Recensione Redmi 9C: costa solo 95 euro!

Redmi 9C

Nella fascia ultra low-cost degli smartphone non è mai facile scegliere un dispositivo adeguato, in quanto a prezzi così bassi è difficile che si trovi un prodotto affidabile e duraturo. Tuttavia, in questo segmento Xiaomi l'ha sempre fatta da padrona grazie alla linea Redmi, la quale viene proposta a prezzi onesti e con una scheda tecnica dignitosa. Nella recensione di oggi, infatti, parleremo del nuovo Redmi 9C. Sarà la miglior scelta sotto i 100 euro oppure possiamo trovare di meglio? Scopriamolo insieme all'interno dell'articolo.

Recensione Redmi 9C

Unboxing – Redmi 9C

Vista la fascia di riferimento non possiamo aspettarci molto dalla confezione di vendita e infatti al suo interno è presente solo la seguente dotazione:

  • Redmi 9C;
  • alimentatore da parete con presa europea a 10W;
  • cavo micro USB per la ricarica;
  • spillino per lo slot SIM;
  • manualistica.

Design e costruzione

Il Redmi 9C ha un design semplice, ma caratterizzato da un aspetto giovanile grazie a delle colorazioni vivaci, una back cover con trama zigrinata e una tripla fotocamera piazzata in alto a sinistra in pieno stile Google Pixel 4a.

Redmi 9C

La costruzione è ovviamente in plastica con un frame in policarbonato che, grazie alla lavorazione opaca, somiglia a dell'alluminio. Questi conferiscono al prodotto un peso di 196 grammi che, tutto sommato, è ben bilanciato e non si sente molto, ma le dimensioni di 164.9 x 77 x 9 millimetri non lo rendono uno smartphone comodissimo da utilizzare ad una mano.

Inferiormente troviamo l'ingresso micro USB, lo speaker di sistema ed il microfono principale, a differenza del profilo superiore su cui risiede solamente l'ingresso jack da 3.5 millimetri. Sul lato destro si può notare il tasto power ed il bilanciere del volume, mentre a destra è presente lo slot dual SIM + microSD.

Nonostante l'utilizzo inevitabile (visti i costi) della porta micro USB, due grandi pregi del Redmi 9C sono proprio lo slot citato poco fa e l'ingresso mini-jack, i quali sono molto richiesti sulla fascia bassa.

Redmi 9C

Per il resto non dimentichiamoci del sensore d'impronte digitali posto sulla back cover, ma di questo argomento ne parleremo successivamente.

Display

Il Redmi 9C monta un display IPS da 6.53 pollici di diagonale con risoluzione HD (1600 x 720 pixel), densità di 269 PPI, formato 20:9 e 400 nits di luminosità massima.

Redmi 9C

La prima cosa che si nota sono delle cornici evidenti, ma non potevamo aspettarci diversamente, in questo segmento è la normalità. Nonostante ciò il pannello si è comportato bene grazie a dei buoni colori, un contrasto bilanciato e degli ottimi angoli di visuale.

C'è il limite della definizione, ma è uno dei pochi compromessi da accettare visto anche che la luminosità massima in esterna riuscirà a garantirci una buona leggibilità. In linea generale rispetto ai competitors sotto i 100 euro questo Redmi 9C si comporta egregiamente.

Redmi 9C

Per quanto riguarda le impostazioni del colore e le personalizzazioni, la MIUI 12 ci offre un pacchetto veramente completo grazie alla possibilità di gestire la taratura dei colori, di attivare la Dark Mode, la modalità lettura e tanto altro ancora.

Hardware e prestazioni

A muovere il Redmi 9C ci pensa un chipset MediTek Helio G35, il quale è comprensivo di un processore octa-core con frequenza di clock massima di 2.3 GHz, 2 GB di RAM LPDDR4X e 32 GB di memoria interna eMMC 5.1 espandibile tramite microSD. Facciamo presente che è disponibile anche il taglio di memoria da 3/64 GB.

Prima di parlare di prestazioni dobbiamo dire che solitamente questi dispositivi sono pensati per chi vuole affacciarsi per la prima volta al mondo degli smartphone o per chi non ha particolari esigenze se non WhatsApp e chiamate.

In questo caso lo smartphone si adatta senza troppi problemi a questo tipo di utilizzo visto che non è richiesto uno sforzo eccessivo. Tuttavia, quando si iniziano ad aprire troppe app contemporaneamente si iniziano a vedere dei rallentamenti, sebbene la fluidità non sia sempre al top.

Potrete installare comunque tutti i social più utilizzati, ma sappiate che l'usabilità sarà un po' limitata. L'alternativa potrebbe essere scaricare le app “Go” e “Lite” ove presenti.

Passando al gaming, a bordo abbiamo una GPU PowerVR GE8320, la quale ci consentirà di riprodurre senza troppe criticità i titoli più leggeri come Subway Surfers o Clash Royale, ma farà un po' fatica con giochi come PUBG. Infatti, l'apertura sarà un pochino lenta e, ovviamente, verrà riprodotto con dettagli al minimo.

Diciamo che se volete riprodurre titoli simili ed avere una giocabilità sufficiente vi consiglio di spendere 30-40 euro di più e prendere un Redmi della serie Note.

Fotocamera

Il Redmi 9C è caratterizzato da una tripla fotocamera posteriore con sensore principale da 13 mega-pixel f/2.2, uno macro da 2 mega-pixel f/2.4 e uno per la profondità di campo da 2 mega-pixel f/2.4 con singolo flash LED.

Redmi 9C

In diurna sono rimasto piacevolmente sorpreso perché le foto sono caratterizzate da un' ottima definizione per la sua fascia di prezzo, accompagnata da dei buoni colori ed una gestione delle luci piuttosto equilibrata, grazie anche all'HDR automatico che interviene in maniera efficace. Buone anche le macro, ma date uno sguardo ai sample per farvi voi stessi un'idea.

Di notte la qualità cala e si vede, infatti nei punti dove c'è poca illuminazione non ci siamo, anzi, lo smartphone fa difficoltà anche a mettere a fuoco, ma dove troviamo delle luci o scene un po' più luminose le foto non sono così pessime come ci si aspetterebbe da uno smartphone da meno di 100 euro.

Frontalmente abbiamo una fotocamera da 5 mega-pixel che rispecchia le performace di quella posteriore. In diurna abbiamo infatti delle buone foto anche se la gestione dei colori e delle luci è un po' meno efficace, mentre di sera i risultati non sono un granché a causa del rumore digitale e della scarsa definizione.

I video possono essere registrati fino ad un massimo di Full HD a 30 FPS, ma non arrivano alla sufficienza a causa della scarsa stabilizzazione e una bassa definizione. La messa a fuoco è abbastanza reattiva, ma ogni tanto capita che perda il focus.

Audio e connettività

Il Redmi 9C possiede un singolo speaker inferiore, il quale ci restituisce un audio in linea con la sua fascia di prezzo, ovvero con un volume massimo non potentissimo e con un bilanciamento delle frequenze che privilegia soprattutto le frequenze medie e alte.

In chiamata l'audio è cristallino ed il microfono è decisamente efficiente, consentendoci di effettuare conversazioni senza alcun tipo di problema.

Redmi 9C

Per quanto concerne la connettività, invece, il Redmi 9C supporta il dual 4G VoLTE con una ricezione sufficiente ed in linea con la fascia dei 100 euro. Per il resto abbiamo il Bluetooth 5.0, il Wi-Fi single band, la Radio FM ed il GPS/A-GPS/GLONASS/BeiDou.

Nessun particolare problema in ciascuno di questi comparti visto che lo smartphone porta a casa la sufficienza senza criticità.

Posteriormente abbiamo il sensore d'impronte digitali, il quale è abbastanza preciso, ma un pochino lento nell'animazione di sblocco. Inoltre, è presente anche il classico sblocco facciale 2D che non è per nulla scontato a queste cifre. In diurna si comporta bene, mentre in notturna va un po' più in crisi ed è consigliabile utilizzare il sensore biometrico.

Software

A bordo del Redmi 9C abbiamo, incredibile ma vero, la MIUI 12 Global basata su Android 10 ed è proprio questa la principale differenza con tutti gli smartphone entry level.

Infatti, per quanto riguarda brand sconosciuti (come quelli su Wish) o poco conosciuti solitamente troviamo un Android Stock con patch arretrate e che probabilmente non verrà mai aggiornato, mentre per quanto concerne brand più conosciuti, difficilmente vedrete a bordo l'ultima interfaccia disponibile anche per gli smartphone ultra low-cost.

In tutto ciò conosciamo già benissimo la MIUI 12 e abbiamo avuto modo di apprezzarla diverse volte grazie all'ampia possibilità di personalizzazione, ai temi, alle tante impostazioni del display e della schermata di blocco, alla modalità ad una mano e anche alla modalità aziendale.

Insomma, non manca veramente nulla, sebbene a causa di un hardware poco potente in alcune situazioni più complesse non è garantita una fluidità eccellente.

Autonomia

Sotto la scocca del Redmi 9C troviamo una batteria da 5000 mAh che ci consente di avere un'ottima autonomia. Grazie al display in HD sarà possibile arrivare fino a 2 giorni di utilizzo con luminosità al 70% e utilizzo medio.

Inoltre, la MIUI ci consente di attivare anche il risparmio energetico o il super risparmio energetico per ottenere un autonomia fuori dalla media.

La ricarica sarà un po' lenta perché impiegherà circa 3 ore con l'alimentatore da 10W incluso in dotazione.

Conclusioni – Redmi 9C

Volendo tirare le somme, viste le caratteristiche generali, il Redmi 9C soddisfa a pieno le esigenze del target per cui è pensato e più nel dettaglio mi riferisco alle ottime performance in chiamata, all'autonomia e anche alla buona usabilità per i pochi social di riferimento, ma soprattutto WhatsApp.

Insomma, sotto i 100 euro è difficile trovare uno smartphone con supporto a livello software e che offra un pacchetto abbastanza completo, ma questo dispositivo è un ottimo equilibrio tra scheda tecnica e prezzo.

Come già detto in apertura, infatti, il Redmi 9C è disponibile su GShopper solitamente a 99 euro nella versione 2/32 GB e 115 euro nella variante 3/64 GB, ma grazie al nostro codice sconto esclusivo “JEK8KWY614” potrete acquistare la versione 3/64 GB a soli 95 euro!

A queste cifre difficilmente riuscirete a trovare di meglio ed è un ottimo acquisto per chiunque voglia approcciarsi al mondo degli smartphone o per chi cerca un telefono per delle esigenze basilari come le chiamate, la navigazione web e WhatsApp.

Redmi 9C – GShopper

Redmi 9C 3/64 GB - GShopper

More Less
LinkedIn
⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .