Huawei presenta il Wi-Fi 6+: migliorano velocità e copertura

huawei wi-fi 6+

Soltanto pochi giorni fa un dirigente Huawei affermava che non fosse necessario affidarsi al Wi-Fi 6. Fatto sta che adesso è tempo di Wi-Fi 6+, il nuovo standard connettivo svelato in concomitanza del lancio dei nuovi Mate XS, MatePad Pro e MateBook X Pro. Sul palco virtuale del keynote odierno Richard Yu ha spiegato in cosa migliora questo standard, ovviamente basato sulla sesta generazione.

LEGGI ANCHE:
Huawei P40 e P40 Pro: confermata la data di lancio ufficiale

Lo standard Wi-Fi 6+ presentato da Huawei: ecco cosa innova

Il primo cambiamento apportato dal Wi-Fi 6+ è l'ampiezza di banda, con il supporto end-to-end a 160 MHz. L'altro aspetto affinato riguarda l'inclusione della tecnologia esclusiva di banda stretta dinamica. La sinergia fra queste due features permette di migliorare velocità e copertura del segnale Wi-Fi.

A supporto di questa novità ci sono Gigahome 650 e Kirin W650, due nuovi chipset proprietarie dedicati a router e smartphone. Il primo è stato inserito all'interno del Huawei Wi-Fi AX3, il primo router in grado di supportare questo standard, con velocità fino a 3000 Mbps.

L'altro prodotto ad essere stato presentato con Wi-Fi 6+ si chiama Huawei 5G CPE Pro 2. Il nuovo modello più compatto del predecessore del 30% con supporto ad 11 bande 5G e sistema proprietario Super Uplink. Il SoC utilizzato è il Balong 5000, in grado di arrivare fino a 600 Mbps in 2.4 GHz e 2400 Mbps in 5 GHz


📱Segui GizChina su Google News,  clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti ⭐️.