Redmi K30 certificato in patria: a quando il debutto?

redmi k30
OnePlus Nord N10

Nel corso dell'evento di lancio di Redmi 8/8A, il produttore asiatico ha pensato bene di infiammare gli animi rivelando qualcosina a proposito del prossimo flagship del brand, Redmi K30. Il device arriverà con il supporto al 5G (SA+NSA) ed un pannello totalmente Full Screen, grazie alla presenza di un foro per la dual selfie camera. Un cambio netto rispetto ai predecessori (con fotocamera pop-up), ma che potrebbe funzionare ed avere l'approvazione dei Mi Fan.

Redmi K30 potrebbe essere stato certificato in Cina

redmi k30

Insomma, i presupposti per un nuovo Flagship Killer ci sono tutti ed ora resta da vedere quando potremo mettere gli occhi sul device. Nel frattempo, un misterioso smartphone Xiaomi ha ricevuto l'approvazione della NRA in Cina (National Radio Authority) con un modello inedito siglato M1911U2E. Il dispositivo è dotato di connettività 5G ed i media cinesi sono propensi a pensare che si tratti proprio del Redmi K30.

Ovviamente esiste la possibilità che si tratti di uno smartphone della compagnia di Lei Jun e il pensiero non può che correre verso un certo Mi MIX 4, di cui si vocifera già da un po' di tempo (ma senza nulla di fatto, tranne una valanga di rumor). Viste le incertezze legate al nuovo Mi MIX, resta plausibile che possa trattarsi del Redmi K30.

Se quest'ultimo è stato davvero certificato, forse non ci sarà da attendere a lungo prima del debutto. Questo dovrebbe avvenire nel corso del 2020, ma non è detto che il lancio non possa avvenire già nei primi mesi del nuovo anno. Restiamo in attesa di ulteriori novità, ma soprattutto della certificazione del TENAA, vero e proprio indicatore del periodo di uscita del flagship.


Discuti con noi dell'articolo e di Xiaomi nei gruppi TelegramFacebook  dedicati!