OnePlus: tutte le differenze fra OxygenOS Stabile, Open e Closed Beta

oneplus oxygenos beta

Come nel caso di Xiaomi, anche OnePlus ha varie ramificazioni della OxygenOS, la UI proprietaria che si divide in Stabile, Open e Closed Beta. Mettendo da parte la HydrogenOS che viene utilizzata in Cina, il software di OnePlus è disponibile in più formati, permettendo a sviluppatori ed utenti di testare le ultime versioni. Ma cosa cambia concretamente fra queste tre tipologie di ROM? Vediamo quali differenze ci sono.

LEGGI ANCHE:
Problemi di batteria su OnePlus? La causa potrebbe essere il Google Play Store

OnePlus ci spiega cosa cambia fra OxygenOS Stabile, Open e Closed Beta

oneplus oxygenos

Il 2020 segna quattro anni dalla partenza del programma Beta che OnePlus ha riservato alla propria OxygenOS. La community ha apprezzato non poco la possibilità di fornire i propri feedback, con gli sviluppatori che hanno raccolto più di 200.000 segnalazioni di bug. OnePlus si è anche accorta che molti utenti utilizzano le Beta come ROM quotidiane, un traguardo non da poco che simboleggia la fedeltà maturata dall'azienda.

Per chi non volesse affidarsi alle ROM Beta, si ricorda che anche le app proprietarie sono disponibili in Beta, direttamente dal Google Play Store. Fra queste troviamo modalità Zen, Messaggi, Note e Meteo, per dirne alcune. Ma adesso vediamo nel dettaglio quali differenze ci sono fra OxygenOS Stabile e Beta.

Closed Beta

Le Open Beta della OxygenOS sono a tutti gli effetti le ROM Alpha da dove partono i primissimi test del software. A bordo di questi firmware vengono testate funzionalità nuove, a volte anche sperimentali, a fronte di una stabilità non affidabile per un utilizzo quotidiano. Ma non è questo il punto: le Closed Beta servono a rifinire il software, ma anche a sperimentare come cambiarlo e migliorarlo. Anche perché le stringhe di codice aggiunte vengono implementate nelle Beta a test chiuso settimane se non mesi prima di diventare pubbliche.

Inutile dire che far parte del programma Closed Beta richiede una selezione e la firma di un contratto NDA, non potendo dire in pubblico quali novità si stanno testando. Solitamente vengono presi soltanto 100 tester per dispositivo e soltanto in determinati periodi, mentre il ciclo di rilascio vede 2 aggiornamenti al mese. A tal proposito, la OxygenOS Closed Beta sta per arrivare anche su OnePlus 8 e 8 Pro, dopo essere partita su Nord.

Open Beta

Per quanto riguarda le Open Beta, queste sono le ROM Beta aperte al pubblico, il cui rilascio avviene con 1 aggiornamento al mese. Una volta che le funzioni testate nelle Closed passano il vaglio dei tester, queste fanno il loro debutto nelle Beta di libera diffusione. Al contrario delle Closed, infatti, le Open Beta sono pubblicamente disponibili e potete scaricarle dal nostro articolo. Essendo di libero dominio, OnePlus fa sì che il codice utilizzato sia quanto più stabile e con meno bug possibile.

oneplus oxygenos open beta

OxygenOS Stabile

Una volta passate queste due fasi si arriva alla OxygenOS Stabile, la versione finale della ROM di casa OnePlus. Rimane invariato il ciclo di aggiornamenti, con 1/2 aggiornamenti al mese per i modelli supportati in quel dato periodo.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .