OnePlus parla di come migliorerà la fotocamera

recensione oneplus 7 pro

Con cadenza annuale o più si tengono gli OnePlus Ear Forums, riunioni durante le quali l'azienda si mette a disposizione per ascoltare la community. Durante questi incontri i rappresentanti della società si incontrano con il pubblico per ascoltare il loro feedback, portando avanti la propria filosofia recettiva nei confronti degli utenti. Nelle scorse ore si è tenuta l'ultimo Ear Forum in quel di New York, con un'edizione dedicata principalmente ai video-maker, sia professionisti che amatoriali.

LEGGI ANCHE:
OnePlus Concept One anche total black: il designer risponde ai dubbi

Open Ear Forums: il team OnePlus spiega cosa cambierà nel comparto fotografico

A cogliere l'occasione ci ha pensato il team XDA, con domande ad hoc su come migliorare il comparto fotografico, a partire dalla consistenza. Gli ultimi OnePlus hanno tre sensori abbastanza validi, ma non sempre coerenti sotto il profilo di esposizione e bilanciamento del bianco. OnePlus questo lo sa e vuole migliorarsi, specialmente sotto quest'ultimo parametro.

Lo stesso avverrà in termini di autofocus, con migliorie sia hardware che software in arrivo con i prossimi telefoni del 2020. Forse tramite l'ausilio della messa a fuoco Dual Pixel PDAF, finora mai usata sui precedenti modelli. Sempre XDA ha chiesto se verranno migliorati parametri quali riproduzione del tono della pelle, così come nitidezza e gestione del rumore. Il software OnePlus è solito intervenire più o meno pesantemente sulla riduzione del rumore, andando a discapito del dettaglio più fine. Altri aspetti  che necessiterebbero di essere affinati sono il flickering luci e fluidità nello spostamento orizzontale, a cui il team sta lavorando.

oneplus ear forum

Se si parla di stabilizzazione, Apple rimane leader, riuscendo a garantire l'unione di OIS+EIS anche in 4K a 60 fps. OnePlus ha introdotto la modalità Super Steady con OnePlus 7T, ma limitata in 1080p. Questo cambierà con alcuni dei modelli futuri, anche se OnePlus non si è voluta sbilanciare troppo. L'azienda sta anche lavorando all'introduzione dei video HDR, con cui calibrare l'esposizione di luci ed ombre non soltanto con le foto. Sempre in termini di consistenza, viene richiesta anche la possibilità di filmare in 4K con tutte le lenti, potendo così switchare fra di esse durante la registrazione. Non cambierà, invece, il limite a 5 minuti quando si registra in 4K a 60 fps, per via dei problemi di performance e temperatura che ne derivano.

Le migliorie in cantiere riguardano anche la componente software, a partire da una maggiore velocità dell'app fotografica. Fra le richieste c'è anche una maggiore ottimizzazione per l'utilizzo ad una mano, potendo zoomare con una mano ed avere i vari tasti in basso anziché in alto. Verrà anche migliorata l'app Galleria, con l'inserimento di nuovi strumenti per l'editing, fra cui color grading e opzioni di LUT. Per il momento, invece, niente modalità Pro Video, preferendo concentrarsi sul migliorare i video di default, così come niente stickers AR o modalità Light Painting.

Possibili future features di cui si è discusso sono la modalità Notte per i Video, così come l'utilizzo del teleobiettivo per ottenere un bokeh ottico nei video, dell'implementazione dei social direttamente nell'app (come fatto da Samsung) e dell'usare due sensori assieme per filmare (primario e grandangolare, oppure primario e selfie).

💰 Risparmia con GizDeals per le migliori offerte dalla Cina!⭐️ Se hai fame di notizie, segui GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .