Huawei Mate 40 Pro a 120 Hz: i rumors si fanno più consistenti

huawei mate 40

Le indiscrezioni sul futuro rappresentato da Huawei Mate 40 Pro continuano ad uscire in rete con cadenza quasi giornaliera. Evidentemente l'hype per lo smartphone è molto e questo lo sanno leaker e addetti ai lavori, al lavoro per scoprire in anteprima quali saranno le sue novità. In particolar modo il display, fonte di molti dei rumors che circolano in rete, come quello che evidenza uno schermo ancora più curvo. L'altra grande novità, rispetto alla serie Mate 30, sarebbe il refresh rate a 120 Hz, con cui mettersi in pari con vari top di gamma del 2020.

LEGGI ANCHE:
Huawei: le aziende rivali vogliono rubare i talenti di HiSilicon

Il display di Huawei Mate 40 Pro dovrebbe essere il primo di Huawei a 120 Hz

Ad oggi gli unici smartphone a poter vantare un display a 120 Hz sono i seguenti: Redmi K30, Realme X50 5G, POCO X2, Realme X3 SuperZoom, OnePlus 8 Pro, OPPO Find X2 Pro e A92s, Vivo X50 Pro+, iQOO Neo 3, ROG Phone 2, Razer Phone 2 e Samsung Galaxy S20. Potrei scordarne qualcuno, andando a memoria, ma il punto è che ad oggi non esiste alcun smartphone Huawei o Honor con uno schermo così fluido. Huawei Mate 40 e Mate 40 Pro sarebbero i primi, alzando l'asticella rispetto ai 90 Hz di tutti i recenti modelli.

huawei mate 40 pro

Ad affermarlo è Ross Young, CEO della Display Supply Chain Consultants, azienda di analisi della catena globale della fornitura di display. Un parere piuttosto autorevole, quello di Ross, secondo cui anche i prossimi Samsung Galaxy Note 20+/Ultra, Galaxy Fold 2, iPhone 12 Pro e Pro Max si fregerebbero di un display 120 Hz.

A questo punto non vediamo l'ora di metterci le mani sopra, anche se per vedere all'azione Huawei Mate 40 Pro potrebbe essere necessario più tempo del previsto. Da qualche ora circola in rete la voce secondo cui Huawei sarebbe in grosse difficoltà ed avrebbe rimandato la produzione di Mate 40.

💰 Risparmia con GizDeals per le migliori offerte dalla Cina!⭐️ Se hai fame di notizie, segui GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .