Huawei investirà in Europa per ben 36 miliardi di euro

huawei logo

La lotta fra Huawei ed USA si arricchisce di un nuovo capitolo che vede l'Europa come un possibile punto focale per l'azienda cinese. Il nostro continente è già stato preso caldamente in considerazione, visto che si tratta del mercato principale dopo a quello asiatico. L'attacco ricevuto da parte dell'FCC ha ulteriormente inasprito la vicenda, con Huawei che si sta cercando di distaccare quanto più possibile dalla frangia americana. Anche ai danni dei propri dipendenti, con accuse di burnout da parte degli stessi dirigenti interni.

LEGGI ANCHE:
Xiaomi mira a superare Huawei e il primo passo è il Mi CC9 Pro

L'Europa nel mirino degli investimenti di Huawei, con ingenti somme

L'alleanza con l'Europa sarà fondamentale per la ricerca di partner  alternativi dal punto di vista produttivo, visto che lavorare con le aziende USA è diventato quasi impossibile. Non soltanto per ciò che concerne gli smartphone, ma anche le infrastrutture di rete, in primis le stazioni 5G che saranno adoperate anche in Europa. Per fare ciò, Huawei è intenzionata a mettere sul piatto una somma piuttosto cospicua, dato che si parla di investimenti da 36 miliardi di euro nel corso di 5 anni.

Lo ha affermato lo stesso Ernest Lin Zhang, presidente di Huawei Enterprise dell'Europa occidentale. Ciò si tradurrà in forti perdite per la filiera statunitense, con perdite per 10 miliardi di dollari per le casse delle aziende USA. Per allontanare eventuali ipotesi di cyber-spionaggio, il presidente ha affermato che l'Europa dovrebbe avere una struttura cloud indipendente. All'interno di questa sarebbero conservati i dati dei cittadini europei, così gestiti unicamente da aziende locali e non da parte di Huawei e nemmeno dagli USA. La società sarebbe già al lavoro con gli operatori Telefonica ed Orange per la relativa realizzazione.


Non perdere alcuna notizia in tempo reale e le migliori offerte dedicate a Huawei nel canale Telegram dedicato!