Realme non torna indietro: nel 2020 solo Hz elevati

realme logo

La presentazione di Redmi K30 Pro 5G ha lasciato l'amaro in bocca a tutti coloro che si aspettavano un top di gamma a tutto tondo. Per quanto sia stata giustificata, l'assenza di uno schermo a refresh rate elevato fa sembrare K30 Pro un flagship del 2019, annata in cui avere tanti Hz non era ancora un modus operandi diffuso a macchia d'olio. Ad oggi praticamente tutti gli ultimi modelli high-end sono in grado di muoversi visivamente più fluidi, come nel caso di Realme. Finora l'azienda ci ha proposto ben modelli, fra Realme 6 e 6 Pro, X50 e X50 Pro, ma anche X2 Pro. Un trend che non si interromperà affatto nel 2020, portandolo avanti come una sorta di cavallo di battaglia.

LEGGI ANCHE:
Vivo e Realme: rimandati i nuovi prodotti per via del Coronavirus

D'ora in poi tutti i top di gamma Realme avranno un alto refresh rate

realme refresh rate

Lo stesso vice presidente Xu Qi si è esposto a proposito, confermando che d'ora in poi tutti i top di gamma Realme saranno dotati di schermo ad alto refresh rate. La dichiarazione è arrivata per rispondere alla domanda di un utente sui social asiatici, il quale chiedeva proprio conferme sull'assenza dei 60 Hz nel 2020 di Realme. L'utilizzo di schermi a refresh rate a 90 Hz o superiore non è una feature facile da promuovere al pubblico. Le persone in possesso di uno schermo da 60 Hz sono ancora la maggior parte, di conseguenza è quasi impossibile mostrare loro i vantaggi visivi dei nuovi schermi.

Visualizzare un contenuto a 90 Hz su uno schermo a 60 Hz significa non vedere nessuna differenza, pertanto c'è in un qualche modo da “fidarsi” delle parole del produttore. Ma è altrettanto indubbio che la differenza ci sia e, una volta vista, è difficile tornare indietro. La maggiore fluidità si traduce in uno scrolling più soddisfacente, oltre a poter supportare i giochi compatibili ed avere una maggiore responsività.

💰 Risparmia con GizDeals per le migliori offerte dalla Cina!
⭐️ Se hai fame di notizie, segui GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .