Huawei/Honor: lo sblocco del bootloader diventa realtà, ma è complesso

huawei honor sblocco bootloader

Nel 2018 arrivò una brutta batosta per gli amanti del modding con il divieto di sblocco del bootloader per gli utenti Huawei e Honor. L'azienda decise per di bloccare il servizio di richiesta dei codici, chiudendo ufficialmente le porte al mondo del modding. Avrete notato, infatti, che in tutti questi anni non abbiamo praticamente mai parlato di modding a tema Huawei, ma non certo per nostra incuria. Per quanto diffusissimo, gli smartphone dell'azienda cinese sono pressoché immodificabili, a meno di non pagare piattaforme di terze parti per farglielo fare. Honor si è dimostrata più flessibile, permettendo lo sblocco ma soltanto nei centri d'assistenza in alcune aree geografiche, ma il risultato è pressoché il medesimo. Milioni di utenti in tutto il mondo si vedono precluse le possibilità che il modding potrebbe permettere loro.

Lo sblocco del bootloader diventa realtà anche su Huawei e Honor, ma c'è un “ma”

huawei honor sblocco bootloader

Ma ecco che all'improvviso un modder è riuscito a scovare un escamotage che apre la strada allo sblocco del bootloader su Huawei e Honor. Il tool in questione si chiama PotatoNV, è gratuito ed open source e la sua creazione è merito di Andrey Smirnoff. Egli è riuscito a decifrare l'algoritmo di generazione del codice per lo sblocco dei dispositivi basati su determinati chipset HiSilicon. Questo significa che, almeno per adesso, lo sblocco pare possibile esclusivamente sui terminali dotati di Kirin 960/659/655.

Ma le limitazioni non finiscono qui. A causa dei vincoli della casa madre, la procedura è eseguibile esclusivamente aprendo lo smartphone ed accedendo alla scheda madre dentro alla scocca. Una procedura decisamente per pochi volenterosi che sono saliti al gradino forse più alto dello “smanettaggio”, ma che comunque offre un'opportunità di modifica e senza dover pagare nulla.

Lo sviluppatore ha confermato che questa procedura funziona sui seguenti modelli:

  • Huawei P20 Lite, P10, P10 Plus, P9 Lite, P8 Lite 2017, Mate 10 Lite, Mate 9, Mate 9 Pro, P Smart 2018, P Smart, Y9 2018, Nova 3, Nova 3e, Nova 2, 2i, Nova 2s, MediaPad M5, M5 Lite, T5
  • Honor 9, 9 Lite, 8 Pro, 8 Lite, V9, 7X, 6X

Se posso permettermi un'esternazione, è abbastanza amaro constatare che questo metodo sia stato scoperto in un periodo in cui di Huawei si parla sempre meno. Detto questo, nella pagina GitHub trovate riportati tutti i dettagli su come eseguire la procedura di sblocco del bootloader.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .