Xiaomi Mi 11 Global è meno potente di Mi 11 China: vedere per credere

xiaomi mi 11 global vs china

Xiaomi Mi 11 non è più un'esclusiva della Cina, essendo stato presentato ufficialmente anche sul mercato Global (Italia compresa). Sono lontani i tempi in cui era strettamente necessario affidarsi al mercato del reselling per accaparrarsi l'ultimo top di gamma di casa Xiaomi. Purtroppo il lancio di Mi 11 in occidente è stato accompagnato da un certo malcontento per la decisione di non accompagnarlo dallo stesso quantitativo di novità. La più banale è la mancanza della funzione di misurazione cardiaca del sensore ID, che verrà però aggiunta successivamente. Ma ci sono limiti ben più impattanti sull'esperienza quotidiana, in particolar modo riguardanti le performance.

Questo test Antutu dimostra i limiti della MIUI 12 Global su Xiaomi Mi 11

Lo youtuber Frankie Tech ha ben pensato di mettere a confronto due unità di Xiaomi Mi 11, una con MIUI 12 Global, una con MIUI 12 China, per vedere le differenze prestazionali. E quale miglior modo di testare la forza bruta di un telefono se non con un test Antutu? Anche perché un test del genere è l'ideale per confrontare due smartphone sullo stesso campo, in questo caso la massima potenza per CPU, GPU, memorie e UX. E il risultato potrebbe lasciarvi l'amaro in bocca.

Inutile dire che Xiaomi Mi 11 Global e China hanno le stesse identiche specifiche. Snapdragon 888, Adreno 660, RAM LPDDR5 e memoria UFS 3.1, display Quad HD+ a 120 Hz e così via. Nonostante ciò, il punteggio ottenuto su Antutu non ci racconta la stessa storia. In modo da avere una panoramica quanto più completa, Frankie ha eseguito 4 test Antutu di seguito e ha monitorato le temperature.

Ecco i risultati specifici ottenuti fra i quattro test eseguiti:

  • Mi 11 China
    1. 701.947 – 43° C
    2. 681.618 (-2,9%) – 43° C
    3. 669.920 (-1,7%) – 55° C
    4. 630.620 (-5,9%) – 53° C
  • Mi 11 Global
    1. 685.032 – 47° C
    2. 659.491 (-3,7%) – 47° C
    3. 625.195 (-5,2%) – 50° C
    4. 609.787 (-2,5%) – 50° C

La prima cosa che notiamo è che Xiaomi Mi 11 Global ha meno prestazioni di picco rispetto alla variante China, con una media del -3,8% fra le due. Una differenza non certamente sostanziale, ma che è comunque “anomala”, dato che stiamo parlando di due telefoni dall'hardware identico. Nei test successivi si nota come il thermal throttling sia inizialmente peggiore sul Global, mentre su quello China peggiori all'ultimo giro. Più in generale, le temperature sono mediamente maggiori su Mi 11 Global, mentre sul China tendono a peggiorare dopo un po' che lo si stressa.

Da segnalare che, dopo il second test ed il raggiungimento dei 50° C, Mi 11 diminuisce in automatico la luminosità del display. Probabilmente si tratta di un sistema di salvaguardia automatica nel caso in cui le temperature raggiungano livelli ritenuti troppo elevati per mantenere la luminosità al massimo. In termini di batteria, i quattro test hanno comportato un calo del -21% per Mi 11 China e -22% per il Global, pertanto senza grandi differenze.

Xiaomi Mi 11 Global vs China: questione di software

Sembra, quindi, che queste differenze siano da attribuire al differente software. Su uno abbiamo la MIUI 12 Global che, a differenza della China, ha dalla sua framework e servizi Google che lavorano in background e probabilmente consumano un minimo di risorse. Se sia questo l'ago della bilancia, però, è tutto da dimostrare. Anche perché Mi 11 China ha già ricevuto qualche aggiornamento, mentre Mi 11 Global soltanto uno: vedremo se nelle prossime settimane la situazione verrà pareggiata.

Una differenza sostanzialmente marginale ma che potrebbe far storcere il naso a qualcuno. Anche perché la disparità di software non si conclude qui: basti vedere la MIUI 12.5 Global e le sue diverse mancanze. In tutto ciò, è incredibile pensare che uno Xiaomi Mi 10 overclockato sia in grado di ottenere un punteggio Antutu migliore di Mi 11.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .