Recensione Chuwi HiPad Plus: assomiglia ad un tablet più noto, ma costa meno di 250 euro

chuwi hipad plus

Verso quale destino andrà incontro il mondo dei tablet? Ancora non lo sappiamo ma, in ambito Android, tale mercato sembra non promettere molto bene. Nonostante questo, però, tanti brand di stampo asiatico continuano a sfornare nuovi prodotti in tal senso, alcuni dei quali molto più interessanti di altri. Per quanto, infatti, spesso ci si sforzi di voler scindere una volta per tutte il mondo tecnologico cinese da quello americano, rappresentato principalmente da Apple, non sempre è così facile. Chuwi HiPad Plus, dunque, è proprio uno di quei dispositivi che, più di tutti, mette a dura prova questo dualismo. Assomiglia in ogni sua parte ad un iPad Air di nuova generazione ma, nonostante questo, è davvero bello. Ci sarà anche dell'altro oltre ad una somiglianza dal punto di vista estetico? Volete saperne di più? Non vi resta che restare sintonizzati sulla nostra recensione completa.

Recensione Chuwi HiPad Plus

Unboxing

Dalla confezione non è possibile scorgere alcun particolare di questo prodotto, dato che non sono riportate né immagini, né specifiche tecniche di rilievo. All'interno della scatola, però, troviamo:

  • Chuwi HiPad Plus;
  • cavo USB/USB Type-C;
  • alimentatore da parete, con presa europea;
  • breve manuale delle istruzioni;
  • certificato di garanzia.

Design & Materiali

Come su un tablet in particolare prodotto dall'azienda di Cupertino, anche in questo caso la scocca unibody di Chuwi HiPad Plus è realizzata in alluminio. Non mi sarei aspettato sinceramente una qualità simile, ma stavolta il brand cinese si è davvero superato sotto questo aspetto. Ogni singolo lato è perfettamente riprodotto, senza alcun difetto, e questa non è assolutamente una cosa da poco. Al tatto, infatti, si capisce subito di trovarsi di fronte ad un prodotto premium o che, perlomeno, vuole essere classificato come tale. Chuwi, dunque, ha colpito nel segno presentando un dispositivo solido, senza alcuno scricchiolio e con un assembleggio degno di nota. Non è, in ogni caso, il prodotto più tascabile che si possa trovare in questa categoria, pesando circa 500 grammi e mostrando un display da ben 11″. Da notare, però, come l'azienda abbia lavorato molto sul dispositivo, racchiudendo il tutto all'interno di una scocca spessa solo 6,9 mm.

chuwi hipad plus

Non posso darvi conto di tutte le specifiche tecniche di questo modello, perché nel momento in cui ne sto parlando ancora non è stato lanciato ufficialmente sul mercato. Alcuni dettagli, quindi, non sono presenti sul sito ufficiale di Chuwi. Malgrado questo, però, posso dirvi che lungo il frame laterale destro trovano sede i tasti del bilanciere del volume e quello che potremmo considerare, forse, il microfono principale. Superiormente, invece, potrebbero risiedere altri due microfoni, utilizzati probabilmente per la soppressione dei rumori ambientali. Sulla sinistra, poi, abbiamo lo slot per la microSD. Come avrete potuto notare, inoltre, frame destro e sinistro sono caratterizzati dalla presenza di ben 4 speaker. Non fatevi ingannare dalle apparenze, però, perché solo da quelli inferiori esce effettivamente l'audio.

Sul retro restano il sensore fotografico principale, che sporge di un buon millimetro rispetto al profilo del device, ed i pin magnetici grazie al quale collegare, probabilmente, una tastiera.

Display

Non capita spesso che su un tablet di questo tipo venga montato un display LCD IPS 2K (2.176 x 1.600 pixel) da 11″, con rapporto di forma in 4:3 e densità di 245 PPI. Quasi tutto quello che serve, quindi, per renderlo il prodotto perfetto per la multimedialità. Devo dire, infatti, che i colori sono molto accesi e ricchi di contrasto. Buona anche la luminosità massima, che in esterna aiuta parecchio nelle situazioni di luce più difficili. Qui, però, devo dire che il sensore che regola automaticamente questo parametro non è sempre preciso. Di sera, ad esempio, tende a sparare un po' troppo la luminosità del display.

chuwi hipad plus

Sono rimasto soddisfatto delle performance restituite dal touchscreen, sempre preciso e reattivo in ogni situazione. Il display, però, sembra non essere stato quasi dotato di alcun trattamento oleofobico, dato che dopo poco il vetro frontale si riempie completamente di impronte. Una delle parti più caratteristiche del prodotto, come avrete intuito, sono le cornici laterali piuttosto ridotte. Malgrado questo, non tutto è omogeneo, dato che due lati presentano una superficie leggermente più ampia degli altri.

chuwi hipad plus

Hardware & Performance

Chuwi HiPad Plus propone un SoC Mediatek MT8183, dunque una CPU octa-core con 4 x ARM Cortex-A73 da 2,0GHz + 4 x ARM Cortex-A53 da 2,0GHz. Non siamo in presenza, quindi, di una componente hardware di fascia bassissima. A coadiuvare il tutto, poi, troviamo 4 GB di RAM LPDDR4X e 128 GB di memoria interna eMMC 5.1. Vi segnalo, inoltre, che qui trova spazio una GPU Mali-G72 da 800MHz.

chuwi hipad plus

Molto spesso le differenze maggiori tra un prodotto e l'altro si notano a livello gaming. Con questo tablet, dunque, non possono dire di essermi trovato male sotto questo aspetto, riuscendo tranquillamente a giocare anche a titoli un po' più prestanti, come Asphalt 9. Certo, però, che il frame-rate resta piuttosto basso e dovrete fare i conti anche con numerosi importanti lag, soprattutto in prossimità di animazioni un po' più impegnative. Al di là di questi aspetti, però, tutto il resto funziona alla perfezione ma, anche nella navigazione web così come nello scrolling delle pagine all'interno delle app, si nota sempre qualche lag di troppo. Non ho mai riscontrato chiusure improvvise delle applicazioni o altri problemi di questo tipo, ma resta ugualmente un prodotto non proprio fluidissimo.

Mi sarei aspettato consumi leggermente inferiori, ma devo dire che in ogni caso il dispositivo non scalda mai. Sul retro, dopo decine di minuti di gaming, non si nota quasi alcun tepore, una caratteristica che quindi mi ha lasciato piacevolmente sorpreso.

Benchmark

Software

Qui trova sede una personalizzazione di Android 10 praticamente inesistente. Siamo in linea, quindi, con quello che viene proposto da tanti altri suoi simili, come Teclast M40 ad esempio. Questo è comunque un aspetto positivo sotto un certo punto di vista, perché evita così che si manifestino problemi dovuti proprio ad una scarsa cura del software. Quello che mi ha stupito di più di questo prodotto è il fatto che le patch di sicurezza siano già aggiornate a febbraio 2021. E non è assolutamente scontato, nonostante il dispositivo sia in dirittura d'arrivo sul mercato.

Troviamo tutte le solite app di sistema contenute al suo interno, appartenenti principalmente a Google. Nel caso in cui fosse necessario scaricarne delle altre è possibile, in ogni caso, appoggiarsi al Play Store.

Audio & Connettività

Qui abbiamo un modulo Wi-Fi ac Dual Band che riesce a mantenere buone performance anche nei punti meno coperti della casa. Non è molto stabile, perdendo talvolta la rete in zone un po' più coperte, ma è assolutamente normale per un prodotto del genere. Non mancano, infine, il Bluetooth 4.0 e GPS, tutti comparti nei quali il prodotto non ha mai mostrato alcun malfunzionamento. Dentro tale comparto voglio menzionare anche le due fotocamere, quella sul retro da 12 MP e la selfie camera da 5 MP, che restituiscono una qualità appena sufficiente, pur essendo in linea comunque con quella mostrata da altri prodotti concorrenti.

Come detto anche in precedenza, l'azienda ha voluto farci credere che su tale dispositivo fossero montati ben 4 speaker. Qui, infatti, sono solo quelli inferiori a funzionare e, per quanto riguarda la loro resa, devo dire che suonano in maniera piuttosto mediocre. Oltre ad essere totalmente assenti i bassi, puntano troppo sulle tonalità medie e basse. Anche durante la visione di un film, quindi, vi consiglio di collegarli ad uno speaker bluetooth esterno o ad un paio di cuffie (sempre Bluetooth, perché manca il jack audio).

Autonomia

HiPad Plus sfrutta una batteria da 7.000 mAh. Proprio per questo motivo sono rimasto un po' deluso da tale comparto, perché a fronte di una capienza così ampia mi sarei aspettato un'autonomia maggiore. Malgrado questo, però, il tablet riesce ugualmente a portarvi fino a sera anche dopo una giornata piuttosto stressante. Avrete modo, quindi, di guardare diverse puntate della vostra serie TV preferita, di giocare e di navigare in rete per tanto tempo, senza doverlo per forza mettere sotto carica entro 12 ore.

Prezzo & Conclusioni

Chuwi HiPad Plus è disponibile alla vendita ad una cifra pari a circa 206 euro, grazie ovviamente all'esclusivo coupon che trovate qui sotto.

N.B. Se non doveste visualizzare il box con codice o il link all'acquisto, vi consigliamo di disabilitare l'AdBlock.

CHUWI HiPad Plus | CHUWI Store
217.8€
LinkedIn

Sono convinto del fatto che il possibile prezzo di vendita, questa volta, sia congruo con quello che viene offerto dal prodotto. Considerando l'assemblaggio, il design e la qualità costruttiva non mi sento di giudicarlo come un dispositivo più economico. Parliamo pur sempre di un tablet Android che dovrebbe stare ben al di sotto dei 300 euro, diventando così forse uno dei più belli a questa cifra. Non è certamente il sostituto di un prodotto come iPad, ma questo penso che sia chiaro. Sicuramente, però, è una buona alternativa a tutti quei tablet di fascia bassa che, pur con le stesse performance, presentano un design vecchio.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .
Lydsto