Niente 5G nella vostra città? Tsk, Huawei lo porta sull’Everest!

huawei 5g everest

Pur essendo diventata famosa al pubblico per i propri smartphone, Huawei nasce come un'azienda dedita alle infrastrutture telecomunicative. Questo è ancora uno dei suoi core business, per quanto meno palese agli occhi dei più. Un po' come avviene per Amazon, celebre per la sua piattaforma e-commerce ma i cui enormi profitti derivano in buona parte dal mercato cloud e server. Per questo l'azienda di Ren Zhengfei è leader nel 5G, grazie al proprio know-how e ai lavori portati avanti in anticipo rispetto alla concorrenza.

LEGGI ANCHE:
Huawei tagliata fuori dall'app Google di tracking del Coronavirus?

Huawei e gli operatori cinesi hanno portato le reti 5G fin sul monte Everest

huawei 5g everest

L'enorme e rapido sviluppo delle reti Huawei nel mondo occidentale è stato pesantemente frenato l'amministrazione Trump. Fino a qualche anno fa sembrava deciso che la diffusione del 5G in Europa sarebbe stato guidato dall'azienda. Ma così potrebbe non essere, come dimostra il tira e molla che sta avendo luogo in molte nazioni del continente. Il discorso è ben diverso in Asia, dove Huawei ha il lasciapassare delle istituzioni e può così sperimentare ed osare.

Da questa volontà è nata una partnership con gli operatori principali della Cina, fra cui China Mobile, China Unicom e China Telecom. Una collaborazione che ha visto la nascita di tre stazioni radio 5G in un luogo geografico fra i più proibitivi al mondo. Ebbene sì, Huawei ha ben pensato di portare il 5G… sul monte Everest. Sembra quasi ironico che, nel mentre il mondo urbano fatica ancora a goderne, la montagna più alta al mondo (8848 metri) sia connessa alle nuove reti.

Chiaramente si tratta di una sfida portata avanti come veicolo promozionale per l'innovazione, come dichiarato dalle parti coinvolte. “Questa non è soltanto una sfida estrema in una zona di esclusione della vita umana, ma getta anche solide basi per il successivo sviluppo del turismo smart 5G e delle comunicazioni per scopi scientifici e di ricerca“.

Le stazioni sono state posizionate in due campi a 5300 e 5800 metri di altitudine e sono in grado di fornire una velocità in download fino a 1 Gbps. Entro il 25 aprile ne saranno installate altre 2 a 6500 metri, grazie alle quali la connettività sarà estesa fin sopra al cucuzzolo dell'Everest. A supporto di questi lavori ci sono 25 km di cavi ottici stesi e più di 150 dipendenti da parte di China Mobile.

😍La GizWeek 2020 sta arrivando dal 13 al 17 luglio. Non puoi perderla! Tutti i dettagli qui QUI con tanti YouTubers famosi, offerte da urlo e molto molto altro solo per VOI