Meizu avrebbe potuto anticipare Nubia X ed il suo doppio display

meizu prototipo

Vi ricordate Meizu PRO 7? Veniva lanciato nel 2017, sulla scia del successo riscosso da PRO 5 e dai dubbi sollevatisi con Pro 6. L'azienda non fu in grado di capitalizzare quanto di buono fatto negli anni precedenti, lanciando un top di gamma che non convinse a pieno. La sua peculiarità era il piccolo second display posizionato dietro ed utilizzabile come mirino per gli autoscatti con la fotocamera principale. Un'idea quantomeno intrigante ma che non sembrava poi così funzionale, anche per una diagonale estremamente ridotta. Soprattutto se si considera che la selfie camera (e relative cornici) era presente, pertanto non si sentiva tutto questo bisogno di un display secondario.

LEGGI ANCHE:
Flyme 8.1: inizia il roll out per tutti i Meizu supportati

Anche Meizu aveva in programma uno smartphone con doppio schermo

Ben diversa fu la situazione con Nubia X, arrivato dopo sul mercato ma con un'evoluzione più riuscita del concetto di display posteriore. Davanti un look full screen, favorito dall'assenza di sensori frontali, con lo schermo sul retro che acquisiva un senso in più. Quella di Nubia era una soluzione più azzeccata ma che non ha mai visto una prosecuzione vera e propria, dato che nessun'altro produttore ha deciso di abbracciarla.

meizu prototipo

In realtà la stessa Meizu aveva in cantiere un prototipo con questa tipologia di schermo secondario, ma la verità è non ha mai visto la luce del giorno. Evidentemente l'azienda non se l'è sentita di lanciarlo, considerato quanto poco vendette Meizu PRO 7. C'è soltanto una foto a testimonianza della sua esistenza: l'immagine della back cover ci mostra un widget dell'orologio, dandoci un assaggio di come avrebbe potuto apparire. Anche in questo caso, però, il pannello non sembra essere particolarmente ampio rispetto a quanto fatto da Nubia. I bordi non vengono ben evidenziati, ma le scritte in basso delimitano lo spazio dove non c'è lo schermo.

Curioso da notare come al suo interno ci fosse un SoC Samsung Exynos 8890, lo stesso adoperato su Samsung Galaxy S7 e lo stesso Meizu PRO 6+. Questo potrebbe significare che il prototipo risalga agli stessi anni di PRO 7, pertanto Meizu avrebbe potuto in qualche modo anticipare Nubia. E invece.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .