Dopo Xiaomi anche Huawei, OPPO, Apple e Samsung punteranno alla tecnologia GaN

oppo huawei samsung apple caricabatterie gan

Secondo le ultime indiscrezioni provenienti dalla Cina, Xiaomi ha aperto le porte ad una piccola rivoluzione nel settore degli smartphone. L'azienda ha lanciato di recente lo Xiaomi Mi 10 Pro con ricarica da 50W e – in contemporanea – su YouPin ha debuttato il caricabatterie da 65W con tecnologia GaN, finora vista solo a bordo di soluzioni di brand non legati alla telefonia (come di Anker). A quanto pare questo potrebbe essere uno dei trend del 2020, con Huawei, OPPO, Apple e Samsung pronte a seguire la rivale cinese.

Dopo Xiaomi anche Huawei, OPPO, Apple e Samsung sarebbero al lavoro sulla tecnologia GaN

xiaomi
Il caricatore GaN di Xiaomi.

Infatti sembra che anche questi colosso del settore tecnologico siano al lavoro sulle rispettive soluzioni con tecnologia GaN (presumibilmente sotto forma di caricabatterie pensati ad hoc). La fonte sarebbe proprio un fornitore di Xiaomi, il quale avrebbe “confermato” che anche altri grandi brand si starebbero attrezzando in tal senso. Huawei, OPPO, Apple e Samsung potrebbero rilasciare i propri caricabatterie con tecnologia GaN nel corso dei prossimi mesi. Nel caso delle due compagnia cinesi, non è detto che il lancio di Find X2 (a Marzo) e della serie P40 (23/24 Febbraio) non ci riservi delle sorprese.

Molto probabilmente i vari brand utilizzeranno i moduli GaNFast NV6115 e NV6117 (proprio come Xiaomi) di Nanomicro Semiconductor Corporation, il primo produttore al mondo di soluzioni GaN. Comunque questa novità – anche se al momento è ancora un'indiscrezione – potrebbe non essere poi così irreale. Dopo il debutto del Mi 10 Pro e del caricatore GaN di Xiaomi, Realme è intervenuta in modo fulmineo specificando del l'X50 Pro arriverà con un caricabatterie  con tecnologia GaN direttamente in confezione. Insomma, la corsa alla “nuova” feature è cominciata!

Che cosa significa GaN?

Per i meno avvezzi, un caricatore GaN è un prodotto realizzato con una tecnologia particolare, differente rispetto ai soliti caricabatterie. Questi ultimi sfruttano come semiconduttore il silicio, mentre le soluzioni GaN utilizzano il nitruro di gallio (GaN, appunto), il quale garantisce una maggiore efficienza in pochissimo spazio. In soldoni è possibile avere caricabatterie molto più performanti (come nel caso del prodotto Xiaomi da 65W) in dimensioni contenute, il tutto con un occhio di riguardo anche alla sicurezza.

😍La GizWeek 2020 sta arrivando dal 13 al 17 luglio. Non puoi perderla! Tutti i dettagli qui QUI con tanti YouTubers famosi, offerte da urlo e molto molto altro solo per VOI