Ecco quali componenti di Xiaomi Mi 10 Pro ne hanno aumentato il prezzo

xiaomi mi 10 pro teardown

Abbiamo già parlato in lungo e largo del prezzo di Xiaomi Mi 10 e Mi 10 Pro, i cui aumenti hanno sollevato polemiche, anche accese. Lo stesso Lei Jun è intervenuto nella discussione, affermando che i primi risultati di vendite hanno premiato la scelta di Xiaomi. Si è preferito puntare ad un prodotto di alta qualità, piuttosto che scendere a compromessi per avere un prezzo quanto più contenuto. Anche se la vera prova del 9 la si avrà col debutto in Europa: lì scopriremo i prezzi per l'occidente, necessariamente più alti di quelli cinesi.

Aggiornamento 28/02: grazie al teardown svolto sul telefono, scopriamo altri dettagli sui costi produttivi. Trovate tutti i dettagli a fine articolo.

LEGGI ANCHE:
Xiaomi Mi MIX 4: alcuni render lo immaginano simile a Mi MIX Alpha

Xiaomi Mi 10 costa di più per “colpa” di tre componenti hardware specifici

I motivi per cui c'è stato questo innalzamento dei prezzi sono molteplici. A partire dagli investimenti da capogiro in ambito Ricerca e Sviluppo, necessari per ottenere gli upgrade hardware della serie Mi 10. Le componenti chiave in uno smartphone sono sostanzialmente tre: display, fotocamera e SoC.

Ed è proprio in questi tre comparti che Xiaomi ha apportato miglioramenti tali da provocare un aumento dei costi di produzione. Per esempio il display curvo, AMOLED e a 90 Hz, arriva a costare 90$, praticamente il triplo di un normalissimo schermo piatto. E fortunatamente non è un'unità Quad HD, altrimenti i costi sarebbero stati ulteriormente alti.

Lo stesso avviene con il comparto fotografico: per entrambi il sensore principale è un Samsung da 108 MP. Un sensore che tocca i 50$ per il produttore, il quadruplo rispetto ai sensori Sony da 48 MP visti più volte nel 2019, come su Mi 9. Senza considerare, infine, lo Snapdragon 865 e relativa piattaforma connettiva 5G, addirittura raddoppiato come costi rispetto allo Snapdragon 855. Il chipset di scorsa generazione dovrebbe costare attorno ai 50$, pertanto ipotizziamo un costo attorno ai 100$.

Già soltanto queste 3 componenti arriverebbero a costare 240$, un bel salto in alto se si pensa ai circa 90/100$ che Xiaomi avrebbe speso con il precursore di Mi 10. Per il momento le valutazioni hanno decisamente dato ragione all'azienda, come dimostrano i punteggi DxOMark, anche in ambito audio.

Quanto costa produrre Xiaomi Mi 10? | Aggiornamento 28/02

Smontando pezzo per pezzo Xiaomi Mi 10 è possibile capire quali siano i costi derivanti dalla sua produzione. Facendo la somma di tutto, si ottiene una somma complessiva di 440$, una cifra non propriamente bassa. Purtroppo non ci viene spiegato a cosa ammontino le varie categorizzazioni in cui si suddivide tale costo. Anche se, facendo 2+2, possiamo supporre che 81$ siano per il display, 67$ per lo Snap 865 e 48$ per la fotocamera. I restanti 244$ si suddividono fra tutto il resto: scocca, scheda madre, impianto connettivo, RAM e ROM, nonché speaker, sensori vari, chip audio e così via.

💰 Risparmia con GizDeals per le migliori offerte dalla Cina!
⭐️ Se hai fame di notizie, segui GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .