OnePlus e ColorOS 11: ufficiale lo switch alla UI OPPO, ma c’è un vantaggio

oneplus 9 pro coloros 11
Oclean

Sebbene siano due brand che hanno sempre provato a darsi una propria identità ben definita, OPPO e OnePlus finiscono spesso per coincidere e ritrovarsi insieme nelle stesse faccende. Per questo, il dubbio che un giorno sugli smartphone OnePlus possa tornare la ColorOS è concreto, sebbene abbia elementi ancora prematuri.

Aggiornamento 24/03: dopo la conferma ufficiale, scopriamo un nuovo dettaglio per l'utilizzo della ColorOS sugli smartphone OnePlus. Trovate tutti i dettagli a fine articolo.

OnePlus: il ritorno della ColorOS è qualcosa di possibile, ma bisogna andare per gradi

oneplus coloros

Ad accendere la lampadina sulla questione ci ha pensato Digital Chat Station su Weibo, che ha sollecitato gli utenti parlando dell'eventuale passaggio (di nuovo) dell'interfaccia di OPPO sugli smartphone del brand “cugino” e collega nell'universo Ouga, come accaduto agli albori con il OnePlus One in Cina, prima dell'avvento di HydrogenOS. Come prevedibile, è un ragionamento possibile ma le stesse possibilità sono relativamente basse.

Questo perché unire i due team (si parla più che altro di HydrogenOS) potrebbe essere problematico, soprattutto in tempi brevi. Nonostante infatti i team di Ricerca e Sviluppo di OPPO e OnePlus sono ormai una cosa sola, rivedere tutto verso il brand produttore della serie Find sarebbe avventato, almeno all'inizio. Quindi è possibile che la serie 9 di OnePlus manterrà il duo OxygenOS/HydrogenOS, ma in futuro il software potrebbe includere gradualmente delle funzioni della ColorOS che non escluderebbe quindi un'eventuale fusione.

Fine della HydrogenOS, parte la transizione alla ColorOS 11 | Aggiornamento 17/03

Che la ColorOS potesse diventare l'interfaccia di OnePlus sembrava quasi fanta-tecnologia. Ed invece sembra proprio che diventerà una realtà molto concreta. A confermarlo ci pensa lo stesso team cinese, confermando ufficialmente che sarà interrotto lo sviluppo della HydrogenOS. L'annuncio è comparso nel gruppo ufficiale QQ:

Ciao a tutti! Dal suo rilascio ufficiale, HydrogenOS ha ricevuto un forte sostegno e amore. HydrogenOS ha trascorso innumerevoli giorni felici con noi e apprezziamo sinceramente il vostro supporto e aiuto! Esprimiamo il nostro profondo rammarico e ci scusiamo per l'inconveniente causato dall'arresto di HydrogenOS! In questo momento siamo del vostro stesso umore. Nessuna parola può esprimere le nostre scuse di cuore. Il sito HydrogenOS verrà chiuso il 24 marzo. I server chiuderanno dall'1 aprile. Attendiamo sinceramente il vostro continuo supporto e attenzione al nostro sistema ColorOS 11 con tecnologia Ouga. Vi invitiamo gentilmente a provare!”

Gli smartphone OnePlus in Cina sarebbero così pronti alla transizione alla ColorOS 11. Inoltre, sul gruppo QQ viene segnalato che inizieranno ad essere venduti anche negli OPPO Store in Cina. Data la vicinanza delle succitate date, viene da pensare che la serie OnePlus 9 avrà direttamente la UI OPPO. Le reazioni degli utenti cinesi si sono prontamente polarizzate. C'è chi gradisce l'utilizzo di una ColorOS meglio localizzata per la Cina. Ma c'è anche chi vede in questo cambiamento un passo indietro sotto il profilo dell'indipendenza software. Anche perché bisognerà capire se la UI adottata sui prossimi OnePlus cinesi sarà la stessa della ColorOS o se verrà mantenuta la stessa skin di OnePlus.

Per noi utenti Global, almeno per il momento, non sono previsti cambiamenti. Ecco quanto dichiarato dal team OnePlus: “Al momento non abbiamo aggiornamenti su HydrogenOS da condividere, ma possiamo confermare che OxygenOS rimane il nostro sistema operativo per tutti i dispositivi globali“. Non ci resta che attendere notizie più precise, sia per la Cina che per il resto del mondo.

OnePlus 9 avrà la ColorOS 11 | Aggiornamento 19/03

Più passano i giorni, più vediamo confermato l'abbandono della HydrogenOS in favore della ColorOS 11 di OPPO. A ribadire questa transizione nel software ci sono delle foto dal vivo di OnePlus 9, catturato con a bordo proprio l'interfaccia della compagnia gemellata.

È sempre più probabile, quindi, che già con la serie OnePlus 9 avverrà il passaggio di mano della UI fra OnePlus ed OPPO. Ci teniamo nuovamente a ribadire che questo cambiamento riguarderà soltanto la Cina.

Confermato ufficialmente lo switch | Aggiornamento 22/03

Come prevedibile, a poche ore dalla presentazione è arrivata la conferma del passaggio di mano per la parte software di OnePlus. La conferma è arrivata da parte di Gary C., product lead dell'azienda, confermando che i dispositivi in Cina utilizzeranno una versione personalizzata della ColorOS 11.

Si tratterà di una versione appositamente pensata per gli smartphone OnePlus e la transizione partirà ufficialmente con la nuova serie OnePlus 9. Nel mentre, i modelli passati con HydrogenOS continueranno ad essere aggiornati per il tempo che gli rimane. Inoltre, anche i possessori della serie cinese OnePlus 8 potranno installare manualmente la ColorOS 11. Per i modelli Global, invece, la OxygenOS rimarrà la UI pre-installata.

Ecco quali modelli OnePlus saranno aggiornati alla ColorOS 11

In seguito alla presentazione della serie OnePlus 9, il team software ha rivelato la lista dei modelli che saranno aggiornati alla ColorOS 11.2. L'elenco comprende i seguenti smartphone:

  • OnePlus 8T, 8, 8 Pro, 7T, 7T Pro, 7, 7 Pro

Niente da fare per la serie Nord, ma è normale, dato che quei modelli non sono venduti in Cina.

ColorOS sì, ma si può fare il root | Aggiornamento 24/03

Se conoscete già la ColorOS, allora forse saprete che OPPO è molto restrittiva quando si parla di modifiche software. Assieme a Huawei, è una delle aziende che più limita le operazioni di modding sui propri smartphone. Ed infatti vi sarete accorti che su GizChina non vi parliamo mai di custom ROM o procedure simili, in quanto la community di modding OPPO è praticamente inesistente. Fortunatamente per gli utenti OnePlus, la compagnia di Carl Pei ha ben pensato di bypassare uno di questi paletti.

Ed infatti sugli smartphone OnePlus con ColorOS sarà comunque possibile ottenere i permessi di root senza invalidare la garanzia. La società ha voluto mantenere un minimo viva la propria vena “smanettona” che la contraddistingue sin dalla sua nascita. Un vantaggio considerevole, se si pensa che sia OPPO che Realme hanno politiche opposte quando si parla di garanzia.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .

AnyCubic