ASUS ZenFone 5z: arrivano le patch di sicurezza di gennaio, e non solo

asus zenfone 5z

Se diamo un'occhiata agli ultimi prodotti commercializzati da ASUS, non possiamo che annoverare tra questi anche ZenFone 5z. Dopo il successo ottenuto con la variante standard, infatti, il brand decise di proporre un device leggermente più potente, non stravolgendo completamente l'esperienza d'uso. Ad anni di distanza dalla sua uscita, dunque, tale smartphone continua a ricevere importanti aggiornamenti, sotto tutti i punti di vista. Tanto che nelle scorse ore, qui in Italia, sono cominciate ad arrivare le nuove patch di sicurezza di gennaio, e non solo.

ZenFone 5z riceve ulteriori miglioramenti al sistema

ASUS ZenFone 5z

Qualche mese fa vi abbiamo parlato di ASUS ZenFone 5z, in occasione dell'arrivo su tale dispositivo di Android 10. Nel corso di questo nuovo anno, dunque, l'azienda vuole continuare a seguire il prodotto, non lasciando indietro i propri utenti. Motivo per cui, nelle scorse ore, sono state rilasciate le nuove patch di sicurezza di gennaio 2020, con tante altre novità. All'interno di questo aggiornamento da 158MB, arrivato via OTA anche in Italia, troviamo diversi fix, tra cui:

  • Risolto il problema dell'icone 4G+ scomparsa dopo la sospensione e riattiavazione;
  • Risolto un problema sul Google Play Store che smetteva di funzionare se il download dei dati era superiore a 1GB;
  • Risolto un problema con l'interfaccia utente di Contatti ASUS;
  • Risolto un problema con la whitelist hotspot che non poteva essere eliminata;
  • Miglioramento delle prestazione del media database refresh;
  • Aggiornate le impostazioni APN di diversi operatori, anche stranieri.

📱Segui GizChina su Google News,  clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti ⭐️.