USA vs Germania: a breve decisione sul 5G di Huawei

huawei
OnePlus Nord N10

Ad inizio anno la partecipazione di Huawei all'interno delle reti tedesca fu messa in discussione. Le indagini del governo statunitense ed il conseguente inserimento nella Entity List dell'azienda cinese ha messo la pulce nell'orecchio a varie nazioni. Fra queste c'è la Germania, paese che inizialmente aveva ipotizzato di escluderla dal bando del 5G, salvo poi ritrattare e permettergli l'ingresso (salvo garanzie). Una mossa che non ha fatto assolutamente piacere agli USA, con l'ambasciatore americano che non ha tardato ad esprimere tale dissenso.

Aggiornamento 16/01: ci sono nuovi sviluppi sulla questione Huawei e 5G in Germania, li trovate in fondo all'articolo.

LEGGI ANCHE:
Xiaomi e Huawei: risultati opposti per le vendite in Europa

Gli USA non sono d'accordo con la scelta di avere Huawei nella rete 5G della Germania

Dichiarazioni forti, quelle della controparte americana, che ha tacciato la mossa tedesca come “un insulto alle migliaia di americani che hanno contribuito alla sicurezza della Germania“. Dall'altro lato troviamo le affermazioni altrettanto al vetriolo di Peter Altmaier, ministro dell'economica tedesca, secondo cui il responso americano non sarebbe poi così affidabile. Questo dipenderebbe da quanto accaduto con la faccenda legata allo spionaggio NSA, durante il quale la Germania non boicottò i prodotti americani. Cosa che invece viene insistentemente richiesta da parte degli USA nei confronti della Cina.

Le sue dichiarazioni proseguono e puntano alla questione dei dati in mano a Huawei e, di conseguenza, al governo cinese, secondo quanto dichiarato dal governo americano. Ma come fa notare il ministro tedesco, “anche gli USA richiedono alle proprie compagnie di fornire certe informazioni per combattere il terrorismo“. C'è anche da dire che, come fa notare il portale SCMP, un ban della Germania verso Huawei incrinerebbe i rapporti fra le due nazioni, con la Cina che contribuisce non poco all'industria automobilistica tedesca. Tutto si gioca sugli equilibri, insomma, con un braccio di ferro che vede Huawei riconquistare terreno. Basti vedere, per esempio, il riottenimento delle licenze da parte di Microsoft.

Aggiornamento 19/12

Il governo Merkel ha deciso di mettere in standby il progetto che vede coinvolta Huawei nello sviluppo dell'infrastruttura 5G. I legislatori del partito social-democratico hanno promulgato una nuova legge che, se venisse approvata, potrebbe tirar fuori Huawei dai giochi. “Credo che potremo arrivare ad una decisione entro gennaio, una volta che avremo un modello decisivo del nostro futuro corso d'azione.”, ha affermato Jens Zimmermann.

Le precedenti regole per l'implementazione della rete 5G, redatte lo scorso ottobre, sono state criticate in quanto favorirebbero Huawei. Secondo i Moderati, nessuna azienda dovrebbe controllare più del 50% della filiera di approvvigionamento delle apparecchiature 5G. Al contempo, quasi tutti gli operatori tedeschi usano attrezzature Huawei ed un divieto del genere causerebbe perdite per miliardi di dollari.

Aggiornamento 16/01

Come riporta Reuters, la cancelliera Angela Merkel incontrerà i legislatori dell'ala dei Conservatori per capire se appoggiare o meno la proposta del partito Social-democratico. Secondo quest'ultimi, infatti, Huawei andrebbe respinta ed estromessa dall'affaire 5G in Germania. Una decisione tosta, visto che i due partiti condividono la coalizione di governo, perciò accogliere Huawei potrebbe incrinare i rapporti fra i due.


Non perdere alcuna notizia in tempo reale e le migliori offerte dedicate a Huawei nel canale Telegram dedicato!