Recensione Xiaomi 17Pin: un frullatore sempre a portata di mano

frullatore xiaomi

Xiaomi ha praticamente un'infinità di prodotti per la cucina che ricoprono più o meno tutte le fasce di prezzo. Oggi abbiamo provato per voi Xiaomi 17Pin: il frullatore portatile del brand da 400 ml. Riuscirà ad essere un perfetto sostituto, oppure dovrete ricorrere al classico frullatore? Scopritelo nella nostra recensione completa.

Recensione frullatore Xiaomi 17Pin

Design e qualità costruttiva

Xiaomi 17Pin si presenta come un vero e proprio “bicchiere magico” dalle dimensioni di 18.7 x 8.5 cm per un peso di circa 500 grammi. Costruito completamente in vetro resistente, a prima vista potrebbe non differire dai classici contenitori. Tuttavia è proprio nel tappo che troviamo tutta la genialità di questo prodotto. Al suo interno troviamo una lama dentata che svolge il compito di frullare frutta ed altri ingredienti.

Anche in questo caso il tappo, costruito in TPU, misto a gomma per incrementare l'aderenza al bicchiere, presenta una qualità costruttiva degna di Xiaomi. Il prodotto è promosso a pieni voti dal punto di vista della qualità costruttiva e del design, come sempre Xiaomi riesce a rendere distintivi i suoi prodotti con un design essenziale che, paradossalmente, risulta un segno distintivo.

Funzionalità e dettagli tecnici

Il frullatore portatile di Xiaomi ha una capienza di 400 ml e riesce ad azionare le lame grazie ad una batteria interna di 1400 mAh ricaricabile grazie al Pin dedicato. Probabilmente la scelta del pin per la ricarica è stata fatta per ragioni di impermeabilità. Riuscirete a ricaricare il prodotto in circa 2 ore e potrete utilizzarlo circa 15 volte.

Utilizzare Xiaomi 17Pin è semplicissimo, non dovrete far altro che riempire il bicchiere, richiuderlo, capovolgerlo e cliccare il bottone presente sul tappo. Così inizierà a frullare, con tempi (purtroppo) non molto brevi.

Esperienza d'uso

L'ideale per un prodotto del genere, vista la portabilità e le dimensioni, è che si avvicini il più possibile ad un classico frullatore. Così non è stato. Nell'utilizzo quotidiano ho trovato diversi impedimenti dovuti alla difficoltà nel tritare frutta più consistente, come ad esempio mele.

Un altro limite è quello della velocità: il mini frullatore ci metterà diverso tempo per completare il suo lavoro, anche se non lo caricate eccessivamente. Inoltre, ma probabilmente sarà stato un difetto legato all'unità in prova, per azionarlo mi è capitato di dover cliccare più volte il tasto. Proprio il tasto start merita un attimo di attenzione: potrete accenderlo soltanto se il bicchiere si trova al contrario.

Xiaomi 17Pin – Prezzo e conclusioni

Come avrete capito dalla nostra disamina, Xiaomi 17Pin è un prodotto tutt'altro che completo. Presenta alcune carenze e potrete utilizzarlo soltanto con determinati alimenti. Nonostante ciò potrà tornare utile, sopratutto in estate, per comporre frullati, frappè e quant'altro.

D'altra parte il frullatore Xiaomi 17Pin viene proposto ad un prezzo relativamente alto, di circa 30€: un accessorio interessante ma, cara Xiaomi, questa volta niente best buy.


Discuti con noi dell'articolo e di Xiaomi nei gruppi TelegramFacebook  dedicati!