Huawei Mate X2 si fonde col PC: il confine fra i due mondi è sempre più labile

Huawei Mate X2

Come dimostra il sold-out in pochi secondi, Huawei Mate X2 rappresenta l'ultimo baluardo nel mondo dei pieghevoli, sempre più d'appeal per il grande pubblico. Dopo tante lamentele sullo stagnamento degli smartphone, questa nuova categoria sta portando una ventata d'aria fresca nel settore. Una nuova struttura che apre ad un ventaglio di nuove funzionalità, sancendo l'inizio della fine della diversificazione fra smartphone e tablet. Ma Huawei ha pensato oltre, unendo a tutto ciò anche il panorama dei notebook, verso un futuro in cui tutto sarà riassumibile in un unico terminale.

Huawei Mate X2 diventa un tutt'uno con i notebook dell'azienda

Oltre alla rivale Samsung, Huawei è l'unica compagnia che ha creato una propria modalità Desktop per rendere gli smartphone usufruibili come fossero un PC. Ma non solo: con l'ultima EMUI 11 è stata introdotta stabilmente anche la modalità Multi-Schermo, una funzionalità che permette il mirroring dello smartphone con i notebook compatibili. Ma come si comporta quando a utilizzarla è uno smartphone peculiare come Huawei Mate X2? A svelarcelo è uno dei fortunati che in Cina hanno già potuto metterci le mani su, dandocene una dimostrazione in video.

Sfruttando la connettività NFC, basta poggiare Mate X2 sulla scocca del notebook Huawei per avviare il collegamento in maniera quasi istantanea. Il mirroring è molto fluido, permettendo di effettuare lo scrolling delle schermate anche mediante il touch screen del PC portatile. Trattandosi di un pieghevole, passare dal display esterno a quello interno modifica anche la UI sul PC, ampliandone la diagonale.

È decisamente apprezzabile la fluidità con cui avviene il tutto, segno di come Huawei abbia lavorato per creare un'ottimizzazione dell'ecosistema, Huawei Mate X2 compreso. Così come Huawei, con l'avvento della MIUI 12.5 anche Xiaomi ha realizzato la propria modalità Multi-Schermo. Si chiama MIUI+ e l'abbiamo recensita per voi.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .