TCL riscrive ancora la concezione di display presentando quattro novità inedite

tcl display pannello 2
Credits: TCL Weibo

Se in Italia ieri è stata presentata la gamma mobile al completo, oggi in Cina TCL si è portata avanti in quanto a display, presentando tante novità assolute tra pannelli TV, smartphone e automobili. Tra questi, il primo pannello 8K sotto i 55″ curvo per auto, ma anche il primo Mini-LED IGZO a 142″ e i primi pannelli a scorrimento estensibili OLED per smartphone.

TCL: prima al mondo con il display curvo 48″ 8K per auto, TV da 142″ Mini-LED IGZO ed estensibili per mobile

tcl display pannello
Credits: TCL Weibo

Andando con ordine, la prima novità assoluta a livello mondiale TCL la presenta con il display Mini-LED attivo su base vetro IGZO da 142″, diventando il primo pannello con tale tecnologia basata su vetro. Esso utilizza un monomero da 11″ come unità di giunzione, in grado di realizzare una giuntura modulare e illimitata per schermi di grandi dimensioni, rendendoli anche più facili da smontare, creando quindi un'opportunità enorme per i prodotti business e multimediale come nei cinema o centri commerciali.

Proseguendo, TCL ha presentato il pannello che porterà nel futuro il concetto di automobile: infatti, è la prima al mondo ad avere un display curvo da 48″ 8K In-cell Touch AM Mini-LED, con una risoluzione ed un'usabilità pazzesca. Dopo i grandi schermi, si passa ai pannelli che cambieranno il modo di pensare gli smartphone, con il display a scorrimento “cloud da 6.7″ AMOLED che permette di estendere il display in ogni direzione. Che sia pronto per lo smartphone brevettato da OPPO? Infine, altro display espandibile (o per meglio dire arrotolabile) ma probabilmente rivolto ai tablet, con il primo pannello a bobina OLED stampabile al mondo da 17″.

Insomma, TCL ha tracciato la strada su come sarà il futuro dei pannelli su ogni tipo di dispositivo, ma quando lo vedremo effettivamente sul mercato resta ancora un mistero, dato che a breve inizierà sicuramente la corsa alla fornitura.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .