Redmi Note 9… o Redmi 9 il primo al mondo con Helio P75?

mediatek helio p75

Giusto ieri si parlava della differenza di SoC fra la versione standard e quella Pro di Redmi Note 9. Questo particolare ci è stato suggerito dal database di GeekBench, all'interno del quale sono apparse le due varianti. Ovviamente tutta l'attenzione è rivolta a Redmi Note 9 Pro, il quale beneficerà di specifiche più avanzate (ad un costo superiore). Ma anche Note 9 base avrà una sua “chicca”, ovvero l'essere il primo al mondo a montare l'Helio P75 targato MediaTek.

Aggiornamento 12/03: alla luce della presentazione odierna, cambia la prospettiva. Trovate tutti i dettagli a fine articolo.

LEGGI ANCHE:
Il CEO di Redmi afferma: “Xiaomi costa troppo? Ci siamo noi!”

Xiaomi e MediaTek di nuovo a fianco per il lancio di Redmi Note 9

Spuntano su GeekBench con nome in codice “Xiaomi Merlin“, Redmi Note 9 dimostra di montare un SoC denominato MT6769V/CZ. E proprio dietro questa sigla inedita si nasconderebbe il prossimo chipset MediaTek della serie Helio. L'unico dettaglio che notiamo è che avrà una CPU octa-core con cluster base ad 1.8 GHz. Ma la frequenza di riferimento sarà sicuramente elevata, anche perché il precedente Helio P70 arriva a 2.1 GHz.

A parte questo, non sappiamo ancora cosa cambierà fra Note 9 e 9 Pro. Come ci insegna l'andamento adottato dai vari produttori, il Pro dovrebbe adottare una fotocamera più avanzata. Non escludiamo che anche display, dimensioni e batteria possano essere differenti, anche se queste migliorie potremmo ritrovarle sul fantomatico Note 9 Pro Max.

Aggiornamento 12/03

Dopo la presentazione di oggi abbiamo scoperto che non esiste Redmi Note 9, con l'azienda che ha preferito puntare su Pro e Pro Max, entrambi con Snap 720G. A questo punto l'ipotesi che lo Xiaomi Merlin sia un altro smartphone si solidifica. Che possa trattarsi del già vociferato Redmi 9, sul quale sarebbe più prevedibile trovare una soluzione MediaTek.

💰 Risparmia con GizDeals per le migliori offerte dalla Cina!
⭐️ Se hai fame di notizie, segui GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .