Proscenic

Xiaomi inizia a riaprire più di 1800 Mi Store in Cina

xiaomi mi store cina

Xiaomi sta attentamente monitorando l'epidemia di Coronavirus che, dopo la Cina, ha duramente colpito anche il resto del mondo. Adesso è l'Europa ad attraversare il periodo peggiore, Italia in primis, con l'azienda che sta aiutando la nostra Protezione Civile fornendo materiale sanitario. Al contrario, in madre patria la situazione si sta stabilizzando: nella scorsa giornata non c'è stato nessun nuovo caso, ad eccezione di alcuni (pochi) stranieri. Ecco, quindi, che si sta pian piano tornando alla normalità, a partire dalla riapertura dei Mi Store.

LEGGI ANCHE:
Redmi K30 Pro Zoom sarà meno potente di Xiaomi Mi 10 Pro

In Cina la paura del Coronavirus si allontana: Xiaomi riapre i suoi Mi Store

xiaomi mi store cina

A partire da oggi 19 aprile Xiaomi ha ufficializzato la riapertura di più di 1800 Mi Store sparsi sul territorio cinese, dopo la chiusura forzata dall'alto numero di contagi per Coronavirus. Ancora non si può pretendere di tornare ad una totale normalità, pertanto l'azienda si adeguerà alle stringenti normative sanitarie. Per esempio, i clienti troveranno disinfettanti all'interno dei punti vendita e dovranno necessariamente sottoporsi alla misurazione della temperatura.

Ben differente è la situazione in Italia: per il momento i Mi Store nostrani rimarranno chiusi fino al 25 marzo. Inoltre, a causa dei conseguenti problemi logistici, potrebbero esserci ritardi nella gestione dell'assistenza clienti.

⭐️ Scopri il nuovo Volantino Settimanale di GizChina con offerte e coupon esclusivi sempre diversi.
Honor