Realme parla di rapporti con Google, Air Gestures e sicurezza

realme faq

Nuovo mese, nuovo FAQ da parte di Realme, con l'ennesima puntata con cui rispondere alle domande della community. Anche in vista del rilascio dell'ormai prossima Realme UI 2.0, la curiosità di scoprire cosa bolle in pentola è molta. Della nuova UI si è parlato nello specifico con lo scorso FAQ mensile, mentre in questa nuova edizione ci si è concentrato su altri aspetti.

LEGGI ANCHE:
Perché Xiaomi, OPPO, Realme e OnePlus producono anche smart TV? Ecco i motivi

Realme pubblica il nuovo FAQ mensile e risponde alle domande della community

Uno degli argomenti principali dell'ultimo FAQ mensile riguarda il rapporto fra Realme e Google. A partire dalla pre-installazione delle app stock di Big G, sostituendo quelle proprietarie: a tal proposito, c'è chi si chiede come mai alcuni dispositivi le abbiano, altri no. Lo stesso si può dire per il Google Feed, visto con l'ultima serie 7 ma non sui modelli precedenti. La loro disponibilità dipende in toto dagli accordi fra le due parti, probabilmente dipendenti in gran parte anche dal territorio di vendita.

Se in Cina i servizi Google sono totalmente assenti, in Europa i servizi Google rappresentano quasi una condicio sine qua non. A proposito di features proprietarie, Realme ci fa sapere anche che entro fine anno rilascerà pubblicamente le sue versioni di Pulizia Sistema e Antivirus. Come ormai saprete, l'India ha bannato molteplici app cinesi, fra cui alcune che venivano utilizzate proprio da Realme.

realme logo

Con l'avvento della serie Mate 40, c'è chi si chiede se Realme prenderà in considerazione l'ipotesi di adottare le Air Gestures di Huawei. Tuttavia, la loro implementazione dipende dall'hardware, più specificatamente dal sensore 3D frontale in grado di captare al meglio i movimenti delle mani. Pertanto, bisognerà che Realme produca un dispositivo con tali caratteristiche per averle, se mai si farà.

Per quanto riguarda le funzionalità della Realme UI, la community chiede un tastierino con disposizione randomica per  lo sblocco dello smartphone. Così facendo, si eviterebbe la possibilità che qualcuno intuisca il PIN del proprio smartphone guardando il movimento delle dita. Realme ha affermato che non è in lavorazione, ma di star valutando questa eventualità. Infine, specifica anche che il ridimensionamento delle app in finestra è virtualmente possibile con tutte le app, a meno di particolari incompatibilità che verranno corrette nel tempo.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .