Novità per il Play Store: Google prepara la condivisione delle app con gli amici

Play Store

Mentre Huawei continua a guadagnare terreno con il suo store proprietario (e preannuncia un 2021 di fuoco con i primi smartphone con HarmonyOS), anche la compagnia di Mountain View continua a migliorarsi ed a migliorare l'esperienza offerta dal suo celebre portale dedicato alle app. Il teardown dell'ultima versione del Play Store ha mostrato degli indizi importanti che indicano che Google dovrebbe implementare la condivisione offline delle app con gli amici: ma che cos'è questa novità e come funziona?

Che cosa cambia nel Play Store | Teardown

Play Store

Prima di addentrarci nei meandri di questa nuova feature è bene partire dal principio. Il teardown dedicato all'ultima versione del Play Store di Google sono emerse varie novità relative all'interfaccia, come si vede anche nell'immagine in alto. Fondamentalmente si tratta di alcuni cambiamenti che riguardano la sezione Le mie app e i miei giochi, con una gestione leggermente differente delle schede e più funzionale. Abbiamo prima una panoramica e poi la sezione dove controllare le app installate, gli aggiornamenti disponibili ed i giochi. E in mezzo a questa ripulita dell'interfaccia ecco spuntare l'inedita funzione condividi, direttamente integrata all'interno del Play Store.

Google Play Store: che cos'è e come funziona la condivisione offline delle app

Play Store

Selezionando una delle applicazione installate presenti nell'apposita sezione del Play Store di Google, basterà cliccare sul pulsante Condividi per dare il via alla condivisione offline con gli amici: ma che cos'è questa novità e come funziona? Come si evince anche dalle varie immagini si tratta di un sistema di condivisione offline peer-to-peer simile a quella offerta da varie applicazioni di terze parti.

In questo modo non ci sarà bisogno di affidarsi a File Manager esterni ma ci si potrà affidare completamente all'OS di Google. Una volta attivata la funzione, si avvierà la ricerca di un dispositivo vicino in modo da poter inviare l'applicazione scelta. Ovviamente specifichiamo ancora una volta che questa novità è emersa da un teardown e che non è ancora attiva. Allo stato attuale non è dato di sapere se e quanto Google deciderà di procedere con l'implementazione.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .