Huawei Mate 40: display a 120 Hz sempre più lontano, ma potrebbe arrivare su Mate X2

huawei mate x2

Sono giorni molto frenetici in merito alle notizie circa Huawei Mate 40 e 40 Pro. Sebbene arrivino a piccoli passi, si sta delineando sempre più il form factor del prossimo flagship del brand, che secondo gli ultimi rumor confermerà il pagamento tramite scanner del volto, ma anche proprio in merito al display, in continua disputa sul refresh rate da 90 o 120 Hz, dato che i pareri sono spesso discordanti. Secondo le ultime analisi di mercato però, forse si sta arrivando ad una conclusione più certa, anche in merito al prossimo foldable Mate X2.

Huawei Mate 40 non compare nei dispositivi con display a 120 Hz di DSCC, ma ecco arrivare Mate X2

huawei mate 40 no display 120 hz mate x2 dscc

A dare un'ulteriore conferma del fatto che la qualità del display dei prossimi Mate 40 sia simile a quella del P40 Pro ci pensa l'agenzia di analisi nel settore dei pannelli DSCC, che nella sua lista dei prossimi smartphone con refresh rate a 120 Hz e più non inserisce il prossimo prodotto di punta di Huawei. Incalzanti anche le parole del CEO dell'agenzia, Ross Young, che non solo il Mate, ma anche i prossimi iPhone 12 potrebbero non avere tale frequenza di aggiornamento per lo schermo.

Ma le novità pare non siano finite qui. Infatti, nella lista presentata dalla DSCC è vero che non è presente la gamma Mate standard, ma appare la prima avvisaglia di conferme sul futuro Huawei Mate X2, unico prodotto del brand presente nei prossimi wannabe a 120 Hz. Questo significa che esiste la concreta possibilità che il successore del foldable Mate X non sia lontano dalla produzione, sebbene ad oggi non vi siano vere e proprie notizie in merito, se non che potrebbe essere simile a Mi MIX Alpha.

Non ci resta che attendere quindi le prossime settimane per conoscere ulteriori dettagli e conferme su una gamma Huawei Mate che si preannuncia molto interessante.

💰 Risparmia con GizDeals per le migliori offerte dalla Cina!⭐️ Se hai fame di notizie, segui GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .