Xiaomi Mi 9, di nuovo problemi di scorte: il presidente si scusa

xiaomi mi 9

Circa 9 anni fa Xiaomi fu fondata e, nel corso degli anni, è arrivata a competere ai piani alti, rivaleggiando con i principali produttori di elettronica. Ma la strada per diventare una delle realtà ai vertici non è ancora finita, come dimostrano i problemi che l'azienda sta affrontando in Cina. Con il lancio dello Xiaomi Mi 9, infatti, molti utenti si sono lamentati in rete della scarsa disponibilità in proporzione all'ampia domanda del mercato.

In Cina ci sono problemi di disponibilità per il nuovo Xiaomi Mi 9

A scusarsene è stato Lin Bin in persona, il presidente di Xiaomi, con un post ufficiale su Weibo. Non è assolutamente la prima volta che parliamo di disponibilità non adeguate al lancio di un nuovo modello, specialmente quando si tratta di smartphone di punta (come Mi 9). Per questo i “record di vendite” di Xiaomi vanno sempre presi con le pinze, in quanto gli stock sembrano finire più per negligenza di Xiaomi che per eccessiva richiesta.

Nel post in questione egli ammette delle mancanze da parte di Xiaomi, soprattutto per ciò che concerne l'organizzazione interna e la gestione di questi processi. Ovviamente ha tenuto a specificare come in questi giorni stiano lavorando per compensare ciò, intensificando la formazione interna dei dirigenti aziendali e far sì che il tutto migliori gradualmente.


Discuti con noi dell'articolo e di Xiaomi nei gruppi TelegramFacebook  dedicati!