Huawei Mate 40 Pro+ avrà materiali più pregiati della media

huawei mate 40 pro video

Il prossimo Mate 40 è sicuramente uno degli smartphone cinesi più attesi dell'anno, grazie anche ai vari leak svelati in queste settimane che ne hanno mostrato le prime specifiche, pur rimanendo sempre avvolti in un superficiale mistero. Da poche ore però, sono online le specifiche sia di Huawei Mate 40 che del fratello maggiore 40 Pro ed è venuto fuori anche il prezzo dei vari tagli di memoria. Ovviamente si tratta di informazioni da prendere come semplici indiscrezioni, tuttavia rappresentano un utile punto di partenza in attesa di notizie ufficiali da parte del colosso cinese.

Aggiornamento 27/09: dopo i video leaked, si torna a parlare di Mate 40 Pro+ e dei materiali che dovrebbero caratterizzarlo. Trovate tutto nella sezione “Design e display”.

Huawei Mate 40 e 40 Pro quasi senza più segreti: svelati in un leak specifiche e prezzo

Design e display

Secondo quanto trapelato finora, il design di Huawei Mate 40 e 40 Pro non sarà molto lontano da Mate 30 e 30 Pro. A darcene conferma sono i render ufficiosi di OnLeaks, dandoci il primo colpo d'occhio sulla loro forma definitiva.

Oltre alle immagini, abbiamo anche un video render a 360° che ci mostra nella sua interezza Huawei Mate 40 Pro. Nella breve ma significativa clip possiamo apprezzare le fattezze del prossimo flagship, assieme ad alcuni dettagli. Ciò che stranisce di più è la ricomparsa del bilancere del volume, sparito su Mate 30 Pro in favore di una regolazione software. Sulla parte superiore, poi, vediamo nuovamente la porta IR per comandare smart TV ed accessori annessi.

A confermare questo design ci sono anche le immagini che vediamo in rete della prima cover protettiva. Assemblata in plastica TPU, evidenzia il grosso taglio per ospitare la fotocamera posteriore. Le differenze le vediamo in basso, dove Mate 40 si fregia della presenza dell'ingresso mini-jack. Si nota anche la presenza di una doppia feritoia sopra e sotto: che ci sia un nuovo doppio speaker?

A chiarire ancor di più quali sono le dimensioni dei due nuovi smartphone di punta ci ha pensato di nuovo Teme. È interessante anche il confronto fatto con Samsung Galaxy Note 20 e Note 20 Ultra, due diretti rivali della serie Mate.

Passando al display, ci sono alcune differenze da far notare fra i due modelli in esame. Nel caso di Huawei Mate 40, si parla di uno schermo curvo fornito da LG. Sulla variante Pro, invece, ritroveremo il pannello Waterfall, con curvatura più accentuata, fornito da LG e BOE e con risoluzione Quad HD+. In entrambi i casi, comunque, saremo di fronte a pannelli On-cell OLED con refresh rate a 90 Hz (perciò niente 120 Hz per il Pro).

Parlando di diagonali, Huawei Mate 40 sarà in possesso di uno schermo da 6,5″ Full HD+ (2340 x 1080 pixel). Nel caso di Mate 40 Pro, invece, la diagonale sale a 6,78″.

Niente notch per la nuova generazione Mate: al suo posto troveremo il doppio foro nel display. Lo spazio sarà necessario per ospitare sia la selfie camera che il sistema per il riconoscimento facciale 3D. Il vetro protettivo di Huawei Mate 40 Pro a confronto con quello di Huawei P40 Pro ci fa constatare un diverso approccio rispetto al precedente top di gamma. Come accade fra le serie S e Note di Samsung, anche Mate 40 Pro utilizzerà un profilo più rettangolare e meno curvo. Inoltre, possiamo notare come il riquadro che ospiterà la dual selfie camera abbia cornici leggermente più contenute.

huawei mate 40 pro huawei p40 pro

In rete sono comparse le prime cover protettive che calzerebbero Huawei Mate 40 e Mate 40 Pro. Se ce ne fosse bisogno, viene confermato il look che sarebbe adottato per il comparto fotografico.

Dopo tante indiscrezioni e suggestioni, sembra che Huawei Mate 40 (Pro?) sia stato paparazzato nelle prime foto dal vivo. Ma non aspettatevi grosse sorprese, perché l'unità immortalata avrebbe il solito case anti-spionaggio che siamo soliti vedere con dispositivi ancora in test.

Come facciamo a dire che si tratti di Huawei Mate 40, quindi? Uno sguardo più attento avrà notato che nella prima foto è ben evidente il display Waterfall. Così come il tasto Power tinto di rosso ma soprattutto il bilancere del volume, assente su Mate 30. Se due indizi fanno una prova…

Dopo le foto, Huawei Mate 40 è comparso nel primo video dal vivo, nuovamente camuffato da una cover protettiva. La situazione è la solita: lo smartphone è stato avvistato in metropolitana, con gli stessi elementi discussi con le foto qua sopra.

Aggiornamento 27/09 – Secondo le fonti riportate dal leaker Teme, Huawei Mate 40 Pro+ godrebbe di un design più pregiato. Come accaduto con la serie P, anche questo modello avrebbe una back cover realizzata in ceramica.

Hardware

Se andiamo a concentrarci sulle specifiche hardware, i due nuovi flagship della serie Mate hanno alcune caratteristiche che li differenziano, ma non maniera troppo distante. Il processore dovrebbe essere lo stesso, il tanto agognato Kirin 9000 a 5 nm. Se inizialmente si pensava che il ban TSMC avrebbe dato filo da torcere, il leaker Teme rassicura sul suo utilizzo. Huawei avrebbe in magazzino qualcosa come 15 milioni di unità, specificando il 5 settembre come data di presentazione, forse in quel di IFA 2020. Oltre a far menzione del Kirin 9000, vediamo indicati 8/12 GB di RAM e 128/256/512 GB di storage. Non è chiaro, però, se si faccia riferimento a Mate 40, Mate 40 Pro o entrambi.

huawei mate 40 e 40 pro 5g dual sim leak

Uno dei leak di Digital Jun parla della sua visita in un centro di ricerca Huawei e sostiene che sia in prova uno smartphone (certificato da un'immagine riportata dallo stesso) con Dual SIM 5G Dual Stand-by, oltre alla connessione Wi-Fi 6+. Sarebbe il primo smartphone del brand con questa tecnologia e tutto fa pensare che si tratti proprio dei prossimi Huawei Mate 40 e 40 Pro, i più adatti ad importare questo tipo di connessione.

huawei mate 40 kirin 9000 memorie

Le differenze le troveremmo anche per lo speaker stereo per il Mate 40, il quale sarà simmetrico su Mate 40 Pro. Inoltre, la versione standard sarà dotata di mini-jack da 3.5 mm, mentre il Pro ne sarebbe sprovvisto. Per quanto riguarda l'impermeabilità, sarà IP53 per quello “minore” e IP68 per il maggiore.

Infine, guardando alla batteria, i leak parlano di unità da 4.300, 4.500 e 5000 mAh, probabilmente per Mate 40, 40 Pro e 40 Pro+ (o 40 Ultra?). In ogni caso, ci sarebbero novità anche per la ricarica rapida SuperCharge, da 40W per il Mate 40 e 66W per il 40 Pro, oltre che con ricarica wireless da 27W e 40W. A conferma di questo nuovo standard ci sarebbe anche uno screenshot tratto dalla EMUI 11.

huawei mate 40 pro 66w emui 11

Nel database dell'ente certificativo TENAA è apparso quello che dovrebbe essere Huawei Mate 40. Con dimensioni di 167,1 x 77,6 x 9,95 mm ed un display da 6,5″, viene indicata la presenza di una batteria da 4.000 mAh. Un amperaggio inferiore rispetto ai 4.300 mAh preventivati nei rumors precedenti, mentre corrisponde la diagonale dello schermo.

Software

Sappiamo già che ad ogni nuova uscita della serie Mate viene presenta una nuova versione della EMUI. E sarà così anche con Huawei Mate 40, a bordo del quale troveremo la futura EMUI 11. La “novità” sarebbe rappresentata dalle differenti versioni presenti sui due modelli principali: su Mate 40 avremmo la EMUI 10.x, mentre la EMUI 11 sarebbe soltanto su Mate 40 Pro. Non ci viene ancora specificato, però, quale sia il motivo di una scelta così particolare e differente dal passato.

emui 11 distributed technology android 11

Comparto fotografico

Se guardiamo ai moduli fotocamera, troviamo una tripla fotocamera per Huawei Mate 40, al contrario della quad camera di Mate 40 Pro. L'ultimo leak parla per il primo di una configurazione da 50+20+8 MP, comprensiva di grandangolare e teleobiettivo, oltre che di modulo per l'autofocus laser. Più evoluti sono i sensori della versione Pro, a partire dal sensore primario da 50 MP dotato di tecnologia Liquid Lens. Al suo fianco ci sarebbe un grandangolare Cine Lens da 80 MP, oltre ad un teleobiettivo a periscopio ed un sensore ToF a completare il tutto.

Per le selfie camera, il doppio obiettivo frontale avrebbe un sensore principale a fuoco fisso da 24 MP per la versione standard e 32 MP con autofocus per la versione premium.

A conferma delle fattezze di Huawei Mate 40 standard, è apparsa in rete una foto che ne immortalerebbe il modulo fotografico. Vediamo quattro fori, di cui tre che andranno sopra ai sensori ed uno sopra all'autofocus laser.

huawei mate 40 fotocamera

Prezzo e disponibilità

L'informazione che probabilmente cattura più l'attenzione degli utenti è sicuramente in merito al prezzo dei due nuovi Mate: infatti, il Mate 40 avrà un costo da 4499 yuan (565€) per la 6/128, 4999 yuan (628€) per la 8/128 e per la 8/256 5499 yuan, circa 691€.

Per quanto riguarda invece il Mate 40 Pro, i presunti prezzi saranno leggermente più bassi di quanto si vociferava precedentemente. Infatti, secondo il Core leaker Huawei RODENT950, il costo dei vari tagli di memoria della versione Pro saranno di 5999 yuan (735€) per l'8/128 GB, 6499 yuan per la versione 8/256 GB (796€) e infine, per il 12/512 GB arriviamo a 7399 yuan (circa 906€).

Secondo l'ultimo report, del flagship ci sarebbero ben 4 versioni. Oltre a Mate 40 e Mate 40 Pro, infatti, avremmo anche Mate 40 Pro+ e Mate 40 RS Porsche Design. Per queste due non sappiamo ancora i prezzi, anche se ci aspettiamo costi molto salati, mentre due parole sono state rilasciate riguardanti il periodo d'uscita. Così come altri produttori, in primis Apple e Google, anche Huawei subirebbe ritardi per il lancio. Anziché il tradizionale mese di settembre, per il loro debutto si parla di fine ottobre.

In occasione dell'evento HDC.Together 2020, Richard Yu, Presidente del Consumer Business di Huawei, ha risposto a delle domande stampa. Egli ha dichiarato come i prossimi Mate 40 e Mate 40 Pro saranno lanciati in Cina nel mese di ottobre, confermando quindi le prime indiscrezioni. Ma per quanto riguarda la versione Global, i vari leaker come Evan Blass hanno affermato che non si farà viva prima del 2021, causa carenza di forniture, pandemia e Ban USA.

Dopo le prime parole rilasciate ai giornalisti, sui social è spuntato un primo video teaser ufficiale, in cui Richard Yu alza l'hype per l'evento di presentazione.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .