Xiaomi sale del +415% in Europa e OnePlus è fra i top 5 brand premium in USA

oneplus xiaomi logo

Nel mentre Huawei si prepara ad essere bannata definitivamente negli USA, la sorte contraria è toccata a OnePlus. In Europa, dove Huawei è stata messa in discussione in più nazioni, è invece Xiaomi ad aver goduto di un boost più che notevole nel corso del 2018. Il tutto ai danni dei big (o forse ex-big) del settore come Samsung, Apple, LG e così via, le cui quote di mercato stanno venendo prese pezzo per pezzo dalla controparte cinese.

LEGGI ANCHE:
Confronto Huawei P Smart 2019 vs Honor 10 Lite: chi è il migliore?

Xiaomi e OnePlus conquistano rispettivamente Europa e USA

Se in Europa Orientale Xiaomi è riuscita a conquistare il primo posto in Ucraina, in quella Occidentale la strada è ancora lunga, ma non per questo impossibile da percorrere. Basti pensare che, rispetto all'anno precedente, nel 2018 l'azienda ha avuto una crescita del +415.1%. Un valore quasi assurdo per quanto alto, ma la spiegazione è abbastanza ovvia. Prima dello scorso anno Xiaomi era presente in poche nazioni ed è nel 2018 che si è ufficialmente consacrata nel nostro continente.

Per quanto riguarda OnePlus, è forse l'unico brand cinese ad andare così bene negli USA, grazie soprattutto ad una filosofia più “occidentaleggiante”. Ed è anche per questo che nel Q4 2018 i buoni risultati di vendita hanno posto la società di Carl Pei nei top 5 brand per quanto riguarda il mercato premium sopra i 500$.


Discuti con noi dell'articolo e di Xiaomi nei gruppi TelegramFacebook  dedicati!