Kirin 710A è il primo SoC Huawei a non essere prodotto da TSMC

huawei kirin

Sta proseguendo il braccio di ferro fra HuaweiUSA, per quanto venga portato avanti unicamente dalla controparte statunitense. Anche se l'amministrazione Trump ci sta parzialmente ripensando, viste le difficoltà riscontrate in ambito 5G, si sta abbattendo una brutta tegola sul comparto produttivo. Le nuove direttive non sono ancora completamente ufficiali, ma l'intento del governo USA è quello di bloccare i rapporti fra Huawei e TSMC. Un blocco di questo tipo rappresenterà un ostacolo non da poco per HiSilicon, la divisione incaricata della realizzazione dei chipset Kirin. Anche perché questo è uno degli aspetti che più rende indipendente e forte la società dalla competizione.

LEGGI ANCHE:
Un fantomatico Huawei con HarmonyOS è apparso in rete

Huawei ufficializza il divorzio da TSMC con la produzione del Kirin 710A

hisilicon-kirin-2

In un momento storico in cui Huawei non può utilizzare liberamente Android, rischiare di non poter più fare affidamento su SoC proprietari rischia di essere difficilmente digeribile. Le misure restrittive che sta preparando il governo Trump farebbero sì che TSMC non possa più collaborarci come normalmente accade. Anche se il chipmaker ha base in Taiwan, utilizza tecnologie di provenienza americana, finendo per ricadere nel Foreign Direct Product Rule. L'intento degli Stati Uniti sarebbe quello di cingere ancor di più le restrizioni, andando a scapito di HiSilicon.

Da quel punto iniziarono a comparire i primi report sul Kirin 710A, ovvero il primo chipset non più prodotto da TSMC, bensì da SMIC (Semiconductor Manufacturing International Corporation). Con base in Cina, questo chipmaker utilizza proprietà intellettuali non di stampo americano, fuggendo alle suddette restrizioni. Realizzato con processo produttivo a 14 nm, il Kirin 710A non è più soltanto un rumor, bensì un prodotto concreto entrato in fase di produzione di massa.

Secondo gli ultimi report, quasi tutti i dipendenti SMIC hanno ricevuto un Honor Play 4TPowered by SMIC FinFET“, essendo basato proprio su Kirin 710A. Non è ancora chiaro quali siano le specifiche di questo SoC, ma è presumibile che si tratti di una versione meno potente del Kirin 710. Fatto sta che al momento SMIC non sembrerebbe in grado di soddisfare l'esigenza di chipset high-end con processi produttivi a 7 nm o simili. Ne riparleremo fra qualche mese, quando SMIC e Huawei potrebbero aver proseguito la propria collaborazione.

💰 Risparmia con GizDeals per le migliori offerte dalla Cina!
⭐️ Se hai fame di notizie, segui GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .