Le consegne di JD si fanno via drone, adesso anche in Giappone

Nel mentre Amazon presenta il proprio corriere robot su ruote, dall'altra parte del mondo JD si è portata più avanti. Sono già diversi anni che il colosso dell'e-commerce cinese lavora al proprio programma di consegne via drone e lo scorso novembre 2018 ha ottenuto il via libera per operare pubblicamente. In realtà è dal 2016 che l'azienda utilizza questo sistema, per quanto inizialmente le operazioni siano state limitate ad alcune aree remote.

LEGGI ANCHE:
In Cina c’è un’app che ti mostra i debiti dei vicini

Il sistema di consegne via drone di JD si allarga anche al Giappone

Per quanto nell'immaginario futuro la consegna via drone andrà a sostituire l'intera filiera di spedizioni, l'utilizzo primario da parte di JD è proprio quello di coprire le aree più rurali e remote. Quelle più difficili e/o sconvenienti da raggiungere con i metodi tradizionali, insomma. Ed il tutto avviene in maniera automatizzata ma soprattutto rapida, visto che il drone non ha particolari orari da rispettare, oltre al vantaggio di non dover seguire le strade sterrate.

Non solo in Cina, dato che, dopo l'Indonesia, JD ha siglato una partnership anche con Rakuten, un altro gigante dello shopping online localizzato in Giappone. Anche Rakuten è già dal 2016 che testa le consegne utilizzando droni e, con questa collaborazione con JD, potrà accelerare sviluppo e diffusione di questa nuova tecnologia.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.