Huawei P40 Pro: il CEO spiega perché il display non va a 120 Hz

Huawei P40 Pro recensione

La nuova big thing in ambito smartphone è l'utilizzo dei display ad alto refresh rate. Inizialmente relegati agli smartphone da gaming, finalmente li stiamo vedendo arrivare anche sui top di gamma più mainstream. Per esempio su Huawei P40 Pro, con un pannello pregiato ma che, ad essere pignoli, non è all'altezza di altri competitors. C'è già chi pensa ai 144 Hz come Red Magic, ma anche chi si setta sui 120 Hz, come OnePlus, OPPO, Redmi, POCO, ASUS, Samsung e Realme. In questo gruppo non figura Huawei, ancora un passo indietro con l'adozione di schermi a “soltanto” 90 Hz.

LEGGI ANCHE:
Huawei lancia AR Maps, un nuovo modo di viaggiare virtualmente

Il display di Huawei P40 Pro potrebbe andare a 120 Hz, ma l'azienda non vuole

Ieri la serie P40 è stata presentata in Cina, assieme alla costosissima smart TV X65. In occasione dell'evento di lancio, il CEO Richard Yu ha deciso di rispondere ad alcune lamentele proprio su questo argomento. Perché Huawei P40 Pro non ha uno schermo a 120 Hz? La risposta è presto detta: in realtà la macchina ammiraglia di Huawei sarebbe in grado di essere configurata a 120 Hz. Il display potrebbe supportare questo refresh rate, ma è Huawei stessa ad aver scelto di non settarlo così e rimanere sui 90 Hz.

Huawei ha configurato lo schermo di P40 Pro e P40 Pro+ per renderlo il più fluido possibile, seppur a 90 Hz. Questo con la migliore ottimizzazione dei consumi possibile in testa, continuando a portare avanti uno dei vantaggi dei telefoni Huawei. Il punto, però, è che ci si dimentica sempre che, per quanto i 120 Hz siano ovviamente più energivori, è sempre possibile dare la scelta all'utente di regolarlo nelle opzioni a 60, 90 o 120 Hz. A questo punto nel giro di qualche giorno potrebbe uscire una mod apposita per aumentare il refresh rate di P40 Pro.

💰 Risparmia con GizDeals per le migliori offerte dalla Cina!
⭐️ Se hai fame di notizie, segui GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .