Confronto POCO X3 vs Xiaomi Mi 10 Lite 5G vs Redmi Note 9 Pro vs Xiaomi Mi Note 10 Lite: chi la spunta?

xiaomi confronto

Dando un'occhiata al mercato dei medi di gamma, in ambito smartphone, troviamo ovviamente diversi prodotti Xiaomi. Non solo dispositivi, dunque, riconducibili immediatamente a questa azienda, ma anche prodotti derivanti da società che, apparentemente, giocano da sole sul mercato. Talvolta, quindi, è davvero difficile dare una giusta collocazione a questi prodotti che, a dire il vero, non sono poi così distanti a livello di prezzo. Dunque, ci è sembrato giusto porre a confronto quattro terminali in particolare: POCO X3 NFC, Xiaomi Mi 10 Lite 5G, Redmi Note 9 Pro e Xiaomi Mi Note 10 Lite. Diciamo che troviamo una differenza, al massimo, di circa 50 euro fra questi prodotti, restando sempre intorno ai 300 euro. Quale di essi si sarà comportato meglio? Possiamo davvero eleggere il migliore in assoluto?

Confronto POCO X3 vs Xiaomi Mi 10 Lite 5G vs Redmi Note 9 Pro vs Xiaomi Mi Note 10 Lite

Unboxing

Dando un'occhiata alle varie confezioni, troviamo sempre le stesse componenti. All'interno di ogni box di vendita, dunque, risiedono:

  • POCO X3, Xiaomi Mi 10 Lite 5G, Redmi Note 9 Pro, Xiaomi Mi Note 10 Lite;
  • cover morbida trasparente in TPU;
  • cavo USB/USB Type-C;
  • pellicola in plastica preapplicata sul vetro frontale;
  • alimentatore da parete, con presa europea;
  • spilletta per la rimozione dello slot SIM;
  • breve manuale delle istruzioni.

Design & Materiali

  • POCO X3 NFC: 165,3 x 76,8 x 9,4 mm per un peso di 215 grammi;
  • Xiaomi Mi 10 Lite 5G: 163,71 x 74,77 x 7,88 mm con un peso di circa 192 grammi;
  • Redmi Note 9 Pro: 165,75 x 76,68 x 8,8 mm con un peso di circa 209 grammi;
  • Xiaomi Mi Note 10 Lite: 157,8 x 74,2 x 9,67 con un peso di circa 204 grammi.

Dal punto di vista estetico, quello più particolare tra questi smartphone è sicuramente POCO X3 NFC. Non tanto per quanto offerto sulla parte frontale, quanto più per il modulo fotografico posteriore che si discosta completamente da quanto già visto sul mercato. Non è però il device più maneggevole, anzi. Da tenere in mano è quello più complicato, con netto vantaggio di Xiaomi Mi 10 Lite 5G che, invece, oltre ad essere molto leggero è anche piuttosto sottile. Anche qui troviamo una camera leggermente sporgente rispetto al profilo del device, ma non tanto quanto su POCO X3 e Redmi Note 9 Pro, dove questa componente è abbondantemente fuori standard.

Sono tutti dotati di una scocca posteriore in vetro, tranne POCO X3 NFC che sfrutta ancora il policarbonato. Nonostante questo, nell'utilizzo quotidiano non è che si avverta tutta questa differenza tra un materiale e l'altro, soprattutto se questo rimane coperto, come nel 90% dei casi, da una cover protettiva. Non posso parlarne male, comunque, a livello di assemblaggio, perché tutti questi device risultano essere piuttosto ben costruiti. Sono tutti dotati, comunque, delle stesse componenti lato connettività, perché sebbene siano disposti in punti diversi troviamo sempre un tasto di accensione/spegnimento, il bilanciere del volume, il jack audio da 3,5mm, lo speaker di sistema, lo slot SIM, l'ingresso USB Type-C, il microfono principale, il microfono secondario ed il sensore IR.

Sistemi di Sblocco

Questi smartphone propongono tutti due soluzioni principali per lo sblocco del device: sensore biometrico e face unlock.

Anche in questo caso le differenze sono minime, ma sicuramente Redmi Note 9 Pro e POCO X3 NFC sono i più fulminei. Questi due terminali, infatti, possiedono il sensore per le impronte digitali integrato nel tasto di accensione/spegnimento, a differenza degli altri due che propongono un sensore sotto il display. Tra Xiaomi Mi 10 Lite 5G e Mi Note 10 Lite, invece, credo che quest'ultimo sia un filo più lento nel riconoscimento del nostro dito, risultando comunque piuttosto preciso. Molto spesso dipende, infatti, anche da come viene registrata la nostra impronta in fase di configurazione. Basta qualche minima differenza per ottenere un risultato diverso.

Non mi pronuncio più di tanto sul face unlock, solo perché lo trovo un sistema poco pratico e sicuro. Di giorno, così come di sera, preferisco affidarmi sempre al sensore fisico che, tra l'altro, è più immediato.

Display

  • POCO X3 NFC: display LCD da 6.67″ Full HD+ (2400 x 1080 pixel) con rapporto in 20:9, certificazione TÜV Rheinland, supporto HDR10, refresh rate a 120Hz, frequenza di campionamento di 240Hz, e protetto da uno schermo Gorilla Glass 5;
  • Xiaomi Mi 10 Lite 5G: display AMOLED da 6.57″ Full HD+ (2400 x 1080 pixel) con rapporto in 20:9, certificazione TÜV Rheinland, supporto HDR10+ e protetto da uno schermo Gorilla Glass 5;
  • Redmi Note 9 Pro: display LCD da 6.67″ Full HD+ (2400 x 1080 pixel) con rapporto in 20:9, certificazione TÜV Rheinland, supporto HDR10 e protetto da uno schermo Gorilla Glass 5;
  • Xiaomi Mi Note 10 Lite: display AMOLED, con curvatura 3D, da 6.47″ Full HD+ (2340 x 1080 pixel) con rapporto in 20:9, certificazione TÜV Rheinland, supporto HDR10 e protetto da uno schermo Gorilla Glass 5;

xiaomi confronto

Basta metterli uno di fianco all'altro per capire che stiamo parlando di pannelli piuttosto differenti, soprattutto a livello cromatico. Direi che le dimensioni sono più o meno simili, oscillando fra i 6.47 ed i 6.67″ ed adottando, poi, soluzioni diverse in merito alla selfie camera, che possono piacere di più o meno di altre. Oltre questo, però, è chiaro come Xiaomi Mi 10 Lite 5G e Mi Note 10 Lite siano caratterizzati dalla presenza di due AMOLED, anche piuttosto simili, che da un lato mostrano proprio una luminosità differente e dall'altro tendono a saturare troppo i colori. Negli altri due casi, quindi con Redmi Note 9 Pro e e POCO X3, la luminosità massima non raggiunge i livelli di un AMOLED ma, sotto un certo aspetto, mostrano colori forse più vicini alla realtà, più equilibrati. Devo anche dire, però, che proprio su questi ultimi due telefoni i problemi di light bleeding si fanno parecchio sentire, soprattutto intorno alla fotocamera frontale.

POCO X3 NFC è l'unico di questi quattro smartphone a mostrare qualcosa in più a livello di fluidità, sfruttando un refresh rate pari a 120Hz ed una frequenza di campionamento del touchscreen di 240Hz.

Hardware & Performance

  • POCO X3 NFC: Qualcomm Snapdragon 732G, GPU Adreno 618, 6 GB di RAM LPDDR4X e 64/128 GB di storage UFS 2.1, espandibile tramite microSD;
  • Xiaomi Mi 10 Lite 5G: Qualcomm Snapdragon 765G, GPU Adreno 620, 6/8 GB di RAM LPDDR4X e 64/128/256 GB di storage UFS 2.1;
  • Redmi Note 9 Pro: Qualcomm Snapdragon 720G, GPU Adreno 618, 6 GB di RAM LPDDR4X e 128 GB di storage UFS 2.1 espandibile tramite microSD;
  • Xiaomi Mi Note 10 Lite: Qualcomm Snapdragon 730G, GPU Adreno 618, 6/8 GB di RAM LPDDR4X e 64/128 GB di storage UFS 2.1;

Quanta varietà che abbiamo a livello hardware, ed è proprio questa la parte forse più interessante di questo confronto. Vi ho accennato, precedentemente, alla fluidità mostrata da POCO X3, che a bordo monta uno Snapdragon 732G. Questa, però, mi verrebbe da dire è quasi solo apparente, dunque ho deciso di portare a 60Hz anche questo dispositivo e di provarlo al pari con tutti gli altri. Da questa prospettiva, quindi, è chiaro come non se ne possa fare una questione di velocità in fase di acquisto. Qual è il più veloce? Tutti e nessuno. Questo per dire che di fatto, nel quotidiano, la reattività di questi smartphone è davvero ottima e le differenze, alla fine, non sono poi così marcate. Cambiano leggermente i chipset ma la sostanza resta pressoché la stessa. Dunque lo Snapdragon 765G di Mi 10 Lite 5G gira praticamente come lo Snapdragon 730G di Mi Note 10 Lite, perché alla fine la differenza vera e propria la troviamo su altri comparti, come ad esempio l'autonomia.

Nessun problema, dunque, anche nella visualizzazione di video su YouTube o serie TV in streaming, possedendo tutti la certificazione Widevine di tipo L1. Anche lato gaming sono rimasto piuttosto soddisfatto, sebbene Mi 10 Lite 5G sembri avere qualcosa in più dal punto di vista hardware, riproducendo meglio i dettagli in game ed offrendo una risposta più veloce durante il gameplay. Si tratta, comunque, di piccole differenze che non possono assolutamente incidere nella valutazione finale, né contro né a favore di un particolare smartphone.

Benchmark

Xiaomi Mi Note 10 Lite:

Redmi Note 9 Pro:

POCO X3 NFC:

Xiaomi Mi 10 Lite 5G:

Software

  • POCO X3 NFC: MIUI Global 12.0.2.0 (QJGEUXM), patch di sicurezza di 01/08/2020;
  • Xiaomi Mi 10 Lite 5G: MIUI Global 12.0.2.0 (QJIEUXM), patch di sicurezza di 01/08/2020;
  • Redmi Note 9 Pro: MIUI Global 11.0.4.0 (QJZEUXM), patch di sicurezza di 01/07/2020;
  • Xiaomi Mi Note 10 Lite: MIUI Global 12.0.1.0 (QFNEUXM), patch di sicurezza di 01/08/2020.

Che si parli di MIUI for POCO o di Redmi, la sostanza è sempre la stessa. Su questi quattro telefoni troviamo lo stesso software, ovvero la MIUI. Tre di questi, poi, montano già la MIUI 12, l'ultima versione rilasciata dal brand poco tempo fa, mentre su Redmi Note 9 Pro risiede ancora la MIUI 11, in attesa ovviamente di ricevere anch'esso questo aggiornamento. Difficile, dunque, mettere sullo stesso livello questo smartphone rispetto agli altri, che a livello grafico, nella cura delle animazioni e nella gestione dei menù sono già un passo avanti.

Fotocamera

  • POCO X3 NFC: 64MP (Sony IMX682) f/1.89, 13MP f/2.2 grandangolare da 119°, 2MP f/2.4 macro, 2MP profondità di campo e flash LED Single Tone. Frontalmente abbiamo un sensore da 20MP f/2.2;
  • Xiaomi Mi 10 Lite 5G: 48MP f/1.79, 8MP f/2.2 grandangolare da 120°, 2MP f/2.4 macro, 2MP profondità di campo e flash LED Dual Tone. Frontalmente abbiamo un sensore da 16MP f/2.4;
  • Redmi Note 9 Pro: 64MP f/1.89, 8MP f/2.2 grandangolare da 119°, 5MP f/2.4 macro, 2MP profondità di campo e flash LED Single Tone. Frontalmente abbiamo un sensore da 16MP f/2.48;
  • Xiaomi Mi Note 10 Lite: 64MP (Sony IMX686) f/1.89, 8MP f/2.2 grandangolare da 119°, 5MP f/2.4 macro, 2MP profondità di campo e quattro flash LED. Frontalmente abbiamo un sensore da 16MP f/2.48.

Voglio parlarvi innanzitutto dell'interfaccia dell'applicazione fotocamera, che è praticamente identica su tutti e quattro gli smartphone, con qualche minima differenza solo su POCO X3 NFC e Redmi Note 9 Pro. Al di là di questo aspetto, però, le funzioni sono le medesime.

Dando un'occhiata agli scatti, dunque, devo dire che è molto complicato decretare un vincitore assoluto, anche perché secondo me non c'è. Nelle foto diurne, in condizioni ottimali di luce, si comportano bene e non presentano particolari difetti degni di nota, sebbene Mi 10 Lite dia l'unico a mostrare colori più freddi rispetto agli altri concorrenti. Vince POCO X3, però, in merito alla qualità restituita dalla camera grandangolare da 13MP, che riesce indubbiamente a catturare più dettagli e ad offrire una qualità, nell'insieme, migliore. Essendo presente anche una modalità macro, poi, ho provato a sfruttarla su tutti e quattro gli smartphone, notando come Redmi Note 9 Pro e Mi Note 10 Lite riescano ad offrire una qualità migliore, con un maggior numero di dettagli. Quello che si è comportato peggio, da questo punto di vista, è Mi 10 Lite, che come potete vedere non è assolutamente all'altezza.

Negli scatti notturni le differenze sono davvero minime, più che altro dettate dalla diversa scala cromatica utilizzata dal software. Mi Note 10 Lite, poi, è quello che più di tutti utilizza proprio il software per aggiustare alcuni particolari dell'immagine, donando però foto talvolta un po' troppo finte. Non cambia quasi nulla, poi, con la Night Mode, che su tutti i modelli riesce a restituire un'immagine nell'insieme più accattivante. Mi 10 Lite, dunque, è quello che forse mi ha convinto un po' meno o che, diciamo, mi ha deluso maggiormente. Vi lascio, comunque, qui sotto qualche comparativa, così che possiate effettivamente dare un'occhiata alle foto.

xiaomi confronto
xiaomi confronto
xiaomi confronto
xiaomi confrontoxiaomi confronto
xiaomi confronto
xiaomi confronto
xiaomi confronto
xiaomi confronto
xiaomi confronto

Audio & Connettività

Dal punto di vista della qualità audio, devo dire che POCO X3 NFC, ancora una volta, si differenzia rispetto agli altri. Qui, infatti, trovano spazio ben due speaker, che dunque offrono un effetto stereo unico nel suo genere. Gli altri tre device possiedono una singola cassa, quindi inevitabilmente si posizionano un gradino sotto questo telefono, offrendo comunque un volume piuttosto buone e nessuna distorsione anche al massimo volume. Molto probabilmente troviamo la stessa componente hardware su Mi 10 Lite, Mi Note 10 Lite e Redmi Note 9 Pro, perché comunque le differenze sono minime.

Vi lascio qui sotto un breve recap di tutte le caratteristiche tecniche relative alla connettività:

  • POCO X3 NFC: dual SIM 4G LTE, Wi-Fi a/b/g/n/ac Dual Band, Bluetooth 5.1, GPS/A-GPS/Glonass/Beidou/Galileo, sensore IR, Radio FM, NFC e ingresso jack da 3.5 millimetri;
  • Xiaomi Mi 10 Lite 5G: dual SIM 4G LTE, 5G solo su una singola SIM, Wi-Fi a/b/g/n/ac Dual Band, Bluetooth 5.1, GPS/A-GPS/Glonass/Beidou/Galileo, sensore IR, Radio FM, NFC e ingresso jack da 3.5 millimetri;
  • Redmi Note 9 Pro: dual SIM 4G LTE, Wi-Fi a/b/g/n/ac Dual Band, Bluetooth 5.0, GPS/A-GPS/Glonass/Beidou/Galileo, sensore IR, Radio FM, NFC e ingresso jack da 3.5 millimetri;
  • Xiaomi Mi Note 10 Lite: dual SIM 4G LTE, Wi-Fi a/b/g/n/ac Dual Band, Bluetooth 5.0, GPS/A-GPS/Glonass/Beidou/Galileo, sensore IR, Radio FM, NFC e ingresso jack da 3.5 millimetri.

Non ho ancora riscontrato problemi con il Wi-Fi in questi giorni di utilizzo di Redmi Note 9 Pro. Dunque posso tranquillamente dirvi che, quando tutto funziona, le prestazioni sono ottime su tutti e quattro gli smartphone. Quello che nei punti della casa più critici ha risposto un pò meglio rispetto agli altri è Mi Note 10 Lite, ma comunque in condizioni ottimali le velocità di esecuzione sono le medesime. Xiaomi Mi 10 Lite 5G, poi, è l'unico, come avrete intuito a viaggiare in 5G, ma non disponendo ancora di una SIM in grado di sfruttare tale rete non posso dirvi effettivamente come funziona.

Non manca, comunque, qualche piccolo bug, tanto sulla MIUI 11 quanto sulla MIUI 12. Quindi, qualche problema con il sensore di prossimità l'ho rilevato anche su Mi 10 Lite e Mi Note 10 Lite, così come qualche altra sbavatura lato software, che ha coinvolto tutti e quattro gli smartphone presenti in questo confronto.

Autonomia

  • POCO X3 NFC: 5.160 mAh. Alimentatore da 33W;
  • Xiaomi Mi 10 Lite 5G: 4.160 mAh. Alimentatore da 20W;
  • Redmi Note 9 Pro: 5.020 mAh. Alimentatore da 33W;
  • Xiaomi Mi Note 10 Lite: 5.260 mAh. Alimentatore da 30W.

Ovviamente lato autonomia troviamo batterie differenti su questi smartphone. Nonostante questo, tutti consentono di arrivare tranquillamente fino a sera, dopo una normale giornata lavorativa, con almeno un 15/20% di batteria residua. Non ho avuto alcun problema a superare le 6 ore di schermo acceso, anche quando ho utilizzato più intensamente lo smartphone, principalmente sotto rete dati. Da questo punto di vista, quindi, Xiaomi si conferma come una delle aziende più affidabili. Vale, ovviamente, lo stesso discorso anche per Mi 10 Lite che, di fatto, è quello con la batteria più piccola.

Prezzi & Conclusioni

A livello di prezzi siamo abbondantemente sotto i 250 euro, con Redmi Note 9 Pro che al momento è disponibile anche a 199 euro. Dunque, navigano tutti all'interno di questa fascia, proponendosi come alcune delle soluzioni migliori in tale ambito. Fra tutti, quindi, posso dirvi che Xiaomi Mi 10 Lite 5G è quello che mi ha deluso maggiormente, non riuscendo a soddisfare le mie esigenze lato fotografico e, anche se solo leggermente, a livello di prestazioni.

POCO X3 NFC (6/128GB) – Gshopper

POCO X3 NFC è il nuovo best buy della fascia media! Acquistalo subito con il nostro esclusivo coupon!

More Less
219 €
LinkedIn
Xiaomi Mi Note 10 Lite (6/64GB) – Gshopper

Acquista subito Xiaomi Mi Note 10 Lite con il nostro esclusivo coupon!

More Less
242 €
LinkedIn
Redmi Note 9 Pro (6/128GB) – Gshopper

Redmi Note 9 Pro, nella versione da 6/128GB, è disponibile su Gshopper. Acquistalo subito con il nostro coupon!

More Less
199 €
LinkedIn
Xiaomi Mi 10 Lite (6/64GB) – Gshopper

Xiaomi Mi 10 Lite 5G è il medio di gamma che fa per te! Acquistalo subito su Gshopper, con il nostro esclusivo coupon!

More Less
239 €
LinkedIn

Quello che merita di essere preso davvero in considerazione è Xiaomi Mi Note 10 Lite, ma solo nel caso in cui siate alla ricerca di un device con un design premium e abbastanza maneggevole. Non che a livello di performance sia scandente, anzi. Probabilmente è uno dei migliori anche in questo ambito, ma deve fare i conti con POCO X3 NFC che tavolta si propone ad un prezzo di vendita anche minore. Credo, quindi, che tale scelta dipenda anche dalle vostre esigenze e dalle vostre tasche, ma punterei ugualmente su questi due ultimi prodotti.