24 ore dopo il lavaggio.

Scheda tecnica – Dreame T20 Pro

Ecco le caratteristiche complete del Dreame T20 Pro:

  • Giri motore: 125.000 al minuto;
  • Potenza aspirazione: 25.000 Pa / 150 Aw;
  • Potenza nominale motore: 450w;
  • Rumorosità: max. 84 dB;
  • Dimensioni: 126,5 x 25,5 cm;
  • Capienza contenitore: 0.6 L;
  • Batteria: 2600 mAh sostituibile;
  • Tempo di ricarica: 4 ore (circa).

Potenza d'aspirazione e funzionamento

Ad animare la Dreame T20 Pro c'è un motore brushless da 450w a 125.000 giri al minuto in grado di garantire una potenza d'aspirazione di 25.000 Pa o 150 Aw. E indifferentemente dall'unita di misura, c'è un particolare che bisogna tenere bene a mente quando si acquista questo aspirapolvere senza fili cinese: ha la stessa identica potenza del Dyson V11, e proprio come il top di gamma inglese è in grado di riconoscere le superfici su cui aspira, ma di questo ne parliamo dopo.

Le modalità di funzionamento sono 3 e variano, oltre che alla potenza, anche la durata della batteria (della quale parleremo a fondo tra poco).

  • Modalità Eco: è consigliabile se si utilizza l'aspirapolvere tutti i giorni e in ambienti in cui lo sporco è leggero o di poco spessore.
  • Modalità media: più che sufficiente per la pulizia giornaliera. Questa modalità è un buon compromesso tra autonomia e potenza;
  • Modalità Turbo: aspira qualsiasi cosa trovi davanti, che siano cereali, che sia terriccio o ancora zucchero e farina.

Il riconoscimento delle superfici è sempre attivo, indipendentemente dalla modalità di aspirazione che si sta utilizzando, ma si può utilizzare solo con una delle due spazzole motorizzate (cioè con quella che non è pensata anche per il lavaggio dei pavimenti): he si stia utilizzando l'aspirapolvere ciclonico nella modalità media o nella bassa, la tecnologia di Dreame riconoscerà la superficie sulla quale è al lavoro ed adatterà la potenza di aspirazione e la velocità di rotazione nella spazzola, che si può riconoscere dalla scritta “Smart Adaptive”.

Inutile sottolineare che con la Dreame T20 Pro non ci sarà alcuna superficie sulla quale non si aspirerà lo sporco in maniera ottimale, ma quel quid in più è dato dall'adattatore con il quale si potranno lavare contemporaneamente i pavimenti. È un contenitore d'acqua che segue il concetto visto nei robot lavapavimenti: si inserisce l'acqua ed eventualmente un detergente non schiumoso, e il sistema di ugelli la distribuirà in maniera costante nel corso della pulizia, garantendo una lucidatura ottimale grazie al piccolo panno mop incluso. Sul contenitore è anche presente un piccolo switch meccanico, con il quale si potrà attivare o disattivare la distribuzione dell'acqua.

Ottima la manovrabilità, che viene agevolata anche dalla spazzola motorizzata che “alleggerisce” il lavoro a chi sta pulendo. In quanto a comodità siamo quindi al top: la Dreame T20 Pro è l'unico modello che, fino ad oggi, può reggere il paragone con la maneggevolezza del Roborock H6 Adapt, anche se va sottolineato che utilizzando la spazzola motorizzata con rullo morbido, si potrebbe avvertire una “spinta anteriore” piuttosto marcata, dovuta al maggiore attrito del materiale sul pavimento.

Ottima anche l'aspirazione sui tappeti, ed è in questo che la Dreame T20 Pro tutti i modelli precedenti dell'azienda e si mette allo stesso livello del Torque Drive della Dyson V11: la spazzola si impiglia difficilmente e la pulizia viene eseguita profondamente. Ottimo lavoro.

Nella confezione poi, è presente la tipica spazzola anti-acaro, che è di dimensioni più piccole ed è perfetta per divani e letti ad esempio, oppure una bocchetta rigida rettangolare con la quale si potranno aspirare ad esempio le ragnatele (e che integra anche una piccola spazzola estendibile), oppure un altro accessorio a spazzola che sarà comodissimo per togliere la polvere su mobili e superfici più piccole. Insomma, stiamo parlando probabilmente dell'aspirapolvere cinese più completo in commercio, ed il numero di accessori inclusi nella confezione, lo rendono praticamente adatto a qualsiasi esigenza.

Autonomia della batteria – Xiaomi Dreame T20 Pro

La batteria è sempre stato il vero tallone d'Achille degli aspirapolvere ciclonici senza fili. E nella Dreame T20 Pro continua ad essere così: l'ultimo prodotto dell'azienda cinese utilizza un pacco batteria da 2600 mAh, che è in grado di garantire un'autonomia leggermente inferiore rispetto alla T20. E considerando che il motore è praticamente lo stesso, questa discrepanza potrebbe dipendere dai 100 mAh in meno: la T20 ha una batteria da 2700 mAh.

La realtà dei fatti però, è che in modalità eco, sono riuscito ad utilizzare l'aspirapolvere per circa 67 minuti senza mai ricaricare, tempi che scendono a 26 minuti in modalità Media e a circa 9 minuti in modalità turbo. Bene, ora però prendete questi tempi e moltiplicateli per due, perché è qui che entra in gioco la seconda batteria inclusa nella confezione, che raddoppia l'autonomia di utilizzo dell'aspirapolvere.

Continuano ad essere piuttosto lenti i tempi di ricarica: per una carica completa, dallo 0% al 100% di batteria, saranno necessarie circa 4 ore.

Prezzo di vendita e considerazioni

Il prezzo della Xiaomi Dreame T20 Pro è di 459 euro, ma vi consiglio di tenere sempre sotto controllo eventuali coupon (che trovate in basso) con i quali aggiorneremo in tempo reale tutte le offerte disponibili. Ad ogni modo, anche a prezzo pieno, sono più che convinto di potervi dire una cosa: acquistatela, se vi serve un aspirapolvere nuovo.

E fatelo con la consapevolezza che si tratta di uno dei modelli più completi in circolazione, e che è altrettanto potente quanto la Dyson V11. Ha poi una miriade di accessori, riesce a riconoscere le superfici su cui aspira, può anche lavare i pavimenti ed ha due batterie con ricarica indipendente. Insomma, con una spesa molto più contenuta rispetto a quella del Dyson V11, ci si porta a casa un prodotto della stessa potenza ma molto più completo e versatile. Il sorpasso è stato fatto, e Dyson è rimasta indietro.


N.B. Se non doveste visualizzare il box con codice o il link all'acquisto, vi consigliamo di disabilitare l'AdBlock.

Ultimo aggiornamento il 22/10/2021 21:05
⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .