Huawei Mate 40 Pro: il display Waterfall servirà anche per la fotocamera

huawei mate 40 pro

Da tempo ci si interroga su come sarà Huawei Mate 40 Pro: quali novità porterà in ballo nel mondo degli smartphone? Huawei vorrà continuare ad alzare l'asticella dell'innovazione? La risposta sembrerebbe essere sì, almeno secondo uno degli ultimi brevetti depositati presso l'ente cinese CNIPA. Le immagini annesse evidenziano un nuovo display Waterfall, le cui curvature non sarebbero messe lì soltanto per bellezza.

LEGGI ANCHE:
Huawei è diventata la prima azienda di smartphone al mondo

Il pannello Waterfall di Huawei Mate 40 Pro potrebbe servire anche per la fotocamera

Il brevetto sembra andare nella direzione di Huawei Mate 40 Pro, date le fattezze mostrate nelle immagini. La prima cosa che risalta all'occhio è il notch ridotto, ma che comunque conserva un certo ingombro. Huawei sarebbe intenzionata a mantenere il riconoscimento facciale 3D, integrandolo all'interno di una tacca di modeste dimensioni. Non si spiegherebbe altrimenti la sua presenza, quando tutti i top di gamma si sono adeguati al cosiddetto display forato.

Ciò smentirebbe ulteriormente (se ce ne fosse bisogno) l'ipotesi della fotocamera sotto allo schermo. Ad integrarla per primo al mondo potrebbe essere sempre uno smartphone dell'azienda, dato che si vocifera possa trattarsi di Honor Magic 3.

huawei mate 40 pro

L'altro dettaglio palese di questi brevetti è ciò a cui servirebbe il display Waterfall di Huawei Mate 40 Pro. Il cambiamento principale di Huawei Mate 30 Pro fu proprio l'adozione di questa tipologia di schermo. Il compromesso di non poter avere i tasti per il volume è stato in parte risolto con la loro sostituzione tramite software.

huawei mate 40 pro

Nel caso di Huawei Mate 40 Pro, addirittura non vediamo più il tasto Power, anch'esso rimpiazzato dalla curvatura laterale dello schermo. Ma non finirebbe qui: Huawei avrebbe pensato di sfruttare questa porzione di schermo per integrare i controlli touch per l'interfaccia della fotocamera. Negli schemi grafici possiamo vedere i tasti + e -, utilizzabili per regolare lo zoom, nonché il tasto Shutter per scattare le foto. Vediamo anche le varie scritte relative a flash, HDR e così via, liberando così lo schermo principale da questi ingombri grafici. Una soluzione quantomeno futuristico ma che potrebbe generare dello scontento nell'utenza più pragmatica.

💰 Risparmia con GizDeals per le migliori offerte dalla Cina!⭐️ Se hai fame di notizie, segui GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .