Xiaomi, Realme ed Apple soffrono di un carenza di approvvigionamento a causa del nuovo Coronavirus

xiaomi

Da quello a cui stiamo assistendo in queste ore, molte aziende si trovano in una condizione di crisi più grave del previsto. Questa recente epidemia, scaturita dal nuovo ceppo di Coronavirus, sta creando non pochi problemi ad alcune società. Non sappiamo, dunque, fino a quando la situazione rimmarà tale, dato che brand come Xiaomi, Realme ed Apple cominciano ad accusare già carenze di approvvigionamento.

Non solo gli smartphone stanno accusando il colpo

xiaomi coronavirus

Stando alle dichiarazioni delle varie aziende, questa epidemia sta stravolgendo completamente i ritmi di crescita di alcuni brand. Dopo la scoperta di questo nuovo Coronavirus, denominato Covid-19, la situazione è sembrata essere subito critica. Dopo poco, infatti, molte società sono state costrette a chiudere alcune fabbriche, in via preventiva o a causa di qualche dipendente infetto. Questo, però, si è riflesso in termini negativi sulla redditività delle aziende, e non solo.

LEGGI ANCHE:
Xiaomi Mi A3: Android 10 in ritardo a causa del Coronavirus

Xiaomi, Realme, TCL e Apple sono i brand che, più di altri, accusano problemi di approvvigionamento. Sono soprattutto i produttori che hanno lanciato da poco nuovi prodotti ad avvertire maggiormente il pericolo di una paralisi nella spedizione degli stessi. Si tratta, ovviamente, non solo di smartphone ma anche televisori, come sta accadendo in casa Xiaomi. Al momento, comunque, molti degli stabilimenti chiusi all'inizio di febbraio stanno tornando a pieno regime. Nonostante questo, però, pare che l'arrivo dei nuovi pezzi, per la costruzione dei prodotti attualmente in commercio, sia notevolmente rallentato.

💰 Risparmia con GizDeals per le migliori offerte dalla Cina!
⭐️ Se hai fame di notizie, segui GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .