Xiaomi GaN 65W: sospesa momentaneamente la vendita, ecco perché

xiaomi gan 65w
OnePlus Nord N10

Non sono passati molti giorni da quando vi abbiamo parlato della commercializzazione di un nuovo caricatore da parte di diversi bran, tra cui anche Xiaomi. Si tratta, dunque, di un alimentatore GaN, che di fatto sfrutta il nitruro di gallio per garantire una ricarica più veloce ed efficiente. Sembra, però, che questo dispositivo sia stato appena sospeso dalla vendita, perlomeno per quanto riguarda i prodotti targati Xiaomi. Vediamo i motivi di questa scelta.

Xiaomi GaN è vulnerabile agli attacchi hacker

xiaomi gan 65w

Alcuni recenti rapporti hanno confermato che l'attuale caricatore GaN di Xiaomi è vulnerabile. Da quello che certe fonti hanno dichiarato, infatti, il chip eFlash/MTP che il dispositivo utilizza per risolvere eventuali problemi e per aggiornare il protocollo di ricarica, è facilmente modificabile dagli hacker. Questi, dunque, potrebbero manomettere il device, causando ad esempio un picco di tensione che potrebbe portare a delle gravi conseguenze. Questo ha reso necessario, dunque, la rimozione del prodotto da tutti gli store, in attesa di capire come possa essere risolto il problema.

LEGGI ANCHE:
Xiaomi GaN Type-C 65W è il nuovo caricabatterie ultra rapido per Mi 10 Pro

Non è necessario preoccuparsi, comunque, per un'esplosione dello smartphone causata da questo possibile problema. Ogni dispositivo, infatti, è dotato di un sistema di  grado di gestire l'alta tensione, evitando la combustione delle parti interne. Nonostante questo, però, si deve cercare di evitare di incorrere in tale pericolo. Attendiamo, in ogni caso, delucidazioni in merito a tale questione.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .