Qualcomm e OPPO collaborano ad uno smartphone 5G dual-mode

OPPO e Qualcomm

Non si tratta più di sola propaganda ma, effettivamente, il 5G rappresenterà il futuro della comunicazione. Tutto quello che fino ad oggi abbiamo conosciuto in un certo modo potrebbe essere stravolto dall'arrivo di una tale tecnologia, per certi versi rivoluzionaria. A crederci profondamente, infatti, vi sono alcune aziende leader nel settore tech, come la stessa OPPO. Nel corso di queste ore, infatti, il noto brand di smartphone ha dichiarato di voler presentare un device con la tecnologia 5G dual-mode, in collaborazione con Qualcomm.

5G dual-mode significa che verranno supportate le modalità di rete SA e NSA

Da qualche ora è terminata la conferenza di Qualcomm, tenutasi a Barcellona, nel quale ha tenuto a specificare alcuni progetti in merito al 5G. Tra questi, dunque, figura anche quello in collaborazione con OPPO, per la realizzazione del primo device 5G dual-mode. Cosa signica questo? Entro quest'anno OPPO dovrebbe rilasciare tale device, in grado di supportare la modalità di rete SA (Modalità standalone) e NSA (modalità non standalone). Tra le due vi è una sostanziale differenza: la prima, infatti, utilizza le celle 5G per la segnalazione e il trasferimento di dati senza la necessità di ricorrere alla rete LTE, mentre la modalità non standalone si basa su bande di tipo LTE per attività come la comunicazione tra ripetitori e server.

Grazie al nuovo smartphone 5G dual-mode, dunque, tale tecnologia potrebbe essere accessibile ad un numero molto più vasto di utenti a livello globale, rendendo il 5G subito fruibile da tantissie persone. Non sono ancora stati rivelati, però, dettagli in merito a tale questione. Potremmo avere qualche informazione in più verso la fine dell'anno, probabilmente.

[su_app]