CHUWI Ubook Pro: il Surface economico è tornato e non ce n’è per nessuno

chuwi ubook pro

A distanza di un bel po' di mesi dal primo modello, il Surface economico del brand cinese è tornato all'attacco, stavolta con il nome di CHUWI Ubook Pro e specifiche migliorate. Che cosa ci aspetta con il prossimo 2 in 1 in arrivo sulla piattaforma di crowdfunding Indiegogo?

Aggiornamento 08/10: è online la pagina Indiegogo dove poter effettuare l'acquisto di Chuwi UBook Pro. A partire da un prezzo in offerta di 363€ per il modello con Intel N4100. Si sale, poi, a 408€ per quello con m3-8100Y454€ per la stessa ma con tastiera e stylus.  Le spedizioni avranno inizio a partire dal mese di dicembre 2019.

CHUWI Ubook Pro è l'alternativa economica al Surface ed ora arriva in versione rinnovata

chuwi ubook pro

Squadra che vince non si cambia, ed ecco che la compagnia asiatica ha pensato bene di riproporre la formula del modello lanciato a gennaio, stavolta con qualche miglioria in più. Il CHUWI Ubook Pro arriva con un display IPS leggermente più grande, da 12.3 pollici di diagonale e con risoluzione Full HD. Il retro – in alluminio – presenta una pratico braccetto da utilizzare come appoggio per il dispositivo mentre il peso arriva fino a 780 grammi (con uno spessore di 9 mm); ancora una volta una soluzione maneggevole e non troppo pesante.

Sotto la scocca batte un cuore Intel con il processore M3-8100Y, accompagnato da 8 GB di RAM LPDDR3 e 256 GB di storage SSD.

chuwi ubook pro

Immancabile il supporto alle Stylus fino 2048 punti di pressione e la presenza di una tastiera ultra sottile e con pulsanti retroilluminati. Al momento mancano ancora dettagli sul prezzo di vendita ma, se siete interessati, potete iscrivervi alla pagina dedicata (la trovate qui); oltre a saperne di più nel corso delle prossime settimane riceverete uno sconto del 25% sul prezzo finale.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.