OnePlus 8 Pro: come ripristinare il Color Filter dopo la OxygenOS 10.5.10

oneplus 8 pro fotocamera
Gshopper

Se siete fra i possessori di OnePlus 8 Pro, o siete soliti leggere le notizie che vi riportiamo quotidianamente, probabilmente conoscerete le controversie del Color Filter. Non a caso è stato poco sponsorizzato dalla stessa azienda, vista l'ambiguità delle possibilità permesse da questo sensore. Il suo particolare funzionamento realizza foto molto suggestive, forse anche troppo, riuscendo addirittura ad immortalare cosa c'è sotto ai vestiti. OnePlus ha apportato delle modifiche lato software, rilasciando una OxygenOS 10.5.10 che lo ha ripristinato ma con delle limitazioni.

LEGGI ANCHE:
AutoHz ti consente di controllare il refresh rate su OnePlus 8 e 8 Pro

Come tornare ad utilizzare normalmente il sensore Color Filter su OnePlus 8 Pro

oneplus 8 pro color filter

Per il momento non è ancora chiaro del tutto, ma pare che l'algoritmo sia in grado di capire cosa si sta inquadrando. Sfruttando forse il riconoscimento delle scene, il Color Filter di OnePlus 8 Pro sembra funzionare esclusivamente all'aperto. Questo potrebbe indispettire i possessori più pignoli e che vorrebbero avere un prodotto uguale a quello che hanno comprato in origine. Fortunatamente c'è chi non si è fermato all'apparenza e ha deciso di scavare più a fondo, scoprendo che il blocco attuato con la OxygenOS 10.5.10 è facilmente bypassabile.

La procedura da seguire è eseguibile utilizzando i comandi ADB, ma tranquilli: non vi servirà né lo sblocco del bootloader né i permessi di root. Quello che c'è da fare è avviare l'app Fotocamera di stock tramite ADB e bloccarla nella memoria RAM del telefono, in modo da non dover riutilizzare ADB. Questo perché, tramite questo particolare avvio, l'app non rileverà il blocco della OxygenOS 10.5.10 e sfrutterà il Color Filter come previsto inizialmente.

Quello che dovete fare è quindi abilitare le Opzioni Sviluppatore sullo smartphone ed abilitare al suo interno la voce USB Debugging. Dopodiché munitevi dei files ADB sul vostro PC Windows, collegate lo smartphone al PC ed eseguite il prompt dei comandi (basta digitare “cmd” da Start). Da qui dovrete copia/incollare la directory della cartella dove avete i files ADB: per averla vi basta aprire la cartella e cliccare sulla barra in alto. Dovreste avere qualcosa di questo genere: C:\Users\perro\Downloads\platform-tools. Copiate ed incollate questa sigla nel prompt, premete Invio e, nella stringa successiva, scrivete “adb devices“. Dovreste ottenere una sigla alfanumerica sotto la dicitura “List of devices attached” che indica la connessione del dispositivo.

A questo punto inizia la procedura vera e propria. Una volta effettuato correttamente questo collegamento, dal prompt inserite il seguente comando:

adb shell
am start -n com.oneplus.factorymode/.camera.manualtest.CameraManualTest

Il comando in questione vi avvierà l'app Fotocamera in modalità Factory. All'interno dell'app scorrete fra le opzioni di scatto cliccando sull'icona in basso a sinistra e troverete la funzionalità di scatto foto-cromatico. Non vi resta che bloccare l'app in esecuzione nella memoria RAM e non rimuovercela, altrimenti dovrete rieseguire la procedura qua sopra.

Aggiornamento 05/09

Stando alle segnalazioni dei possessori di OnePlus 8 Pro, questo metodo non è più funzionante dall'aggiornamento alla OxygenOS 10.5.12/13. Al contempo, su XDA viene fatto presente come i comandi ADB siano ancora compatibili con l'ultima Android 11 Developer Preview 4. Anche se è probabile che il futuro aggiornamento stabile vada ad interromperne la compatibilità.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .