Dopo aver analizzato qualche mese fa il TicWatch Pro, oggi torniamo alla riscossa con la recensione di uno smartwatch prodotto dall'azienda cinese Mobvoi. Stiamo parlando, infatti, del nuovo TicWatch C2, il quale può essere definito come il successore spirituale del TicWatch 2 che fu lanciato molto tempo fa. Rispetto a quest'ultimo sono cambiate molte cose, una su tutti è il software. Come si sarà comportato dunque durante i giorni di test? Non ci resta che scoprirlo all'interno della nostra recensione completa!

Recensione TicWatch C2

Unboxing

Il TicWatch C2 è venduto in una elegante confezione in cartonato bianco ed al suo interno è presente la seguente dotazione:

  • TicWatch C2;
  • basetta magnetica per la ricarica;
  • manuale delle istruzioni.

Costruzione e design

Rispetto alla serie E e S abbiamo una cassa in alluminio ed un cinturino in pelle, i quali rendono questo smartwatch decisamente più elegante e maggiormente adatto anche al pubblico femminile. Infatti, abbiamo anche delle dimensioni abbastanza contenute, ovvero uno spessore di 13.10 millimetri (il Rose Gold è da 12.80 mm) ed una cassa da 42.83 millimetri.

TicWatch C2

La costruzione è molto solida ed i materiali utilizzati sono di qualità, inoltre, il TicWatch C2 possiede una certificazione IP68 che lo rende resistente ad acqua e polvere. Purtroppo ancora non è presente una funzione che monitori il nuoto, ma nei giorni scorsi ho potuto utilizzarlo tranquillamente in acqua senza riscontrare anomalie e malfunzionamenti.

TicWatch C2

Il cinturino in vera pelle che viene venduto con lo smartwatch è da 18 mm e può essere sostituito tranquillamente con un altro cinturino acquistabile sullo store ufficiale o su qualsiasi altro sito o orologeria.

Lo smartwatch al polso è molto comodo e leggero e il cinturino non vi farà in alcun modo sudare la pelle. Inoltre, dopo 3 settimane di utilizzo non ho riscontrato alcun graffio o segno di usura sulla cassa in acciaio.

TicWatch C2

Proprio per quanto riguarda questo aspetto, qui troviamo due tasti fisici che svolgono le seguenti funzioni:

  • Singolo tap sul tasto superiore: lista applicazioni;
  • pressione prolungata sul tasto superiore: Google Assistant;
  • singolo tap sul tasto inferiore: Fitness, ma in realtà possiamo personalizzarlo a nostro piacimento attraverso le impostazioni;
  • pressione prolungata sul tasto inferiore: accensione, spegnimento, riavvio.

TicWatch C2

Inferiormente troviamo i pin per la ricarica e il sensore per il monitoraggio del battito cardiaco. Su questo modello è assente lo speaker di sistema quindi non potremo intrattenere conversazioni direttamente dallo smartwatch e non potremo ascoltare musica se non attraverso un dispositivo Bluetooth, ma di questo ne parleremo successivamente.

Display

Il TicWatch C2 possiede un display AMOLED da 1.3 pollici di diagonale con risoluzione 360 x 360 pixel e densità di 392 PPI.

TicWatch C2

Come da tradizione Mobvoi il pannello è di grande qualità, in quanto i colori sono molto vividi, ma mai troppo saturi e la definizione è alta così come lo è la luminosità massima, la quale ci garantirà una buona visibilità sotto la luce diretta del sole.

Non è presente un sensore di luminosità automatico, ma possiamo facilmente gestire quest'ultima direttamente dalle impostazioni. Presente, infine, anche la modalità always-on che ci consentirà di continuare a vedere l'orario anche quando il dispositivo è in stand-by.

Hardware

Per quanto riguarda il comparto hardware, il TicWatch C2 presenta la stessa configurazione del Pro, ovvero un chipset Snapdragon Wear 2100, affiancato da 512 MB di RAM e 4 GB di memoria interna. Il dispositivo è fluido, gira bene e svolge adeguatamente il suo lavoro senza intoppi o lag vari. Peccato non trovare il nuovo Snapdragon 3100, ma possiamo ritenerci comunque molto soddisfatti dalle performance.

Software

A differenza del suo predecessore, il TicWatch C2 non possiede un sistema proprietario, ma si affida a Wear OS. Sotto questo punto di vista non c'è molto da aggiungere rispetto a quanto detto per il TicWatch Pro o per altri smartwatch con lo stesso software analizzati in precedenza, in quanto possiede gli stessi pregi e difetti.

Attraverso questo orologio possiamo installare Spotify e comandare la riproduzione su smartphone o altri dispositivi collegati ad esso tramite Bluetooth, è possibile rispondere alle chiamate, ma non è possibile conversare solamente dallo smartwatch. Inoltre, potrete installare Telegram e chattare con i vostri amici, inviare messaggi vocali, stickers e tanto altro ancora.

Per quanto riguarda WhatsApp, Wear OS ancora non consente di scaricarlo direttamente dal Play Store, quindi potrete solamente rispondere ai messaggi tramite tastiera, comandi vocali o risposte rapide, ma non potrete visualizzare immagini o ascoltare note audio (sempre tramite dispositivo Bluetooth).

Abbiamo l'integrazione di Google Assistant che può essere richiamato attraverso il tasto superiore o con comando vocale. Devo dire che questo mi è tornato molto utile, soprattutto durante la guida o in occasioni in cui non potevo utilizzare lo smartphone.

L'applicazione Mobvoi è sempre molto intuitiva e accattivante nel design. Grazie a questa potremo monitorare tutti i progressi sportivi. A proposito di quest'ultimi, sullo smartwatch possiamo utilizzare sia Google Fit che gli applicativi proprietari di Mobvoi.

I dati sul fitness restituiti sono abbastanza approfonditi e questo ci fa capire che l'azienda vuole puntare molto sullo sport oltre che sulla produttività.

Sensoristica

Il TicWatch C2 è dotato di Bluetooth 4.1 LE, Wi-Fi b/g/n Single Band, accelerometrogiroscopiobussolacardiofrequenzimetroGPS/A-GPS ed NFC, il quale ci consentirà di effettuare pagamenti con Google Pay direttamente dall'orologio.

Parlando del lato sportivo, il calcolo dei passi è abbastanza preciso e affidabile, ma non siamo ai livelli dei dispositivi pensati appositamente per lo sport. Attraverso l'orologio è possibile far partire sessioni di corsacamminatatapis roulantbicicletta e freestyle work out, ovvero la palestra.

Buona la precisione del sensore per i battiti cardiaci, in quanto confrontandolo con un misuratore di pressione sanguigna da braccio i risultati sono stati molto simili. Inoltre, è possibile impostare la misurazione costante, ma ovviamente questa andrà ad inficiare sull'autonomia.

Confermiamo, infine, le sensazioni positive anche per il GPS, il quale ci consentirà di esaminare con precisione il percorso effettuato durante le nostre sessioni di allenamento.

Autonomia

Sotto la scocca del TicWatch C2 troviamo una batteria da 400 mAh, la quale ci garantisce una buona autonomia. Infatti, con utilizzo intenso (notifiche costanti, attività fisica, display attivo/always-on e luminosità oltre il 50%) riusciremo ad arrivare senza troppi problemi a fine serata, mentre con utilizzo più moderato sarà possibile arrivare anche ad un giorno e mezzo di autonomia.

Infine, la ricarica completa avviene in circa 1 ora e 30 minuti.

Conclusioni

Arrivando alle conclusioni mi verrebbe da esclamare una frase che va tanto di moda ultimamente: “Mobvoi non ne sbaglia una”. Eh già perché anche questa volta l'azienda cinese ha realizzato un prodotto funzionale, economico e sorprendentemente elegante. Nonostante ciò si è continuato a strizzare l'occhio allo sport grazie alle solite ottime integrazioni Mobvoi.

Il TicWatch C2 è disponibile sullo store ufficiale a 189 euro, un prezzo tutto sommato onesto per quello che riesce ad offrirci lo smartwatch, ovvero delle buone prestazioni e un'ottimo design.

TicWatch C2 dal sito ufficiale italiano con 24 mesi di garanzia Italia

More Less
LinkedIn