Honor 20 Pro senza segreti nel primo hands-on

honor 20 pro

Ci prende un po' di sorpresa questo primissimo hands-on dei ragazzi di Android Central eseguito su Honor 20 Pro. Questo perchè l'azienda asiatica non ha mai anticipato così i tempi, lasciando mostrare in toto un nuovo smartphone ancor prima della presentazione. Mancano ancora 6 giorni all'evento di lancio, ma forse il debutto di OnePlus 7 Pro ha catalizzato così tanto l'attenzione da far decidere ad Honor di mettersi in mostra.

Il primo hands-on di Honor 20 Pro ci svela tutto quello che c'è da sapere

Questo Honor 20 Pro eredita alcuni aspetti da Honor View 20, a partire dal display forato denominato AllView, nel quale si trova la selfie camera da 32 mega-pixel. Si tratta di un pannello LCD da 6.26″ Full HD+ (2340 x 1080 pixel): non essendo AMOLED, quindi, il lettore d'impronte laterale si occupa dello sblocco. Posizionato in stile Sony dove c'è il tasto Power, ad alcuni risulterà sicuramente più immediato rispetto alle soluzioni nello schermo.

L'altro aspetto in parte ereditato è la back cover. In realtà visivamente non c'è molta somiglianza ma, come View 20, anche qua è stato adottata una particolare lavorazione chiamata Dynamic Holographic. Il retro è composto da 3 strati di vetro che, data la loro conformazione, creano dei giochi di luci caleidoscopici.

Parlando di comparto fotografico, su Honor 20 Pro c'è una nuova quad camera, differente rispetto a quanto visto su altri modelli Huawei/Honor. Innanzitutto c'è un sensore primario da 48 mega-pixel con apertura f/1.4, una delle ottiche più luminose (sulla carta) mai viste in ambito mobile. Questo è affiancato da un teleobiettivo 3x e da un grandangolare da 16 mega-pixel. Ultimo ma non ultimo, anziché il sensore ToF visto su View 20 e P30 Pro qua c'è un sensore macro da 2 mega-pixel, incaricato di acquisire immagini da molto vicino.

LEGGI ANCHE:
Ecco i primi smartphone Huawei e Honor che riceveranno Android Q

Da non sottovalutare sarà anche il comparto hardware, avendo dalla sua il chipset Kirin 980. Grazie anche alla collaborazione con lo studio Epic Games, sarà possibile giocare a Fornite a 60 fps. Per il momento Android Central non si è voluto sbilanciare ulteriormente, per quanto abbia già affermato che Honor 20 Pro sarà valutato da DxOMark, pertanto ci aspettiamo grandi cose dal nuovo top di gamma.


Non perdere alcuna notizia in tempo reale e le migliori offerte dedicate a Huawei nel canale Telegram dedicato!