POCO F2 Pro ufficiale: ROMPE il mercato a partire da 499€ con 5G e Snap 865!

poco f2 pro

È dal 2018 che tutti i tech entusiasts sono “orfani” di un degno successore al celebre Pocophone F1. Finalmente oggi ce l'abbiamo: si chiama POCO F2 Pro ma, a differenza dal suo predecessore, non si tratta di un modello totalmente inedito. È considerabile a tutti gli effetti di un rebrand del già conosciuto Redmi K30 Pro, dal quale eredita stile e caratteristiche tecniche. Dal 2018 la strategia di mercato di mamma Xiaomi è cambiata, dato che allora non c'era Redmi a differenziare ulteriormente la proposta mobile.

LEGGI ANCHE:
Xiaomi: si torna a parlare di Mi MIX 4, con display a 120 Hz

POCO F2 Pro ufficiale: tutto quello che devi sapere

Essendo passati due anni, il divario generazionale fra POCO F1 e POCO F2 è a dir poco percepibile. Si passa da un dispositivo plastico, con una costruzione non eccelsa, ad un telefono che può tenere testa ai flagship di riferimento nel 2020. In un mondo dove il display forato è consuetudine, con POCO F2 abbiamo un look veramente full screen, senza alcun ingombro. Il pannello AMOLED HDR10+ certificato TUV Rheinland di fattura Samsung è un 6.67″ Full HD+; ma non aspettatevi un refresh rate elevato, affidandosi ad un canonico 60 Hz.

poco f2 pro

Avere uno schermo del genere significa affidarsi ad una pop-up camera per selfie e sblocco facciale. Il sensore è un 20 MP, in grado di ergersi in soli 0.5 secondi e con tanto di Slow-Motion a 120 fps. Spostandoci sul retro, invece, c'è un modulo circolare contenente una quad camera da 64+5+13+2 MP con primario Sony IMX686. Questa configurazione comprende un po' tutto, fra teleobiettivo/macro, grandangolare ed un sensore a cui è affidato il calcolo della profondità. Le features integrate sono più che rispettabili, avendo anche la registrazione di video 8K. Sempre a livello multimediale, POCO F2 Pro è dotato di ingresso mini-jack ma uno speaker singolo Hi-Res.

Insomma, avrete capito che siamo di fronte ad un flagship con tutti i crismi. Viene portata avanti la filosofia prestazionale del brand POCO, grazie alla piattaforma Snapdragon 865 di Qualcomm. La dotazione comprende memorie LPDDR5 e storage UFS 3.1, nonché una capiente batteria da 4700 mAh con ricarica rapida 33W. A tenere a bada i bollenti spiriti c'è un sistema di dissipazione LiquidCool 2.0, completo di sensori di controllo e raffreddamento a liquido. Data la natura del SoC, il modem 5G non può mancare, offrendo il supporto alle ultime reti.

poco f2 pro

Scheda tecnica

  • Display Samsung AMOLED da 6.67″ Full HD+ (2400 x 1080 pixel), densità di 394 PPI, supporto HDR10+ e protezione Gorilla Glass 5;
  • dimensioni di 163.3 x 75.4 x 8.9 mm per 218 g;
  • certificazione IP53;
  • processore octa-core Qualcomm Snapdragon 865;
  • GPU Qualcomm Adreno 650;
  • 6/8 GB di RAM LPDDR5 (LPDDR4X per la 6/128 GB);
  • 128/256 GB di storage UFS 3.1 non espandibile (UFS 3.0 per la 6/128 GB);
  • lettore d'impronte nel display;
  • quad camera da 64+5+13+2 MP f/1.89-2.4-2.2-2.4 con teleobiettivo macro a 50 mm e messa a fuoco 3/7 cm, grandangolo a 123°, video 8K, Super Slow Motion a 960 fps, autofocus e flash LED;
  • selfie camera a scomparsa da 20 MP;
  • supporto dual SIM 4G/5G, Wi-Fi 6 ac Dual Band, Bluetooth 5.1, NFC, Dual Frequency GPS/A-GPS/GLONASS/BeiDou, USB Type-C, sensore IR, ingresso mini-jack e sensore IR;
  • batteria da 4700 mAh con ricarica rapida a 33W;
  • sistema operativo Android 10 con MIUI 11.

Prezzo e data

Disponibile nelle colorazioni Neon Blue, Electric Purple, Cyber Grey e Phantom White, POCO F2 Pro sarà venduto in Italia all'ottimo prezzo di partenza di 499€ per la 6/128 GB. Si sale a 599€ per quella top da 8/256 GB. Il prodotto però è già in sconto su GearBest e Banggood: in basso trovate i box per accedere alle pagine dedicate. Inoltre, per festeggiare l'arrivo del flagship vi segnaliamo il nostro canale Telegram dedicato, un luogo d'incontro per tutti gli appassionati dove sparlare del nuovo arrivato, dei futuri aggiornamenti e – sopratutto – delle migliori occasioni!

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .