Huawei P40, P40 Pro e P40 Pro+ ufficiali: da oggi disponibili in Italia

huawei p40 pro

Oggi è il gran giorno: anche Huawei rinnova la propria fascia alta, presentando ufficialmente la famiglia Huawei P40 5G. Una serie che ha già parzialmente debuttato con P40 Lite (già recensito) e che adesso si compone anche di Huawei P40 Pro 5G. Ma la vera novità è l'aggiunta di un ulteriore modello, sotto il monicker di Huawei P40 Pro+ 5G. Il produttore ha deciso di ampliare ulteriormente la propria proposta premium, con un dispositivo ancora più premium dei canonici due.

Aggiornamento 07/04: da oggi la serie P40 è disponibile in Italia. Trovate tutti i dettagli a fine articolo.

LEGGI ANCHE:
Come scaricare WhatsApp, Instagram e Facebook sui Huawei ed Honor senza Google

Huawei P40, P40 Pro e P40 Pro+ ufficiali: tutto quello che devi sapere

Il primo aspetto che differenzia Huawei P40 da Huawei P40 Pro è la scelta del display. Ovviamente P40 è il più compatto del duo, con un display piatto OLED da 6.1″ Full HD+, sotto al quale si cela il sensore ID per lo sblocco biometrico, più veloce del 30%. Si tratta di uno dei flagship più piccoli in circolazione, secondo soltanto ad iPhone 11 Pro in quanto a dimensioni. Al contrario, con P40 Pro viene meno questo aspetto, sfoggiando uno schermo Quad-Curve Overflow da 6.58″ Full HD+, curvo su tutti e 4 i lati, per quanto in maniera meno accentuata sopra e sotto. I bordi sono stati ulteriormente ridotti, adesso a soli 2.65 mm sopra e 3.35 mm sotto. Inoltre, questo pannello è anche più evoluto a livello di refresh rate, arrivando fino a 90 Hz.

Come avvenuto su Mate 30, anche la serie P40 utilizza la tecnologia Acoustic Display, per propagare il suono assieme allo speaker inferiore al posto della tradizionale capsula auricolare. Un altro aspetto a vantaggio di P40 Pro è la certificazione IP68, in grado di tenerlo più protetto contro liquidi e polvere fino ad un massimo di 1.5 metri di profondità per 30 minuti.

Huawei P40 in tutte le sue colorazioni

Ne conviene che anche il reparto della batteria muta sulla base delle dimensioni, ma non solo. All'interno di P40, infatti, c'è una 3800 mAh che si ricarica con standard SuperCharge a 22.5W. Più performante è P40 Pro, dentro al quale si cela una 4200 mAh con SuperCharge più evoluta a 40W, anche in modalità wireless (27W su P40, 40W su P40 Pro+) ed inversa. Su entrambi c'è il Kirin 990 5G a muovere il tutto, soluzione prodotta da HiSilicon a 7 nm. Include una CPU octa-core (2 x 2.86 A76 + 4 x 2.36 GHz A76 + 4 x 1.95 GHz A55) ed una GPU ARM Mali-G76 MP16.

Cambiano invece le memorie, sempre da 8 GB di RAM LPDDR4X ma con 128 GB di storage per P40128/256 GB per P40 Pro. Tramite lo slot SIM è comunque possibile espandere la memoria su tutti i P40 sfruttando il supporto proprietario NanoSD. Grazie anche al maggior spazio a disposizione, P40 Pro può vantare l'impianto di dissipazione SuperCool in grafene e con camera di vapore. Spazio anche al 5G con supporto SA+NSA, grazie al modem integrato all'interno del chipset proprietario, dando modo di connettersi alle reti di nuova generazione.

Huawei P40 Pro in tutte le sue colorazioni

Rivoluzione per il software, tutto proprietario

È ormai chiaro a tutti che anche la serie Huawei P40 fa a meno dell'ecosistema Google. Per quanto monti Android 10 AOSP, la EMUI 10.1 imbraccia tale assenza e punta sui propri Huawei Mobile Services. A partire dall'AppGallery, l'alternativa al Play Store sempre più ricca di app, come dimostrano gli sforzi effettuati con gli sviluppatori. Con P40 si punta anche ai servizi, con il lancio sempre più in grande scala di Huawei VideoHuawei Music, le piattaforme di streaming video ed audio con cui si vuole far concorrenza ai servizi già disponibili in circolazione.

Huawei AppGallery

La fotocamera di P40 è sempre più evoluta

Come avrete notato dalle immagini, la serie P40 non è più dotata di notch o tacche varie. È il 2020 e quindi anche i top di gamma Huawei sono dotati del display forato, in modo da ospitare le fotocamera frontali. Uso il plurale perché per entrambi troviamo una doppia configurazione formata da un sensore principale da 32 MP. Al suo fianco c'è un ulteriore sensore ToF, utilizzato per l'acquisizione dei dati di profondità. Nel caso di P40 Pro, c'è anche un sensore IR per facilitare il riconoscimento facciale e renderlo più efficace anche con poca luce.

huawei p40 pro

Ma tutto l'hype è per il comparto primario che trova la sua massima espressione sulla variante Pro. Lo slogan è “24h Daytime Definition“, ovvero qualità al top in qualsiasi condizione di luce. Per fare ciò Huawei ha utilizzato due sensori RYYB per foto e video. Il primario è il nuovo UltraVision 50 MP f/1.9 con OIS e dimensioni da 1/1.28″. È il più grande visto finora sul mercato, anche più di quelli utilizzati su S20 Ultra e iPhone 11 Pro Max. Senza contare i pixel da 2.44 µm ottenuti tramite Pixel Binning (quindi a 12.5 MP), in grado di far acquisire ancora più luce al sensore.

La modalità Notturna è più prestante che mai, potendo spingersi addirittura fino a 409.600 ISO con P40 Pro e Pro+. Assieme ad esso c'è la cosiddetta SuperSensing Cine, ovvero il grandangolo da 40 MP f/1.8. Quest'ultimo viene sfruttato anche per avere l'incredibile Super Slow Motion a 7680 fps.L'altra grande novità riguarda il teleobiettivo RYYB con zoom 50x SuperSensing, ottenuto con tutte le fotocamere in combo assieme al teleobiettivo periscopiale f/3.4 con zoom ottico 5x ed OIS. Un teleobiettivo che non soltanto sbaraglia la concorrenza lato foto ma anche lato video: “Se con P30 potevate fotografare la Luna, adesso potete anche filmarla“. La sensibilità ISO 51200 nei video è accompagnata da feature come il 4K HDR+ ed il bokeh in tempo reale.

Assieme ai 3 sensori principali c'è un ulteriore sensore ToF per migliorare effetti bokeh e il nuovo sistema autofocus Octa PDAF, oltre a fungere da macro per scattare a 2.5 cm di distanza. Per finire, c'è anche un microfono direzionale per captare l'audio al meglio durante la registrazione dei video, anche in fase di zoom. Sempre parlando di video, da notare che è stata aggiunta la possibilità di registrare clip a 4K a 60 fps anche con la selfie camera. È stato migliorato anche il sensore di misurazione della temperatura cromatica, il cui funzionamento multi-spettro agisce adesso su 8 canali colore anziché soltanto 3.

A coadiuvare l'hardware c'è anche l'ulteriormente affinata intelligenza artificiale, come dimostra l'aggiunta della funzione AI Golden Snap. Questa feature permette di migliorare le foto, rimuovendo passati indesiderati, eventuali riflessi fastidiosi e catturando i migliori frame per espressioni facciali e azioni sportive.

huawei golden snap

Huawei introduce anche l'XD Fusion Engine, con cui avere un'elaborazione più rapide delle immagini e un “livello di chiarezza dei pixel mai visto”. Il sistema elabora i frame delle foto in RAW, eseguendo un'analisi semantica di scenario e soggetto, separandoli ed agendo su ognuno d'esso nella maniera più adatta.

huawei p40 pro+ fotocamera

Ma il vero flagship è Huawei P40 Pro+ 5G

Come anticipato nelle scorse settimane, ad accompagnare i due modelli principali c'è anche Huawei P40 Pro+ 5G. Le migliorie sono svariate, a partire dall'utilizzo della ceramica per la costruzione del retro (con un peso di 226 g). Sarà proposta in due tinte, ovvero Ceramic Black e Ceramic White.

La batteria è sempre da 4200 mAh, ma è in grado di ricaricarsi più rapidamente. Un ulteriore bonus lo troviamo nella fotocamera, con un teleobiettivo ancora più lungimirante. Una lunghezza focale del genere è permessa dall'utilizzo della tecnologia di multi-riflesso tramite doppio prisma. Questo consente a P40 Pro+ di essere l'unico sul mercato ad avere uno zoom ottico 10x ed ibrido 20x, oltre ad avere uno zoom digitale 100x.

huawei p40 pro plus 5g render

Huawei P40 – Scheda tecnica

  • Display OLED da 6.1″ Full HD+ (2340 x 1080 pixel) con densità di 431 PPI;
  • dimensioni di 148.9 x 71.06 x 8.5 mm per 175 g;
  • colorazioni Deep Sea Blue, Silver Frost, Ice White, Black e Blush Gold;
  • certificazione IP53;
  • processore octa-core HiSilicon Kirin 990 5G;
  • GPU ARM Mali-G76 MP16;
  • 8 GB di RAM;
  • 128 GB di storage espandibile via NanoSD fino a 256 GB;
  • lettore d'impronte nel display;
  • tripla fotocamera Leica da 50+16+8 MP con apertura f/1.9-2.2-2.4 con OIS, grandangolare da 17 mm, zoom ottico 3x, autofocus e flash LED;
  • dual selfie camera da 32+2 MP f/2.2;
  • supporto dual SIM 4G e 5G, Wi-Fi 6 ac Dual Band, Bluetooth 5.0, Dual-frequency GPS/A-GPS/GLONASS/Galileo/BeiDou, NFC, USB Type-C 3.1;
  • batteria da 3800 mAh con SuperCharge 22.5W;
  • sistema operativo Android 10 con EMUI 10.1.

Huawei P40 Pro – Scheda tecnica

  • Display OLED da 6.58″ Full HD+ (2640 x 1200 pixel) con densità di 475 PPI con refresh rate a 90 Hz;
  • dimensioni di 158.2 x 72.6 x 8.95 mm per 203 g;
  • colorazioni Deep Sea Blue, Silver Frost, Ice White, Black e Blush Gold;
  • certificazione IP68;
  • processore octa-core HiSilicon Kirin 990 5G;
  • GPU ARM Mali-G76 MP16;
  • 8 GB di RAM;
  • 256 GB di storage espandibile via NanoSD fino a 256 GB;
  • lettore d'impronte nel display;
  • quad camera Leica da 50+40+8 MP con ToF, apertura f/1.9-1.8-3.4 con OIS, grandangolare da 18 mm, zoom ottico 5x, Slow Motion a 7680 fps, autofocus e flash LED;
  • dual selfie camera da 32+2 MP f/2.2;
  • supporto dual SIM 4G e 5G, Wi-Fi 6 ac Dual Band, Bluetooth 5.0, Dual-frequency GPS/A-GPS/GLONASS/Galileo/BeiDou, NFC, USB Type-C 3.1;
  • batteria da 4200 mAh con SuperCharge 40W e wireless 40W (anche inversa);
  • sistema operativo Android 10 con EMUI 10.1.

Huawei P40 Pro+ – Scheda tecnica

  • Display OLED da 6.58″ Full HD+ (2640 x 1200 pixel) con densità di 475 PPI con refresh rate a 90 Hz;
  • dimensioni di 158.2 x 72.6 x 9 mm per 226 g;
  • colorazioni Deep Sea Blue, Silver Frost, Ice White, Black e Blush Gold;
  • certificazione IP68;
  • processore octa-core HiSilicon Kirin 990 5G;
  • GPU ARM Mali-G76 MP16;
  • 12 GB di RAM;
  • 512 GB di storage espandibile via NanoSD fino a 256 GB;
  • lettore d'impronte nel display;
  • quad camera Leica da 50+40+8 MP con ToF, apertura f/1.9-1.8-2.4-4.4 con OIS, grandangolare da 18 mm, zoom ottico 10x, Slow Motion a 7680 fps, autofocus e flash LED;
  • dual selfie camera da 32+2 MP f/2.2;
  • supporto dual SIM 4G e 5G, Wi-Fi 6 ac Dual Band, Bluetooth 5.1, Dual-frequency GPS/A-GPS/GLONASS/Galileo/BeiDou, NFC, USB Type-C 3.1;
  • batteria da 4200 mAh con SuperCharge 40W e wireless 40W (anche inversa);
  • sistema operativo Android 10 con EMUI 10.1.

Prezzo e disponibilità

Huawei P40 è disponibile a partire da 799.90€ per l'8/128 GB, mentre P40 Pro servono 1049.90€ per la 8/256 GB. Per il Pro+ se ne riparlerà in estate, ad un prezzo di 1399€ per la versione 12/512 GB. L'acquisto è possibile tramite il Huawei Store e il Huawei Experience Store, così come nelle catene di elettronica principali ed il sempreverde Amazon.

Chi effettua il preordine nei punti vendita aderenti fra il 26 marzo e il 4 maggio avrà in omaggio Huawei Watch GT2 nella versione Matte Black, del valore di 229€. Inoltre, tutti i possessori avranno 50 GB su Huawei Cloud, 10 film o 50€ da spendere su Huawei Video e 3 mesi gratuiti di Huawei Music. Quest'ultima promo sarà valida fino al 30 giugno.

💰 Risparmia con GizDeals per le migliori offerte dalla Cina!
⭐️ Se hai fame di notizie, segui GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .