Recensione HeimVision HM302: siete al sicuro con Darth Vader!

heimvision hm302

Nell'ambito dei prodotti dedicati alla sicurezza, troviamo davvero tante soluzioni differenti. Rispetto a tanti anni fa, infatti, oggi è possibile proteggere la propria casa con semplici telecamere di sicurezza, dall'ottimo rapporto qualità-prezzo. Sebbene vi siano alcune aziende blasonate che, da diverso tempo, sono entrate a gamba tesa in questo settore, come la stessa Xiaomi, altre stanno cercando di ritagliarsi un piccolo spazio. Tra queste, dunque, troviamo sicuramente HeimVision, che con la nuova HeimVision HM302 vuole offrire sicurezza e design con lo stesso prodotto. Ci sarà riuscita? Scopritelo all'interno della nostra recensione completa!

Recensione HeimVision HM302

Unboxing

Dando uno sguardo alla confezione di vendita notiamo subito come sulla parte frontale sia stata riportata la foto del prodotto. Su tutti i lati, poi, troviamo anche altre caratteristiche del dispositivo, che forniscono già parecchi dati sul device. All'interno di tale box, comunque, trovano spazio:

  • HeimVision HM302;
  • staffa per il montaggio del prodotto su una parete;
  • tasselli e viti per il fissaggio della staffa principale;
  • cavo LAN;
  • alimentatore da parete, con presa cinese;
  • breve manuale d'istruzioni, anche in lingua inglese.

Design & Materiali

Questa telecamera di sicurezza è stata pensata principalmente per gli ambienti interni. Dal punto di vista estetico, infatti, lungo le due sezioni laterali, presenta dei disegni che richiamano un po' la saga di Star Wars. A guardarlo bene, sembra quasi un piccolo Darth Vader! Al di là di questo aspetto, però, tutta la struttura è realizzata in plastica, e non restituisce un gran senso di solidità. Abbiamo avuto modo di provare anche un altro prodotto di questo brand, la HeimVision HMD2, che da questo punto di vista mostra una qualità dei materiali leggermente superiore. Nonostante questo, comunque, le dimensioni non sono del tutto contenute, misurando 86,36 x 86,36 x 119,38 mm, con un peso di circa 250 grammi.

Ho deciso di non fissarla al muro, appoggiandola semplicemente ad una mensola. Nella parte inferiore, però, è presente la filettatura che le permette di essere collegata ad uno stand (fornito in confezione) che può essere affisso al muro. Trattandosi di un prodotto dedicato agli ambienti chiusi, dunque, può davvero trovare spazio in qualsiasi punto della casa, a patto che ci si trovi vicino ad una presa di corrente. Vi ricordo, infatti, che questo prodotto non è dotato di un pacco batterie indipendente, ma necessita di un collegamento costante. Dovrete munirvi, però, di un adattatore, in quanto l'alimentatore presenta una spina cinese.

Osservando bene il prodotto, notiamo la presenza sulla parte frontale di un sensore IR, poco sopra l'obiettivo fotografico principale. Sotto di esso, poi, abbiamo anche un sensore per la visione notturna. Non mancano, inoltre, un LED di stato per la connesione Wi-Fi, uno speaker ed il microfono. Voltando di 180° il dispositivo, poi, troviamo il tasto Reset, l'ingresso micro-USB per l'alimentazione, un vano per microSD e la porta Ethernet. Come detto anche in precedenza, poi, abbiamo un sistema di montaggio sulla parte inferiore pronto ad essere sfruttato per l'affissione della telecamera sul muro.

Non essendo un accessorio pensato per l'esterno, non possiede alcun tipo di certificazione contro acqua e polvere.

Hardware

Volevo fornirvi qualche informazione più dettagliata sulla scheda tecnica ma le specifiche indicate sul sito ufficiale sono davvero minime. Non viene indicata, ad esempio, la natura del sensore fotografico presente all'interno di questa HeimVision HM302. Malgrado questo, però, sappiamo che tale obiettivo è da 3MP e permette di registrare con una risoluzione pari a 2.048 x 1.536 pixel. Si tratta, quindi, di una camera di sicurezza che, almeno sulla carta, promette ottime performance.

Durante la fase di configurazione è richiesta una connessione Wi-Fi, in modo che tale accessorio possa interfacciarsi con la rete casalinga. Non ho avuto alcun problema durante queste operazioni, anche nel caso in cui si decida di piazzare la camera ad una certa distanza rispetto al proprio modem/router. Nel mio caso, comunque, ho effettuato tutti i test in prossimità di quest'ultimo, cercando di minimizzare i problemi dovuti ad un'eccessiva lontananza dalla fonte del Wi-Fi. Vi ricordo, in ogni caso, che si viaggia solo sulla frequenza da 2.4GHz.

HeimVision HM302 è dotata di un sistema in grado di garantirle movimenti abbastanza ampi. Osservando le caratteristiche tecniche, infatti, lungo l'asse orizzontale può girare su sé stessa con un'angolazione di 350°, mentre sull'asse verticale si limita a 100°. A questo, poi, si aggiunge anche uno zoom digitale fino a 8x che restringe ulteriormente il campo di visione massimo, pari a 110°. Ovviamente qui trova spazio anche un sistema di visione notturna, che migliora sensibilmente la resa al buio.

Scheda Tecnica

  • Dimensioni: 86,36 x 86,36 x 119,38 mm;
  • Peso: 250 grammi;
  • Formato video: H.264;
  • Angolo di visione orizzontale: 350°;
  • Angolo di visione verticale: 100°;
  • Zoom Digitale: 8x;
  • Risoluzione Video: 1.536p (2.048 x 1.536 pixel);
  • Visione: 110°;
  • Rilevamento soggetto: distanza di circa 10 metri;
  • Wi-Fi: IEEE 802.11b/g/n, 2.4GHz.

Software

Qui, oltre ad analizzare l'applicazione per smartphone, andiamo a vedere anche tutte le altre particolari funzionalità a bordo di questo prodotto. Oltre alla possibilità di ruotare la testa centrale, come visto precedentemente, questo dispositivo presenta anche un sistema di audio bidirezionale che permette di trasmettere la voce direttamente dalla videocamera. Oltre a questa opzione, poi, troviamo anche la compatibilità con Amazon Alexa. Non avendo in mio possesso prodotti facenti parte di questo ecosistema, però, non ho potuto testare effettivamente il suo funzionamento.

Dando un'occhiata più da vicino all'app, denominata MIPC, troviamo molte analogie con quella utilizzata di recente per un prodotto dello stesso brand, ovvero HeimLife. Rispetto a quest'ultima, però, MIPC risulta essere una versione meno curata dal punto di vista grafico. Nella home, infatti, troviamo semplicemente un elenco dei dispositivi associati con le relative anteprime. Nel menù in alto a destra, poi, avremo modo di impostare alcune opzioni, relative principalmente all'applicazione stessa. Cliccando sul riquadro del proprio prodotto, dunque, si accede alla telecamera di sicurezza. Qui è possibile scattare delle immagini, avviare una registrazione, parlare attraverso la camera e attivare/disattivare il sistema di rilevamento degli intrusi. Non manca, poi, la possibilità di modificare alcune impostazioni della qualità fotografica, così come impostare diversi tipi di settaggi relativi alla risoluzione.

Cliccando sulla rotellina in alto si accede alle opzioni relative esclusivamente alla telecamera. Avremo modo, quindi, di controllare praticamente ogni parametro, dagli orari delle registrazioni alle impostazioni dell'allarme. Si tratta di un sistema tanto semplice quanto intuitivo, che non dovrebbe mettere in difficoltà neanche i meno esperti. Durante la fase di configurazione, però, sarete guidati da una voce, in lingua inglese, che vi aggiornerà in tempo reale su tutto ciò che sta avvenendo in un determinato istante. Nel caso in cui foste totalmente sprovvisti di questo insegnamento, dunque, potreste avere qualche problema.

Con tale app è possibile salvare tutte le registrazioni manuali, così come gli screenshot, all'interno della memoria dello smartphone. Nel caso in cui vogliate tenere traccia, però, di tutto ciò che avviene minuto per minuto, sarete costretti ad utilizzare una microSD o, in alternativa, ad iscrivervi al servizio cloud (previo pagamento di una certa somma di denaro).

Funzionamento

Come detto precedentemente, questa HeimVision HM302 può ruotare la propria camera di 350° lungo l'asse orizzontale e di 100° lungo quello verticale. Si tratta, quindi, di una caratteristica importante per un prodotto del genere. Nel caso in cui fosse necessario, infatti, sarebbe possibile variare il campo di visione della camera, modificando l'angolazione tramite l'applicazione ufficiale per smartphone. C'è un certo ritardo nelle risposta da quando si impartisce il comando ma su un prodotto di questo tipo è assolutamente normale assistere ad un funzionamento di questo tipo.

Dando un'occhiata agli screenshoot ottenuti dall'applicazione stessa, è possibile notare una buona qualità in condizioni di luce ottimale. Non si notano particolari distorsioni, così come un rumore fotografico troppo accentuato. Diversa è la situazione, invece, nelle ore notturne, dove la qualità cala leggermente. A destare qualche sospetto, però, è la risposta dell'obiettivo in seguito ad alcuni cambi di luce. Ho provato, infatti, a posizionarmi a meno di un metro dalla telecamera e la mia immagine è stata completamente bruciata. Questo fenomeno capita sistematicamente, dunque non consiglio di posizionare il prodotto vicino ad una via di passaggio. Bisogna restare a qualche metro di distanza per ottenere un risultato congruo, dato che comunque il sensore anche di notte riesce ad illuminare bene la stanza di fronte a sé.

Diciamo che sotto il profilo della sicurezza non sfugge davvero nulla a questo prodotto, dato che nelle impostazioni dell'allarme permette di sfruttare ben tre livelli di sicurezza. Da qui, dunque, è possibile attivare la rilevazione del movimento, del volto e dei suoni. Mantenendo attive tutte queste voci, dunque, la camera notificherà ogni minimo spostamento, in maniera piuttosto puntuale e precisa. Anche su questo prodotto, però, talvolta lo spostamento di alcuni oggetti, per via del vento ad esempio, fa scattare l'allarme. Si nota, dunque, una sensibilità davvero estrema in alcuni casi e, inoltre, la camera comincia a spostarsi autonomamente da destra a sinistra senza alcuna soluzione di continuità. Vengono rilevati tutti i movimenti, così come il nostro volto, ma il sensore fa fatica a centrare l'immagine su di noi. Anche spostandomi fuori dal suo campo visivo, la camera non mi ha sempre seguito in maniera precisa, girandosi dalla parte opposta senza alcun motivo. Consiglio di attivare, dunque, il sistema d'allarme del movimento, senza mettere in gioco gli altri sistemi dinamici del volto e del suono.

Prezzo & Conclusioni

HeimVision HM302 è in vendita sullo store ufficiale al prezzo di 50,99 dollari (circa 45 euro). Sarà possibile, però, usufruire del nostro esclusivo coupon, che trovate qui sotto, risparmiando circa 7 euro ed arrivando così ad una cifra finale di 38 euro. Questo coupon, tra le altre cose, è attivo fino al 30 luglio 2020. Si tratta, dunque, di un prezzo più che giusto per un dispositivo del genere, che comunque presenta qualche piccolo difetto. Nello specifico non ho capito perché venga sfruttata un'applicazione diversa per gestire questa camera, rispetto a quella ufficiale che ho utilizzato per altri prodotti dello stesso brand. Avrei preferito un'uniformità maggiore, ma sotto certi aspetti le due app sono anche molto simili.

HeimVision HM302 – heimvision.com

HeimVision HM302 è la nuova camera di sicurezza per qualsiasi tipo di ambiente. Acquistatela subito tramite il nostro esclusivo coupon!

More Less
LinkedIn

Forse la concorrenza con marchi ben più blasonati, come Xiaomi, potrebbe creare qualche problema nelle vendite, ma vi assicuro che il funzionamento di questo prodotto non è troppo diverso da quello di qualsiasi altra camera di sicurezza della stessa fascia di prezzo. A voi la scelta!