Le vendite di OnePlus non vanno benissimo negli USA

oneplus logo

Fra tutti i brand asiatici di smartphone in circolazione, OnePlus è l'unico ad essersi riuscito a ritagliarsi una fetta di mercato nel difficile mercato USA. Da sempre titubante nei confronti di realtà cinesi, il Nord America ha ben accolto l'azienda di Carl Pei grazie anche ad un'impronta occidentale che da sempre la contraddistingue. Ma visti gli ultimi risultati di ricerca, sembrerebbe che le sue quote di mercato stiano calando.

LEGGI ANCHE:
Aspettate OnePlus 7T Global? Tranquilli, è già in sconto su GearBest

Calano le quote di vendita di OnePlus con gli operatori

Con gli ultimi smartphone OnePlus ha attuato una politica differente dagli scorsi anni. Prima proponendo soltanto OnePlus 7 Pro e non il modello base, per poi lanciare soltanto OnePlus 7T e non la variante Pro, per il momento assente. Secondo la società i due modelli sarebbero potuti coesistere negli USA, ma a quanto pare non sarà così. L'operatore T-Mobile ha da poco rimosso il 7 Pro dal proprio database, il quale sarà sostituito dal più recente 7T.

Secondo Wave7 Research sarebbero stati rivisti i piani di commercializzazione, preferendo optare per un unico modello in vendita. Ma il dato più interessato portato a galla dal centro di ricerca indicherebbe un calo per OnePlus, passata dal 5% all'1.3% delle vendite di smartphone per T-Mobile. Per avere un metro di paragone, le due realtà più consolidate, ovvero Apple e Samsung, hanno soltanto loro circa il 90% delle quote.


Discuti con noi dell'articolo e di OnePlus nei gruppi TelegramFacebook (OP6 e OP7 e OP7 Pro) dedicati! E non perderti nessuna notizia e offerte in tempo reale seguendo il canale  Telegram!