Ritardi per Huawei Mate 40: produzione rimandata per colpa degli USA

huawei logo

Brutte notizie in casa Huawei: il lancio della serie Mate 40 potrebbe subire dei ritardi. Arriva dalla Cina un report secondo cui l'azienda avrebbe serie difficoltà di produzione, a tal punto da dover rinviarne l'assemblaggio. Questa problematica colpirebbe i dispositivi top di gamma di prossima uscita, fra cui proprio Huawei Mate 40 e Mate 40 Pro. Il tutto deriverebbe dal ban imposto dal governo USA, le cui conseguenze si sarebbero ripercosse anche sulla filiera hardware.

Aggiornamento 20/06: un nuovo report rivela che il debutto del prossimo top di gamma procederà come da copione. Trovate tutti i dettagli a fine articolo.

La produzione dei top di gamma Huawei come Mate 40 ritarderà: mancano i componenti

Se già l'impossibilità di usufruire dei servizi Google non fosse abbastanza, Huawei non può più commerciare liberamente con TSMC. Il chipmaker è il fornitore di HiSilicon, la divisione proprietaria che progetta (ma non fabbrica) i SoC Kirin che caratterizzano gli smartphone Huawei. E adesso l'azienda rischia che le rivali le soffino i talenti migliori, in fuga da una realtà che rischia di naufragare. La serie Huawei Mate 40 rischia di essere seriamente penalizzata da tutto questo trambusto e non è da escludere un suo ritardo. Una penalità non da poco, se si pensa che è una delle aziende che vende più top di gamma al mondo (assieme ad Apple).

huawei mate 40

Della stessa prospettiva è il leaker Teme, sempre molto informato a tema Huawei. La produzione di massa della serie Huawei Mate 40 sarebbe stata posticipata di 1/2 mesi. Il motivo? Mancano i componenti: non potendo commerciare liberamente con i fornitori, le forniture hardware di Huawei sono in deficit. A non molto sarebbero servite le ingenti scorte delle scorse settimane, perlopiù fatte per gli impianti 5G anziché gli smartphone. Non potendo più fornirsi normalmente dalla filiera globale, la componentistica utilizzata da Huawei è cambiata nel giro di poco tempo. All'interno dello stesso Mate 30 sono collocati componenti di stampo quasi esclusivamente asiatico.

Dietro front: il lancio sarebbe previsto ad ottobre | Aggiornamento 20/06

huawei mate 40

Il mese di ottobre, come da tradizione, sarà riservato al debutto dei nuovi modelli della serie Mate. Secondo l'ultimo report spuntato in rete, Huawei Mate 40 arriverà in tempo e non ci saranno conseguenze per l'estensione del ban ed i limiti imposti a TSMC. A rivelarlo è un leaker cinese tramite il social Weibo, il quale “conferma” il debutto del top di gamma secondo le solite tempistiche e con a bordo un chipset a 5 nm.

La fonte non specifica se ci saranno grossi cambiamenti in merito ai componenti, ma di certo non è un segreto che Huawei sia già corsa ai riparti in tempi brevissimi. Per quanto riguarda la parte hardware del top di gamma, questo dovrebbe essere equipaggiato con il SoC Kirin 1000; inoltre, proprio di recente, nuove voci di corridoio parlano della presenza di un pannello con refresh rate a 120 Hz. Insomma, anche Huawei – con il suo Mate 40 – avrebbe in programma di allinearsi ai principali competitor asiatici, puntando su una soluzione con una frequenza di aggiornamento maggiorata.

In merito al lancio continuiamo a puntare sul mese di ottobre, ma ovviamente l'ultima parola spetta all'azienda e restiamo in attesa di una conferma in merito al periodo e alla data.

💰 Risparmia con GizDeals per le migliori offerte dalla Cina!⭐️ Se hai fame di notizie, segui GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .