Xiaomi e Realme, rispettivamente con Redmi Note 7 e Realme 3 Pro, hanno portato gli smartphone entry level ad una qualità indiscutibile. Entrambi possono essere acquistati sotto i 200€, entrambi possono essere definiti best buy, ma ci sarà uno che prevarica l'altro?

Li abbiamo confrontati attentamente, in ogni categoria. Sono due smartphone molto simili per certi aspetti, ma completamente diversi per altri, ma quale conviene acquistare tra i due dispositivi? A chi va la palma di best buy? Ne saprete di più dopo aver dato un'occhiata al nostro confronto dettagliato.

Confronto Redmi Note 7 vs Realme 3 Pro

Specifiche tecniche

Come saprete benissimo, l'esperienza offerta da un dispositivo va ben oltre la scheda tecnica, ma iniziamo proprio da questa per farvi conoscere meglio Redmi Note 7 e Realme 3 Pro.

Redmi Note 7

  • Display IPS da 6.3 pollici Full HD+ (2340 x 1080 pixel), densità di 409 PPI e protezione Gorilla Glass 5;
  • dimensioni di 159.21 x 75.21 x 8.1 mm per 186 g;
  • processore octa-core Qualcomm Snapdragon 660;
  • GPU Qualcomm Adreno 512;
  • 4 GB di RAM;
  • 64 GB di storage espandibile via microSD fino a 256 GB;
  • lettore d'impronte posteriore e Face Unlock;
  • dual camera posteriore da 48+5 mega-pixel con apertura f/1., autofocus PDAF e flash LED;
  • fotocamera frontale da 13 mega-pixel;
  • supporto dual SIM 4G+, Wi-Fi ac Dual Band, Bluetooth 5.0, GPS/A-GPS/GLONASS/BeiDou, ingresso mini-jack, porta IR, USB Type-C;
  • batteria da 4000 mAh con supporto Quick Charge 4.0.;
  • sistema operativo Android 9 Pie con MIUI 10.

Realme 3 Pro

  • Display IPS da 6.3 pollici Full HD+ (2340 x 1080 pixel), densità di 409 PPI e protezione Gorilla Glass 5;
  • dimensioni di 156.8 x 74.2 x 8.3 mm per 172 g;
  • processore octa-core Qualcomm Snapdragon 710;
  • GPU Qualcomm Adreno 616;
  • 6 GB di RAM;
  • 128 GB di storage espandibile via microSD fino a 256 GB;
  • lettore d'impronte posteriore e Face Unlock;
  • dual camera posteriore da 16+5 mega-pixel con apertura f/1.7, Dual Pixel PDAF e flash LED;
  • fotocamera frontale da 25 mega-pixel f/2.0;
  • supporto dual SIM 4G+, Wi-Fi ac Dual Band, Bluetooth 5.0, GPS/A-GPS/GLONASS/BeiDou, ingresso mini-jack, radio FM, USB 2.0 (micro USB);
  • batteria da 4045 mAh con supporto VOOC 3.0;
  • sistema operativo Android 9 Pie con ColorOS 6.

Design e qualità costruttiva

confronto realme 3 pro vs redmi note 7

Come avrete avuto modo di vedere dalla scheda tecnica, entrambi gli smartphone offrono dimensioni più o meno simili, con Realme 3 Pro che, in virtù di un corpo tutto in plastica, ha un peso minore. Se dovessimo assegnare dei punti in questa categoria, gli smartphone si dividerebbero equamente la posta.

Da un lato abbiamo Realme 3 Pro che risulta più maneggevole, più leggero, con un design certamente più accattivante ed un rapporto screen to body superiore. Dall'altro, invece, Redmi Note 7 offre una robustezza maggiore, data perlopiù dal frame laterale in alluminio e dalla back cover in vetro.

Lo stesso discorso si ripete sul retro, dove grazie alla rastremazione Realme 3 Pro offre più dinamicità ed un grip maggiore. Tuttavia, Redmi Note 7 ha un trattamento oleofobico più accurato, su entrambe le superfici del dispositivo.

Display

confronto realme 3 pro vs redmi note 7

Sulla carta troviamo due unità praticamente identiche, tuttavia, ancora una volta, l'utilizzo dei due smartphone ci ha portato a coglierne le differenze. Nonostante entrambi siano degli LCD, ancora una volta, la resa del pannello di Realme 3 Pro sembra un attimino superiore, sia per contrasto che per vivacità dei colori.

Resta comunque la possibilità, da parte di entrambi – sia per la MIUI che per la ColorOS, di tarare le impostazioni cromatiche, così come l'eventualità di settare la modalità notte.

Ancora, Realme 3 Pro offre una luminosità massima superiore rispetto a Redmi Note 7 che tornerà utile in situazioni di esposizione diretta al sole. D'altro canto, invece, Redmi Note 7 trova un sensore di luminosità leggermente più reattivo. Rimangono comunque – entrambi – degli ottimi pannelli vista la fascia di prezzo, con le sensazioni positive per Realme 3 Pro accentuate (forse) anche dalla quantità di porzione occupata dal display rispetto allo schermo.

Metodi di sblocco

confronto realme 3 pro vs redmi note 7

In entrambi i casi troviamo le stesse modalità di sblocco, rappresentate dal sensore ID posto sul retro e Face Unlock, oltre che i classici metodi.

Mentre lo sblocco con sensore d'impronta è pressoché infallibile su entrambi i device, il face unlock mostra ancora qualche pecca legata all'utilizzo in situazioni di scarsa luminosità. A parità di condizioni, risulta comunque leggermente più affidabile Realme 3 Pro.

Hardware e prestazioni

Come avrete potuto notare dalla scheda tecnica, in questo senso, Realme 3 Pro mostra più ambizioni con un SoC superiore rispetto a Redmi Note 7. Questa superiorità si ripercuote in diversi ambiti, anche se non così evidentemente.

Più in particolare, noterete come in alcuni fondamentali Redmi Note 7 sembrerà addirittura essere più veloce del rivale. Ci riferiamo, ad esempio, allo switch tra le app e l'utilizzo multitasking, così come la navigazione. Questo in virtù – anche – di una miglior ottimizzazione software.

D'altra parte, invece, abbiamo l'impressione che Realme 3 Pro sia più potente, e questo lo si nota nell'utilizzo di app più pesanti e nel gaming. Proprio sperimentando giochi più complessi graficamente noteremo un gap importante tra i due smartphone in favore – chiaramente – di Realme 3 Pro.

Software

Questa recensione ha avuto un filo conduttore piuttosto chiaro: Realme 3 Pro può essere considerato leggermente superiore a Redmi Note 7. Questa considerazione si capovolge quasi del tutto per quanto riguarda l'ottimizzazione software.

Grazie alla MIUI 10, infatti, Redmi Note 7 è in grado di guadagnare qualche punto nei confronti del “più giovane” competitor. In quasi tutti i dettagli si nota la maggior attenzione dell'UI di Xiaomi rispetto alla ColorOS, a mio avviso, ancora leggermente acerba nonostante apprezzi l'estetica.

L'esempio lampante è dato dalla fluidità delle gesture e del multitasking del Note 7, così come la gestione delle app clonate, leggermente più performante di Realme 3 Pro. In tal senso, Realme 3 Pro e la sua ColorOS, mi hanno convinto nell'ottimizzazione del gaming, con lo “Spazio Gioco” dedicato che offre un'esperienza utente ottimale.

Fotocamera

confronto realme 3 pro vs redmi note 7

Per il comparto fotografico troviamo invece due scelte completamente differenti: Realme 3 Pro si affida ad un sensore Sony IMX519 da 16 mega-pixel, mentre Redmi Note 7 opta per una soluzione Samsung S5KGM1 da 48 mega-pixel.

confronto realme 3 pro vs redmi note 7

Anche in questo caso dobbiamo constatare la superiorità di Realme 3 Pro, ma con qualche pecca. Quest'ultimo infatti risulta avere una qualità dei dettagli superiori, sia nelle macro che negli scatti con soggetti in lontananza. Stesso discorso anche per la gestione del rumore nelle zone buie. Qualità superiore anche per quanto riguarda la selfie camera.

Tuttavia, Redmi Note 7 si fa preferire rispetto al competitor per la gestione cromatica delle foto e non solo. In alcune feature, come la modalità ritratto, la gestione dell'immagine del software di Xiaomi offre una resa – ancora una volta – più realistica. In tal senso, poi, c'è da sottolineare una gestione delle luci ottimizzata per il device Redmi.

confronto realme 3 pro vs redmi note 7

Nella modalità notte, risultano essere preferibili gli scatti effettuati con Realme 3 Pro. Notiamo, infatti, nelle foto notturne di Redmi Note 7, colori troppo chiari che influiscono sulla qualità dell'immagine.

Audio e connettività

confronto realme 3 pro vs redmi note 7

In termini di qualità audio, entrambi i device non spiccano per qualità. Tuttavia cambia la potenza dell'altoparlante, decisamente più forte in Realme 3 Pro, sia in chiamata che nella riproduzione audio e video.

Lato connettività gli smartphone si equivalgono, almeno sulla carta. Nell'utilizzo quotidiano, invece, risulta essere più affidabile sia sotto copertura Wi-Fi che 4G, Redmi Note 7. Inoltre, notiamo l'assenza dell'USB Type-C su Realme 3 Pro.

Autonomia

Dal punto di vista dell'autonomia ci troviamo in entrambi i casi in presenza di due “pezzi da 90”. Sia Realme 3 Pro che Redmi Note 7 offrono un'autonomia invidiabile, comunque la si metta.

Entrambi i device, rispettivamente 4050 mAh e 4000 mAh, superano in maniera ottimale le giornate stress, raggiungendo in alcuni casi anche le 7 ore di schermo acceso: un ex aequo in tal senso. Anche i tempi di ricarica dei due smartphone sono sostanzialmente equiparabili. Nonostante l'assenza della USB Type-C, infatti, Realme 3 Pro con la sua VOOC 3.0 riesce ad avere discreti tempi di ricarica.

Entrambi gli smartphone – infatti – riescono a completare una ricarica da 0 a 100% in poco meno di 1 ora e 30 minuti.

Conclusioni

L'avrete capito, siamo in presenza di due best buy assoluti. Entrambi presentano tantissimi punti di forza nonostante il prezzo contenuto, ma chi dei due ha il quid per essere considerato il migliore? Ci sono da fare due valutazioni in merito.

Considerando i prezzi di listino, 199€ per entrambe le versioni base, Realme 3 Pro si potrebbe far preferire a Redmi Note 7. Tuttavia, quello che davvero conta quando si parla di “smartphone economici” è lo street price. Considerando il versus in quest'ottica, Redmi Note 7 recupera tantissime posizioni, visti i picchi di minimi storici che hanno toccato i 120€. Allo stato attuale, invece, sarà possibile acquistare la controparte soltanto sullo store ufficiale, al prezzo di listino di 199€.

Redmi Note 7 4/64 GB – Banggood
LinkedIn

Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.