Negli ultimi anni abbiamo avuto modo di testare la maggior parte dei dispositivi Jumper, alcuni dei quali ci hanno sorpreso positivamente, mentre altri no. L'azienda cinese, però, sta iniziando ad alzare il tiro e questo Jumper EZbook X3 Pro ne è la dimostrazione. Perché? Scopriamolo insieme all'interno della nostra recensione completa.

Recensione Jumper EZbook X3 Pro

Unboxing – Jumper EZbook X3 Pro

La confezione di vendita è realizzata in semplice cartonato e al suo interno troviamo la seguente dotazione:

  • Jumper EZbook X3 Pro;
  • alimentatore da parete con presa italiana;
  • manuale delle istruzioni.

Costruzione e design – Jumper EZbook X3 Pro

Rispetto agli altri modelli sono stati fatti degli importanti miglioramenti come ad esempio l'ottimizzazioni delle cornici attorno al display e della scocca su cui risiede la tastiera. Infatti, non abbiamo parti inutilmente libere se non i poggiapolsi. Questa caratteristica fa del Jumper EZbook X3 Pro una macchina dalle dimensioni compatte e perfetta per la portabilità, infatti ha le misure di 308 x 209 x 13.7 millimetri per un peso di 1.3 chilogrammi.

Jumper EZbook X3 Pro

Come potrete ben intuire sarà comodissimo da inserire nella maggior parte degli zaini da lavoro ed il suo peso contenuto non andrà a gravare eccessivamente sulla vostra schiena.

Il notebook è realizzato interamente in alluminio, il quale risulta essere piuttosto solido ed esente da flessioni, soprattutto al centro della tastiera che solitamente è un punto critico per i dispositivi cinesi low-cost.

Sono rimasto soddisfatto anche da design che, sebbene sia piuttosto standard esternamente, sulla parte frontale ha un aspetto premium, quasi da ultrabook. Ovviamente la differenza con un dispositivo da 1000 euro si nota, ma senza sapere il prezzo non direste mai che questo sia collocato attorno ai 270 euro.

Inferiormente troviamo quattro piedini in gomma che ne aumentano il grip e lo slot M.2 SATA, sul lato destro è presente una porta USB 3.0, lo slot microSD e l'ingresso jack da 3.5 mm, mentre sul lato sinistro è presente l'ingresso per la ricarica e la porta USB Type-C 3.1. L'unico piccolo difetto che gli ho trovato è stata la sporgenza dell'ingresso jack da 3.5 mm, il quale non è a filo con la scocca e tenderà a graffiarsi facilmente.

La tastiera è retroilluminata e con layout US e come in tutte le altre recensioni ribadisco che è solamente questione di abitudine. Tuttavia, qualora non siate molto pratici nella scrittura allora vi consiglio di acquistare degli sticker con configurazione italiana da applicare sulla keyboard. La corsa è buona, i tasti hanno le giuste dimensioni e si riesce a scrivere molto velocemente senza commettere particolari errori. L'unico aspetto che vorrei far presente è che con il riflesso della luce i tasti non risultano essere ben visibili in quanto i caratteri sono bianchi su sfondo grigio chiaro. La retroilluminazione aiuta solo parzialmente e solo in condizioni di scarsa luminosità ambientale.

Il touchpad è molto ampio, ha una finitura leggermente opaca e supporta a pieno le gestures di windows sebbene non sia precisissimo durante l'utilizzo. Infine, i poggiapolsi sono sufficientemente spaziosi per una scrittura confortevole.

Display

Il Jumper EZbook X3 Pro possiede un display IPS da 13.3 pollici di diagonale con risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel) e trattamento glossy. Quest'ultimo causerà dei riflessi quando si usa il notebook sotto la luce diretta del sole, ma sinceramente lo preferisco ad un pannello opaco.

Tuttavia, la luminosità massima è sufficiente in interna e nel complesso abbiamo una buona riproduzione della gamma cromatica sebbene i colori tendano ad una temperatura lievemente più calda del normale. Con questo sto cercando di trovare il pelo nell'uovo ad un display che per la sua fascia di prezzo riesce a svolgere egregiamente il suo lavoro. Infatti sono rimasto soddisfatto e il salto di qualità rispetto alle altre varianti della casa cinese si nota e come. Buoni infine gli angoli di visuale.

Hardware e prestazioni

Sotto la scocca del Jumper EZbook X3 Pro troviamo un chipset Intel Gemini Lake N4100, il quale è comprensivo di un processore quad-core con frequenza di clock massima di 2.4 GHz e base di 1.1 GHz, affiancato da 8 GB di RAM LPDDR4 Dual Channel (non espandibile) e 180 GB di memoria SSD SATA3, espandibili tramite lo slot SSD dedicato o tramite microSD. Lato software troviamo Windows 10 Home in lingua italiana.

Jumper EZbook X3 Pro

Per essere un notebook da circa 280 euro sono rimasto soddisfatto dalle prestazioni, in quanto per un utilizzo standard (e quindi non per un professionista) svolge egregiamente il suo lavoro senza andare quasi mai in crisi. Più nel dettaglio mi riferisco ad un utilizzo del pacchetto Office, navigazione web, stesura di articoli, YouTube, Spotify, Netflix e così via. Il passaggio da un software ad un altro è abbastanza rapido e anche con più finestre aperte la macchina riesce comunque a rispondere ai comandi impartiti in tempistiche sufficienti.

Le memorie sono veloci ed i benchmark hanno dato risultati migliori rispetto a tanti competitors che abbiamo analizzato nei mesi precedenti. Inoltre, nonostante stiamo parlando di una macchina fanless con sistema di raffreddamento passivo, le temperature non superano mai i 60°, nemmeno nelle fasi più concitate.

Passiamo adesso alla parte grafica perché a bordo abbiamo una GPU Intel UHD Graphics 600 che ci permette di utilizzare qualche programmino per il montaggio video e di effettuare un gaming leggero. Per quanto riguarda quest'ultimo dettaglio dobbiamo far presente che i titoli con cui si può giocare in maniera più o meno fluida sono quelli presenti sul Microsoft Store come Asphalt Urban, Modern Combact o Sniper Fury e non i vari Apex Legends o Fortnite (non sono rispettati i requisiti minimi).

Parlando dell'editing foto e video sarete in grado di effettuare dei lavori basilari con due tracce video e due audio con qualche transizione e scritta in tempistiche anche abbastanza buone. Infatti, per renderizzare un video da 5 minuti ha impiegato circa 20 minuti.

Ovviamente se state cercando qualcosa che vi consenta di applicare una color correction o che vi faccia realizzare dei lavori articolati allora dovrete cambiare macchina. Il Jumper EZbook X3 Pro non è un notebook per professionisti, ma più per YouTuber amatoriali che cercano una soluzione low-cost.

Allo stesso modo ve ne sconsiglio l'acquisto se il vostro unico intento è quello di trovare un device che sia in grado di garantirvi delle ottime performance di gioco.

Connettività, audio e fotocamera

Per quanto riguarda la connettività il Jumper EZbook X3 Pro presenta un ingresso USB Type-C 3.1 con uscita video fino al 4K e una porta USB 3.0. Non dimentichiamoci che a bordo troviamo un modem Wi-Fi Dual Band (scheda di rete Intel Wireless-AC 9461) che funziona piuttosto bene, oltre che il Bluetooth 5.0. Sotto questo punto di vista questo notebook è una certezza e vanta di una scheda tecnica che difficilmente si può vedere su altri competitors.

A bordo troviamo 4 speaker disposti sulla parte frontale, i quali non sono particolarmente potenti e non restituiscono un audio corposo. In linea generale sono sufficienti per vedere film in casa, ma se siete audiofili vi consiglio di affiancare ad esso un buon speaker Bluetooth per l'ascolto di brani musicali.

Jumper EZbook X3 Pro

La fotocamera frontale da 1 mega-pixel è sufficiente per delle videochiamate informali, in quanto abbiamo una bassa risoluzione e un audio catturato dal microfono che risulta essere un po' metallico. Insomma, per quanto riguarda questo aspetto è tutto secondo gli standard dei notebook cinesi economici.

Autonomia

Sotto la scocca del Jumper EZbook X3 Pro troviamo una batteria da 5000 mAh che ci garantisce un'ottima autonomia. Infatti, se utilizziamo il notebook per prendere appunti e per la navigazione web (l'utilizzo “universitario”) possiamo raggiungere anche le 9 ore, mentre con utilizzo misto tra navigazione web, YouTube, Netflix, Spotify, gaming sporadico allora siamo attorno alle 5 ore e mezza.

Qualora abbiate intenzione di acquistarlo per portarlo con voi in università potrete arrivare anche a due giorni di autonomia senza troppi problemi. Per quanto riguarda la ricarica completa, invece, questa avviene in poco più di 2 ore.

Recensione Jumper EZbook X3 Pro – Conclusioni e prezzo

Il Jumper EZbook X3 Pro si trova spesso su GearBest e Banggood tra i 280 e i 260 euro e a questo prezzo potrebbe essere un'ottima soluzione per chi cerca un notebook in alluminio, esteticamente moderno e accattivante e che riesca ad essere affidabile nell'utilizzo quotidiano.

In queste settimane l'ho utilizzato principalmente in mobilità per montare qualche video per il canale di GizDeals, per prendere appunti a lezione oltre che lavorare su fogli Excel e per la visione di film e devo dire che sono rimasto piacevolmente sorpreso dalle performance dal momento che alcuni suoi predecessori mi avevano lasciato l'amaro in bocca.

Come tutti i notebook cinesi low-cost pecca con la fotocamera frontale e il touchpad a volte non è precisissimo, ma possiede delle dimensioni compatte, un buon display e un'ottima autonomia!

Mi sento di consigliarvelo? Ovviamente dipende per quale scopo volete acquistarlo, ma personalmente penso che questo sia uno dei migliori Jumper che abbia provato fino ad oggi e una delle migliori soluzioni sotto i 280 euro, quindi la risposta è decisamente sì.